Tg3 Veneto… è questione di incoerenza

by

tg3Ieri sera, verso le 19 e 30 mi è capitato di soffermarmi sul tg3 del Veneto, interessato com’ero, soprattutto, ai fatti relativi al maxi ingorgo sul passante di Mestre e sul quale mi soffermerò in un’altra occasione… Sono rimasto, invece, stupito da due altri servizi, ma andiamo con ordine: il primo, relativo ad un problema di centinaia di ambulanti che si frappongono tra le bancarelle autorizzate ed espongono impunemente le loro merci, organizzatissimi a smontare all’arrivo delle forze dell’ordine, ed il secondo inneggiante alla nuova moda dello ” spritz “, che partito dal Veneto è approdato ormai in tutta Italia.

Soffermiamoci sul primo servizio e sul problema grave di salvaguardare il lavoro onesto da quello abusivo… Il governo ha deciso di inviare 90 soldati da affiancare alle forze dell’ordine nel controllo della legalità ed in aiuto ai titolari di regolari licenze per salvaguardarli dai blitz continuati degli ambulanti irregolari.

micheleMi ha lasciato molto perplesso l’intervista rilasciata dal vicesindaco di Venezia Michele Vianello ( almeno credo che fosse lui da come mi pare di aver capito dal commento fuori campo e riconosciuto da una vecchia intervista da lui rilasciata ai primi di luglio su un servizio digitale particolare offerto ai cittadini della sua città …  se ho sbagliato chiedo scusa, ma un rappresentante del comune, comunque, era… ), il quale ha affermato che i soldati non servono perché il loro compito è di combattere Bin Laden e non gli abusivi, per i quali bastano le forze dell’ordine a disposizione… Purtroppo siamo di fronte alle solite risposte confezionate con frasi fatte, demagogiche e lontane dalla realtà. Infatti, come detto sopra, le forze dell’ordine da sole non riescono ad avere la meglio in questa ” guerra ” quotidiana. Guerra che mette in difficoltà coloro che vivono di commercio e pagano regolarmente le tasse e che rischiano di ” saltare ” e di ritrovarsi poveri da un momento all’altro, specialmente se ci aggiungiamo i problemi della grave crisi finanziaria che ci attanaglia… Ricordo che i Bin Laden nascono dalla povertà e su questa speculano per proporre le loro ideologie sovversive. I soldati non servono solo per combattere, ma anche e, soprattutto, per vigilare e prevenire e sono pagati per svolgere il loro compiti. E’ incoerente non ” usarli ” , se liberi da altri doveri, privando  i cittadini di un ulteriore supporto per il rispetto dei loro sacrosanti diritti.

spritzIl secondo servizio che mi ha lasciato sorpreso e, forse, disturbato ancor di più, è stato quello dell’esaltazione dello Spritz, l’ultima moda sull’aperitivo e che arriva dal Veneto. ” La sua ricetta è avvolta da un’aura di mistero. Di certo è composto da vino bianco e acqua (o selz), ma per il resto ci si affida alla creatività del barista che lo prepara come preferisce. Non troverete mai uno Spritz uguale a un altro, ma la gradazione finale sarà quasi sempre compresa tra i 12 e i 45 gradi, la media si attesta attorno ai 15 “.

Qualcuno potrebbe obiettare asserendo ” che male c’è, in fondo si tratta solo di un  aperitivo… “: giustissimo, peccato che il servizio veniva accompagnato da interviste che ne esaltavano più che un uso, un abuso del tipo… ” è usanza berne almeno 3 0 4 prima di cena ” oppure, su un tavolo di cinque o sei ragazzi, il primo piano di un giovane che dichiarava con orgoglio che quella era la terza caraffa da un litro che stavano gustando e una ragazza accanto a lui che annuiva ridendo come un’oca.

L’incoerenza sta proprio in momenti come questi, nei quali si sta cercando di porre un freno all’alcolismo galoppante fra i giovani ( vedi i vari divieti di Milano e il caso della ragazzina di 14 anni ritrovata ubriaca con una bottiglia di vodka in mano ), nel proporre eccessi del genere come se rappresentassero la situazione più normale del mondo… Attenzione media, il vostro lavoro prevede competenze e responsabilità adeguate.

Umberto Napolitano

Comunicazione giornaliera per tutti coloro che potrebbero aderire:

{img_a}Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

Famiglie d’Italia – click on –

Tag: , , , , , , ,

2 Risposte to “Tg3 Veneto… è questione di incoerenza”

  1. Andrea Corsini Says:

    L’Italia sta cadendo a pezzi, e il problema secondo Napolitano sono gli spritz e la bancarelle improvvisate di qualche morto di fame.
    Nessuno si accorge del disastro, della disperazione e della mancanza di prospettive che ormai stanno ovunque e che sono alla base di certi comportamenti.
    Quali sono le soluzioni?
    Alla mancanza di speranze si preferisce sostituire un’abbondanza di regole?
    E’ questo che si vuole?
    Napolitano, fanno bene i giovani a ubriacarsi; così almeno non pensano al mondo che gli verrà dato in consegna dai perbenisti come lei.

  2. famiglieditalia Says:

    Ringrazio per lo sfogo accorato, ma educato. Comunque, mi permetto di cercare di convincerla che non mi sento affatto un perbenista. Ho 62 anni ed invece di starmene in pensione, cerco in qualche modo di dare il mio contributo con ” iniziative ” ( e di queste a settembre si cominceranno ad avere le prime prove concrete ) e con qualche ” parola ” riguardo a vari argomenti. Nello Spritz e negli abusivi ho solamente fatto notare delle incongruenze e delle ingiustizie veso chi cerca di inventarsi ed applicare qualche brandello di regola ( sono solo considerazioni personali ), per quanto riguarda il bere… le chiedo scusa, ma per me non fanno bene i giovani ad ubriacarsi. Nella mia vita ne ho passate di cotte e di crude e non mi sono mai arreso, anche quando ( il più delle volte ) sono uscito sconfitto. La prego di non vedere le mie parole come frasi ” nel vento ” ma io questa vita, nel bene e nel male, per amarla e goderla meglio ho preferito sempre affrontarla il più possibilmente lucido. Grazie di avermi permesso una replica. Umberto Napolitano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: