L’Italia affoga nel fango… e la politica nell’odio

by

alluvione

Piove su Genova e sulla nostra dignità ( post del 6 novembre 2011 aggiunto e dedicato all’ultimo evento catastrofico…perché da noi nulla cambia o si modifica in meglio)

Ora ci si dispera per l’alluvione di Messina, il 3 luglio del 2006 fu la volta di quella di Vibo Valentia ( ancora adesso ogni tanto vi parlo di un villaggio delle vacanze della mia gioventù, il Lido degli Aranci, devastato dal fango e non ancora oggi ripristinato ), il 5 maggio del 1998 raccontammo di un pezzo di montagna di Pizzo di Albano che si staccò per la pioggia e travolse a 330 km allora vari comuni, tra cui Sarnostorie di alluvioni e di morti in un dissesto idrogeologico italiano la cui tragica evidenza viene regolarmente sottovalutata.

 

Le cause sono umane e vanno ricercate nella mancanza di informazioni sulla più appropriata utilizzazione dei suoli, l’abbandono di vecchie sistemazioni idrauliche-agrarie, l’eccessiva antropizzazione del territorio ( processo mediante il quale l’uomo modifica l’ambiente naturale, per renderlo più consono ai propri fini ), l’uso di tecniche agronomiche inadeguate, l’aggravante fenomeno degli incendi boschivi, hanno portato ad una notevole intensificazione dei processi erosivi, per cui, se aggiungiamo l’indiscriminato perdurare dell’abusivismo edilizio, alle prime piogge un po’ più forti… ecco che i disastri annunciati e sottovalutati si realizzano nella loro naturale e conseguente tragicità.

A noi, oggi domenica 4 ottobre 2009, non resta che piangere sui nostri morti, sui nostri errori di valutazione, sulle nostra innata furbizia nell’aggirare vincoli ed ostacoli , sul permissivismo concesso da autorità troppo consenzienti, sulle nostre errate aspettative politiche affidate ad una politica che non è in grado di impedirci di affogare nel fango… impegnata com’è nel dibattersi fra i marosi di un odio che ne contraddistingue ogni primario intervento.

Berlusconi, Bossi, Franceschini, Di Pietro, Casini, Santoro, Vespa e Dandini …ascoltate le parole e gli inviti del nostro Presidente Napolitano sulla necessità di alcuni interventi primari: deponete le armi ed insieme cooperate, o almeno non ostacolatevi, per affrontare al meglio un’emergenza a cui anche un solo minuto di ritardo potrebbe causare l’ennesimo sacrificio di un’incolpevole vita umana.

Umberto Napolitano

Famiglie d’Italia – click on –

Comunicazione giornaliera (fino alla noia e fino a che dura l’emergenza) per tutti coloro che potrebbero aderire:

{img_a}Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

 

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: