Il segreto della vita: essere noi stessi e scegliere di amare

by

angelaDal 1947 al 1956 Angela Volpini, che qui vediamo in un’immagine di quand’era bambina, fu protagonista di una serie di apparizioni della Madonna che scossero le coscienze di gran parte di coloro che si stavano rialzando lentamente da un’orrenda guerra che era stata capace di trasformare l’intera umanità da vittima a carnefice e viceversa. Quella bambina fu artefice di un grande messaggio di speranza e di amore e che ieri sera a Porta a Porta, da donna matura, ha rinnovato nel contesto di una trasmissione durante la quale Bruno Vespa ha cercato di stabilire un compromesso fra chi crede o no all’esistenza dei miracoli.

Lo spunto è nato da un’interrogazione presentata al ministro Sacconi dalla moglie di Luca Coscioni, ora onorevole eletta alle ultime elezioni del 2008 nella delegazione Radicale nel Partito Democratico, Maria Antonietta Farina Coscioni. In tale interrogazioni viene chiesto di costituire una commissione che cerchi di capire quali cause abbiano determinato la recente  prodigiosa guarigione di Antonia Raco dalla SLA ( Sclerosi Laterale Amiotrofica ) causa della morte del marito, in modo da mettere i risultati  a disposizione di chi ne soffre, riaprendo speranze di guarigione.

Antonia Raco, ieri a confronto con l’onorevole interpellante, ha raccontato la sua esperienza in modo molto semplice e sereno. La sua vita era destinata ad un finale senza colpi di scena, immobile nel suo letto in una respirazione sempre più affannosa fino allo spegnersi della sua esistenza. Il tutto affrontato tra le sofferenze senza rabbia e con tanto amore nel cuore, amore che l’ha spinta, nel recarsi a Lourdes, a portarsi la maglietta di una bambina malata da immergere nell’acqua santa chiedendo la sua guarigione… Ad un certo punto lei ha sentito una voce, una meravigliosa voce, che le ha parlato e l’ha spinta a crederci ed ad alzarsi e camminare… come poi è successo.

La deputata ha ascoltato ed ha replicato con rispetto, ma con fermezza. Dal suo sguardo trasparivano i resti della sofferenza e della rabbia di una dura sconfitta  dopo  dodici anni di lotta impari nei confronti  di una malattia che non lascia scampo. Prelati e professori, intervenuti alla trasmissione, non trovavano risposte logiche alla guarigione se non dovute ad un “ evento inspiegabile “, ma lei insisteva: nella cartella del decorso della malattia di Antonietta Raco si nasconde probabilmente la causa, l’elemento scatenante che ne ha portato all’ improvvisa guarigione. Ed è questo che la commissione deve appurare, scoprire e metter a disposizione della collettività.

Il dibattito è continuato con vari interventi da Claudia Maria Rosaria Koll ( Claudia Koll ), devota alla Madonna che l’ha aiutata a cambiare il percorso della sua vita, a Elisa Aloi guarita a Lourdes nel 1958 dalla tubercolosi osteo-articolare ( miracolo riconosciuto ufficialmente come tale dalla Chiesa ), Giuliana Torretta, anche lei guarita dalla tubercolosi ossea dopo aver sentito una voce calda e meravigliosa che la invitava ad alzarsi e camminare… insomma, una serie di guarigioni prodigiose imputate a fatti soprannaturali, incapaci però di inserire il minimo dubbio nelle convinzioni di Maria Antonietta Coscioni, pur nel suo  ” rispettoso ” ascoltare.

Cosa posso io aggiungere di più?… Nella vita vi sono risvolti a più facce che sono, secondo me, la causa scatenante di tutte le guerre. Tali risvolti corrispondono, il più delle volte, a modi diversi di osservare qualsiasi cosa scegliendo il  punto di vista che più si avvicini ai propri credi ed interessi derivanti. Si possono spendere ore a dibattere, mostrare perfino in diretta un morto che resuscita che chi non vuole intendere sarà in grado di offrire una spiegazione capace di avvalorare le sue tesi ed il suo scetticismo… Io sono consapevole solamente che stiamo vivendo uno dei momenti peggiori da quando è nata la nostra Repubblica: due fazioni politiche contrapposte, come Guelfi e Ghibellini, pro o contro Berlusconi, si fronteggiano sulle nostre sventure scaturendo odio e perdita di tempo… secondo me la vita non va solo osservata, ma va, soprattutto, analizzata ed interpretata. Al popolo non si può togliere tutto… la speranza che non tutto nella vita  sia determinato solo da freddi calcoli o verità scientifiche va almeno lasciata.

Ho aperto questo articolo con l’immagine di Angela Volpino bambina in estasi mentre ascoltava il messaggio della Madonna che le spiegava di esser venuta per insegnare la felicità sulla terra. Ora concludo mostrandovi Angela Volpino da grande, una donna che ha vissuto interamente il suo percorso di vita divenendo anche madre, e che ieri da Porta a Porta ci ha ricordato che, tutto sommato, il segreto della vita per vivere meglio sta nel semplice… essere noi stessi e scegliere di amare.

Umberto Napolitano

Famiglie d’Italia – click on –

Comunicazione giornaliera (fino alla noia e fino a che dura l’emergenza) per tutti coloro che potrebbero aderire:

{img_a}Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

 

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: