Notte di San Lorenzo, notte di desideri

by

StelleCadentiA215Attualmente mi trovo in Calabria, a Vibo Valentia. La luna è ancora quasi piena ed il cielo notturno appare un manto di stelle di una bellezza indescrivibile. Questa notte alzerò il naso al cielo, come probabilmente faranno molti di voi, ed esprimerò un desiderio per ogni stella che vedrò cadere. La prima sarà per i politici, Berlusconi, Fini, Bersani, Franceschini, Di Pietro e Casini, con il desiderio espresso che la smettano di litigare una volta per tutte e siano meno egoisti…che lavorino e lascino lavorare, perché gli interessi del popolo vengono prima dei loro. La seconda sarà per questo posto che mi ospita, il Lido degli Aranci di Vibo marina, proprio accanto al villaggio da tre anni sotto al fango di un alluvione che lo ha devastato… il mio desiderio sarà espresso a favore di  tutti quei lavoratori ancora in cassa integrazione o che hanno perso il loro posto e che aspettano con ansia che la Regione mantenga i propri impegni e sblocchi i milioni necessari per la  sua ricostruzione. La terza stella sarà per la nostra Associazione, Famiglie d’Italia, affinché in tutte le famiglie l’amore e la speranza, unite a tanto e tanto impegno, siano  lo stimolo e il sostegno per affrontare al meglio e superare disperazione e depressione di una crisi planetaria che prima o poi dovrà  finire!… La quarta, la quinta, la sesta e tutte le altre stelle che vedrò cadere avranno un solo desiderio, rivolto, però, a favore del  mondo intero:

chissà che un giorno non lontano non si riesca a riunire intorno ad un tavolo i rappresentanti di tutti i popoli della terra per porre fine ad ogni torto e ad ogni guerra...

Lo so, è un messaggio tronfio di utopia, ma… con una stella che cade ed un po’ di magia si può trovare a tutto un senso, almeno per una volta all’anno, … nella notte di San Lorenzo.

Umberto  Napolitano


Comunicazione giornaliera per tutti coloro che potrebbero aderire:

{img_a}Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

Famiglie d’Italia – click on –

Annunci

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: