Niente di nuovo sul fronte maggioranza-opposizione

by

Ieri sera a Ballarò il dibattito è continuato sui soliti temi relativi al Gossip Silvio Berlusconi-Letizia Noemi, con Dario Franceschini che, pur ribadendo la sua volontà di volersi misurare con l’opposizione sui contenuti dei temi politici, ha insistito sui tema  delle 10 domande a Berlusconi in attesa di risposte, appoggiato naturalmente da Ezio Mauro, il direttore di Repubblica. Maurizio Belpietro, direttore di Panorama, a sua volta ha replicato che lui da giornalista ha un’infinità di domande rimaste  nel tempo senza risposta, ingaggiando, di conseguenza, una rissa col leader del Pd, quando questi ha ricordato al pubblico che Belpietro lavora per il Cavaliere, omettendo, naturalmente, che Mauro, a sua volta, lavora per Carlo De Benedetti, anti berlusconiano d’eccellenza. La rissa è poi continuata fra Sandro Bondi, il ministro della cultura, noto per la sua ” mitezza ” , ed il direttore di Repubblica, accusato di  ” rimestare nella pattumiera “, mentre il povero Marco Pannella, che si guadagna i passaggi televisivi a forza di scioperi della fame e della sete, cercava di fare da moderatore, pur lasciandosi scappare un simpatico ” faccia da c… ” nei confronti del suo alleato Franceschini. E Giovanni Floris?… Beh, questa volta il conduttore ha dovuto fare gli straordinari per mettere un po’ d’ordine ad uno spettacolo alquanto squallido e, tutto sommato, privo di contenuti, a parte un timido tentativo di Raffaele Lombardo, Presidente della Regione Sicilia, di spiegare i motivi che lo hanno portato all’azzeramento della propria Giunta. Insomma, niente di nuovo sul fronte maggioranza-opposizione.

Un po’ meglio è andata a Porta a Porta, dove Bruno Vespa ha passato una serata abbastanza tranquilla nel dibattito, sui temi della crisi finanziaria e degli interventi adottati e da adottare, fra  Giulio Tremonti e Pier Ferdinando Casini. Il leader dell’Udc ha svolto il suo ruolo di oppositore con argomentazioni valide ed inerenti e il tutto è proseguito in maniera così serena e civile che, a un certo punto, causa anche l’ora tarda, confesso di essermi appisolato per qualche istante.

Ho voluto rappresentare due momenti diversi della politica vissuta attraverso gli schermi televisivi: del momento ” agitato ” ho parlato a lungo, di quello ” moderato ” mi sono limitato ad un breve accenno. Cosa significa ciò?… che far rumore attira l’attenzione! Però, della rissa mi ricordo solo momenti fastidiosi, mentre del dibattito pacato ricordo delle sensazioni e informazioni che mi hanno aiutato a creare ulteriore ordine nell’ambito delle mie personali scelte ed esigenze politiche che, essendo personali, tengo per me come qualsiasi intelligente cittadino più dedito al concreto che al teorico.

Umberto Napolitano

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: