Famiglie d’Italia compie un anno: perché è nata!

by

Un anno fa, timidamente, quattro persone ( Enzo,Fabio,Andrea e Umberto ) si riunivano intorno ad un tavolo e decidevano di dar vita all’Associazione Famiglie d’Italia. Poche persone, ma ognuno con il proprio compito ben preciso… pochi proclami, ma idee molto chiare fin dal primo vagito ( invito a leggerne la Filosofia cercandola su questo blog sulla destra alla voce ” Pagine ” ). Di solito, quando nasce un’associazione, il compito primario è quello di cercare gente da aggregare attraverso le iscrizioni… il nostro, invece, è stato quello cercare ” lettori ” da incontrare quasi giornalmente con cui condividere serenamente e criticamente gli avvenimenti, soprattutto politici, che più ci riguardano da vicino. Quindi, la fase di iscrizione da noi non è mai realmente partita ( forse in seguito ), ma quella delle idee…sì, immediatamente!

E di questa fase me ne sono assunto personalmente il compito, mettendoci la faccia, la firma…la convinzione. Famiglie d’Italia è nata per ridare una carta d’identità all’elemento primario di ogni Stato, la Famiglia, da me considerata ” piccolo Stato nello Stato “, restituendole la propria vitale importanza senza imporla, ma facendole riemergere spontaneamente nelle convinzioni di ognuno. Quindi, non un movimento tendente a creare un partito, bensì una realtà pronta al confronto con i partiti, con tutti i partiti…in primis con quelli eletti alla guida del governo, ogni volta indipendentemente dal colore politico. La Famiglia è composta da vari elementi, ognuno con le proprie idee da rispettare, quindi rappresenta il  vero compromesso ideologico che in simbiosi procede ed affronta la vita quotidiana. E’ libera da ” vincoli ” rappresentati dalle etichette di appartenenza ad un partito o all’altro, ma li racchiude tutti e ne prende di ognuno il meglio per metterlo al servizio delle proprie esigenze…o almeno, ci prova! 

familia” Un partito nasce e muore nel tempo, la Famiglia esiste da sempre. Un partito è al servizio del cittadino, la Famiglia è l’habitat del cittadino. Un partito è gestito da uomini e donne, la Famiglia è composta di uomini e donne. ” … Un partito è limitativo poiché è un insieme di singoli individui, la Famiglia è tutto poiché degli individui è la madre!

Famiglie d’Italia non sarà mai un  partito ma avrà il dovere ed il diritto di colloquiare e confrontarsi con ogni partito. Questo è il motivo principale per cui è nata, per ricordare che quando si parla di Famiglia non si parla solo di un concetto, bensì di una realtà viva e pulsante che ogni istante va tutelata perché è il plinto principale sul quale si innalza l’intera ossatura dello Stato….Per questo motivo è doveroso che nella nostra opera vigilante e critica dobbiamo rimanere sempre lucidi e non annebbiati dalle ire e dalle  polemiche infinite, queste ultime distolgono e non risolvono! Famiglie d’Italia si astiene dalle risse e dai linguaggi volgari, la Famiglia è esempio di amore e di virtù… Famiglie d’Italia cerca di offrire un quadro reale dello spaccato quotidiano, affinché i legislatori possano ” toccare con mano ” e rimediare… Famiglie d’Italia appoggia e difende la politica del governo da deviazioni per ” interessi personali o di squadra ” , ma ne determina inesorabilmente la fine se i suoi uomini non ne sono completamente all’altezza….ed il giudizio di ciò deve avvenire in modo naturale e non influenzato da manovre e strategie di comodo.

Famiglie d’Italia, con il voler riconsegnare ai cittadini italiani una carta d’identità rinnovata dal logorio dei tempi, intende principalmente far rinascere in ognuno, attraverso un esame personale ponderato e sereno, la consapevolezza dell’ importanza del nucleo familiare di appartenenza, non più come oggetto… ma come soggetto unico e principale di attenzione di ogni istante e respiro della vita della Nazione Italia, perché…

se non c’é Famiglia, non c’è Stato!

Per Famiglie d’Italia, il Presidente                 Umberto Napolitano

 

Famiglie d’Italia – click on –

Comunicazione giornaliera (fino alla noia e fino a che dura l’emergenza) per tutti coloro che potrebbero aderire:

{img_a}Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

Annunci

Tag: , , , , , , , , , ,

6 Risposte to “Famiglie d’Italia compie un anno: perché è nata!”

  1. Rolando Says:

    Finalmente nasce una bella inizziativa,vorrei collaborare è diffondere
    il sito.
    Fatemi sapere cosa è come fare per collaborare con voi.

  2. famiglieditalia Says:

    Caro Rolando, sono contento per averci incontrato. Ti ringrazio per la tua offerta di collaborazione che accetto felicemente. Il compito di questo blog, attualmente, è quello di osservare quanto avviene ed offrire delle chiavi di lettura serene ed obiettive. Il compito dell’Associazione Famiglie d’Italia è quello di aiutarci a ritrovare una propria identità e, soprattutto, una coscienza di cittadino attivo e non subente. Un cittadino che, con esempi e comportamenti etici, partecipi all’attività collettiva sia con iniziative proprie sia in collaborazione con altri incontrati in un percorso comune. Abbiamo dei progetti in fase di studio che comunicheremo a tutti al momento opportuno. Accettiamo segnalazioni e consigli e ci è gradito in modo particolare il ” passa parola ” per aiutarci a farci conoscere ulteriormente. Ciao e ancora grazie, Umberto Napolitano

  3. stella Says:

    condivido quanto state facendo,,, sono felice che esistano persone che pensane alle famiglie povere nel mondo.

  4. Roberta Says:

    Sono una ragazza impegnata nello studio del sociale .Vorrei tanto saperne di piu’, e vorrei sapere cosa bisogna fare per aprire una sede nel mio paese!!

  5. Nicolino La Gamba Says:

    Caro Umberto, ti faccio tantissimo auguri per il compleanno del tuo blog ,e sai quanto sono felice perchè so quanta amore e dedizione hai verso famigle d’italia.Il mio è un commento di un’amico che anche se lontano ti porta sempre nel cuore ,come tu porti dentro di te l’amore e l’affetto dei Vibonesi tutti. Colgo l’occasione di invitarti a visitare il mio sito o web e di aprire in particolare le foto e i video .Spero di averti fatto un regalo gradito a te e tutti gli amici di Famiglie d’Italia.A presto Nicolino La Gamba

  6. famiglieditalia Says:

    Grazie Nicolino, ed io invito anche tutti i lettori a visitare il tuo sito http://www.nicolinolagamba.it ed a leggere i tredici punti del tuo programma elettorale. In bocca al lupo. Umberto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: