Napolitano come il suo il popolo: stanco della politica incivile

by

Nella seconda giornata del suo viaggio in Basilicata il nostro Presidente Giorgio Napolitano, in un incontro con le autorità di Matera, non ha saputo trattenersi dal fare un amaro raffronto tra il modo di fare politica attuale e quello di una volta… “Erano tempi – spiega Napolitano – in cui non si facevano tanti complimenti tra maggioranza e opposizione, ma ci si ascoltava, ci si rispettava e c’era civiltà nei rapporti tra schieramenti in Parlamento e tra chi faceva la maggioranza e chi l’opposizione… anche se non faccio più politica  nutro nostalgia per quei tempi, la nostalgia non è un sentimento indegno perché non è idoleggiamento del passato”.

E’ stato, come al solito, un messaggio sereno ed equilibrato, a conferma dell’uomo che si è calato totalmente nelle responsabilità del ruolo che interpreta: un Presidente deve esserlo di tutti  ed il suo giudizio deve essere al di sopra delle sue ideologie e, soprattutto, un monito da seguire ed interpretare come pensiero del popolo che egli rappresenta… Ed il popolo si unisce nel giudizio al suo Presidente aggiungendo che lo spettacolo di ieri in Parlamento non è stato che l’ennesimo atto di spettacolarizzazione da parte di una certa opposizione che ringhia ed ulula per mancanza di proposte alternative e che non ha argomenti ulteriori ( sigh…purtroppo ) se non quelli di targare il tutto con espressioni ad effetto ( la mafia ringrazia ) o demonizzazioni dell’avversario trite e ritrite e, per giunta, con effetti positivi di ritorno diametralmente opposti… Così non si esce dalla crisi finanziaria ed istituzionale, si aggiungono solo rabbia e disperazione ad altrettanta rabbia e disperazione, quella vera e dovuta a  motivi più contingenti alla gravità della situazione nazionale ed internazionale.

Umberto Napolitano

Famiglie d’Italia – click on –

Comunicazione giornaliera (fino alla noia e fino a che dura l’emergenza) per tutti coloro che potrebbero aderire:

{img_a}Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

Annunci

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: