La politica chiude per ferie: che buon pro le faccia!

by

ferieChiude la Camera e subito dopo il Senato... era ora! Penso che un po’ di riposo farà bene a tutti. Dopo un inverno ed una primavera di fuoco, un’estate al fresco può stemperare gli animi, ossigenare il cervello e riportare tutti alla ragione. L’autunno non concederà tregua e dovremo affrontarlo nel modo migliore… tutti! Da coloro che ci guidano a noi che ne seguiamo le rotte: uso il termine ” seguire ” e non ” subire ” , perché il nostro livello è cresciuto, nel senso che è diventato più difficile farci su a parole. Ormai siamo in grado di distinguere meglio tra i fatti e le chiacchiere, tra le iniziative e la demagogia… i grandi annunci a favore di uno o contro  l’altro non ci impressionano più, come non ci impressionano più le accuse dei grandi inquisitori o le arringhe difensive a favore degli imputati chiamati in causa, se il tutto non viene suffragato da fatti chiari e facilmente comprensibili. Noi sappiamo che l’uomo è tale perché umano e soggetto alle tentazioni… nessuno è santo, ma nessuno può essere diavolo, e il diavolo peggiore è colui che predica bene e razzola male. Se un politico vuole fare dell’etica la sua bandiera, ben venga… ma la sua fedina deve essere verginea, più bianca e candida del latte  ” lavato con Perlana “… se no taccia e cerchi altri argomenti con cui convincere coloro che dovranno sostenerlo. Se un politico deve parlare di cambiamenti e vuole proporsi in alternanza lo deve fare presentando il meglio di sé e non il peggio dell’avversario: i tempi esigono chiarezza e capacità, idee ed iniziative… “ parlare senza fare, stanca chi spreca fiato e chi si ferma ad ascoltare “.

Per cui… buone vacanze, da Famiglie d’Italia, a Berlusconi e a Franceschini, a Di Pietro e a Casini, a Bruno Vespa, a Gad Lerner e a Santoro, ed anche a  tutti quelli che si sono aggiunti al coro… speriamo che queste vacanze servano a far recuperare credibilità e buonsenso a chi, suo malgrado, ha perso entrambi.

Umberto Napolitano

Comunicazione giornaliera per tutti coloro che potrebbero aderire:

{img_a}Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

Famiglie d’Italia – click on –

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: