Adesso parlo io… nel Paese degli Sciocchi (forse).

by

Famiglie d’Italia, mercoledì 6 maggio 2009. La caciara scoppiata in questi giorni è terrificante! La politica italiana si riduce ad un gossip da serve dove i protagonisti, buoni o cattivi che siano, recitano la loro parte davanti ad una platea che ormai li segue più per curiosità che per convinzione, assuefatta com’è da polemiche alimentate da accuse e giustificazioni che si susseguono imperterrite, senza sosta…senza rispetto per un popolo che si attenderebbe e meriterebbe ben altro. Comunque, benché tutti gli sforzi di una parte nel tentare di distruggere l’operato dell’altro, a sentire gli ultimi sondaggi, il Paese degli Sciocchi rimane fermo, fino a prova contraria, a concedere preferenze e fiducia a chi ha votato un anno fa… E ‘ un peccato, però, assistere a programmi televisi seri come Ballarò, dove i personaggi che dovrebbero rappresentarci, ieri sera Franceschini e Bondi, si beccano come bambini rinfacciandosi argomenti triti e ritriti in grado ormai di alimentare solo sciocchi  e boccaloni, per cui mi sorge il dubbio che questa sia la considerazione che hanno di noi i politici o, almeno, una parte di loro. Ed è anche un peccato e molto triste vedere Silvio Berlusconi, il nostro Premier, a Porta a Porta come un imputato alla gogna di un processo mediatico, che si discolpa e fornisce prove a suo favore sotto l’occhio e l’orecchio vigile di un Bruno Vespa incalzante…da lui ci si aspetta  un qualcosa di diverso, come un qualcosa di diverso ci saremmo aspettati anche da sua moglie Veronica Lario, non riuscendo ad immaginarcela, prima, come una qualsiasi moglie in odore di tradimento, che alla prima lettera anonima s’infuria e si vendica nel modo più crudele, screditando il suo compagno, il padre dei suoi figli, agli occhi di un’opinione pubblica che non aspetta altro, nel tentativo di resuscitare avversari in agonia. Ed ancora più triste è la consapevolezza che in certe guerre non c’è rispetto per nessuno, nemmeno per una ragazzina, Letizia Noemi, la quale la festa del suo diciottesimo compleanno se la ricorderà amaramente per il resto della sua vita.

Il significato della foto di apertura lo lascio all’intelligenza ed alla fantasia di chi legge. Potrebbe rappresentare un avvertimento, un monito o un consiglio, ricordando però, che il volto degli sciocchi nasconde, spesso, un carattere forte e doti impensabili…figuriamoci, quello di un intero Paese!

Umberto Napolitano

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: