La voce delle famiglie italiane

by

 

Ho deciso di cominciare da oggi a dare voce alle famiglie in difficoltà che chiedono aiuto. I messaggi che andrò a pubblicare volta per volta appaiono già nei commenti in calce all’articolo di Famiglie d’Italia del 16 luglio 2009 dedicato alla nascita del sito www.tuttofamiglia.info su iniziativa del sen. Carlo Giovanardi. Il metterli in evidenza, dando spazio ai più significativi, serve ora a farli uscire dall’anonimato di un semplice commento ed a trasformarli in documenti incontestabili di realtà quotidiane da ” sbattere ” sotto gli occhi di tutti, specialmente quelli dei politici rissosi che per loro interessi personali continuano a  remare in direzioni opposte. Servirà, inoltre, per offrire l’occasione a chi ne ha la possibilità, di intervenire personalmente con azioni di sostegno diretta a chi ne ha bisogno senza passare dalle solite raccolte di somme di denaro le cui destinazioni finali non sempre appaiono chiare. Per cui in  ogni messaggio troverete la mail attraverso la quale eventualmente mettervi in contatto. 

Non fate caso agli errori ( ho deciso di pubblicare ogni messaggio senza correzioni o censure, che varranno solo per eventuali espressioni volgari ) e considerate lo stato d’animo di coloro che scrivono… il succo appare sempre molto chiaro e recepibile senza ombra di interpretazioni errate.

 

sono 2 anni ke ho fatto una domanda per il contributo prima dote a taranto la prima transch lo avuta a dicembre del 2008 . poi hanno detto che ci sara’ stato il pagamento della seconda parte ma e’ da gennaio ke kiamiamo al comune di via veneto e ci dicono di chiamare tra 10 giorni li chiami e ti dicono di richiamare comunque questa storia va ancora avanti e’ dipende tutto dall’ inps vorrei avere una risposta concreta dopo un anno di chiamate se qualcuno puo’ dare spiegazione grazie …
delfino_curioso86@live.it
sn invalido con famiglia composta da 4 persone percepisco invalidita e accompagnamento ma nn arrivo a fine mese cerco solo un lavoro per mia moglie . sn inabilitato al lavoro del 100%fatemi sapere s cè qualche categoria speciale per coniugi d’invalidi al collocamento come quella per gli invalidi
sono una disoccupata da quando ho teminato la scuola di ragioneria, sono mamma di una bambina di 10 anni,che ogni giorno che passa richiede piu’ cose e anche costose sia per la scuola che per cibarsi, mio marito 30 enne e’ naturalmente senza lavoro,mi spiegate come potremmo come minimo aumentare la famiglia e poter dare una vita dignitosa alla mia bambina.Vi giuro che se non fossimo a Palermo dove abbiamo il senso della famiglia e i genitori che per aiutarci rinunciano a molte cose chissa’ deve fossimi.
disperatissima e con tanta voglia di lavorare.
 
Ciao io sono vedovo da 3 anni con due figli minori ,e sono invalido civile al 100% sto in dialise da un anno e mezo.Come posso vivere mi sto anchevedendo la casa non riesco ha vivere con una penzione di euro .240.00 al mese ma come posso vivere come posso mangiare dite voi .
Io credo tra fra di voi c’e’ un santo che mi puo aiutare spero ,uno ci deve stare dentro come sto io senza una lira che vergogna luigi MARCHE.
Aiutatemi per piacere credo in voi grazie aspetto una risposta.????????
 
anna dice che 13 anni fà ha dovuto chiudere la sua attività perché andava male adesso mi trovo in debito con l inps di15,000 euro e anche
pignorata di metà casa io non ho reddito e non so come pagare.
vorrei tanto essere aiutata grazie.
HO PRESO IN CASA LA SUOCERA VEDOVA,MA OGNI QUALVOLTA VI SONO DELLE AGEVOLAZIONE PER LE PERSONE A BASSO REDDITO,VENGO PENALIZZATO PERCHE DEVO PRESENTARE IL REDDITO DI TUTTI I COMPONENTI DEL NUCLEO FAMIGLIARE ,COSI’ FACENDO SONO DUE VOLTE PENALIZZATO,UNO PERCHE’ DEVO FARE DEI SACRIFICI AVENDO LA SUOCERE ANZIANA ED INVALIDA AL DUE CHE LA STESSA NON PUO’ USUFRUIRE DI DETTI BENEFICI.DESIDEREREI UNA RISPOSTA GRAZIE
 
Per oggi può bastare
Umberto Napolitano
 

Famiglie d’Italia – click on –

P.s. suggerimento per l’estate aggiunto il 20/07/2009

{img_a}Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

Annunci

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: