Don Giorgio De Capitani…passo e chiudo!

by

 dongDopo l’articolo di ieri, ho ricevuto molti commenti pieni di rancore e di imprecazioni nei confronti del curato di Monte di Rovagnate, in provincia di Lecco. Ad eccezione di quello  risentito di Antonio Nunnari, papà di un ” Folgore ” in servizio tuttora a Kabul, commento che ho pubblicato perché non ha usato termini volgari e violenti, ho evitato con gli altri per non metterli sullo stesso piano della rabbia che traspare in ogni intervento di Don Giorgio, come potrete voi stessi comprendere andandolo a conoscere meglio su YouTube. Da questo momento sul blog di Famiglie d’Italia caleranno silenzio e indifferenza su questo personaggio. Anch’io a volte cerco di risvegliare le coscienze invitando a tirarsi su le maniche, a darsi da fare e, nei momenti di scoramento e disperazione, a rifugiarsi nell’amore e nei valori condivisi con i propri cari per rigenerarsi e ripartire… ma le parole di Giorgio de Capitani, e mi permetto di omettere il don in questa considerazione finale, trasudano troppo di ” antica ” cultura e di prorompente astio. Dal ” don  mi aspetto  amore, da Giorgio de Capitani rifuggo l’odio  per cui, dopo questa precisazione, pur non nascondendo la testa sotto la sabbia, preferisco ricordarlo nella sua immagine migliore, quella in alto a sinistra, e  ” disinnescare ” definitivamente   polemiche e protagonismo con un laconico… passo e chiudo !

Umberto Napolitano

Famiglie d’Italia – click on –

Comunicazione giornaliera ( fino alla noia e fin che dura l’emergenza) per tutti coloro che potrebbero aderire:

{img_a}Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

 

Annunci

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: