L’isola che non c’è… ma che presto sorgerà a L’Aquila

by

L’ISOLA CHE NON C’E’ è il progetto di una scuola per bambini ed adulti autistici che presto sarà realizzato a L’Aquila, all’insegna delle tre regole essenziali dell’Architettura, di vetruviana memoria, e cioè… Utilitas ( utilità nella funzione ), Firmitas (solidità nella statica e materiali ), Venustas ( venustà, bellezza, estetica ), e con una articolata serie di interventi volti a realizzare un edificio eco-socio-sostenibile. Il tutto tenendo in ogni considerazione la peculiare funzione didattica e terapeutica, con applicazione di tecnologie innovative volte ad elevati standard di   Sicurezza Antisismica,  Efficienza e  Risparmio di Energie Primarie.

Grazie alle informazioni fornitemi dall’amico Danilo Filippini, tra i principali ideatori e promotori de ” L’isola che non c’é “, andrò a fornirvi alcuni dati che vi consentiranno di valutare meglio l’importanza di tale progetto innovativo a seguito di un evento distruttivo quale è stato il terremoto dell’ Abruzzo.

Edificio: Struttura per 20 ospiti e 20 operatori, Volume 5000 m3, Superficie 1200 m2, prefabbricazione e filiera corta 

Impatto Zero: Gestione Acqua, Reflui, Energia con ridotta impronta ecologica

Obbiettivo:  Allestire spazi didattici e rieducativi (spazi individuali e collettivi, piscina e sport, serre e giardini). Il progetto per il nuovo centro scolastico  per autistici  vuole raccontare metaforicamente, attraverso il gioco dei  volumi costruiti,  quell’evento straordinario  della storia della città dell’Aquila  che ha sconvolto la sua  vita millenaria. Il processo  progettuale del nuovo complesso  muove il suo  intuito dal modellamento del volume compatto tipico della vecchia struttura danneggiata dal sisma. Il nuovo progetto scompone il volume compatto  tipico della struttura esistente, proponendo un nuovo organismo architettonico frazionato e plasmato in due parti uguali collegate da una struttura  con tipologia a serra  che ospiterà la Hall del centro scolastico.  Volutamente si è  disegnato lo spazio interno mettendo in evidenza come i due volumi regolari interagiscono con lo spazio centrale Hall. Lo stesso spazio è stato progettato chiuso da una struttura  leggera  mista in alluminio-legno-vetro. La tipologia utilizzata consente  alla struttura scolastica di avere degli spazi caratterizzati dalla forte presenza di verde da utilizzare come spazi di rappresentanza sociali o per le libere attività. L’ingresso dell’edificio è localizzato in modo da immettere direttamente nella Hall, che diventa uno spazio di accoglienza e di stazionamento per genitori-accompagnatori . La struttura è stata progettata  su due  livelli collegati da vano scala con ascensore. La produzione prefabbricata della struttura  consente di rispondere a meglio alla qualità  preposta ma soprattutto di abbreviare la tempistica necessaria nella fase realizzativa  visto l’urgenza non sembra una particolarità secondaria.

Strutture – Elementi prefabbricati, funzionali  alla durabilità, qualità,  razionalità e sicurezza, soprattutto in fase esecutiva comportano risparmi fino al 20/30%. Prodotti fotocatalitici proteggeranno strutture e contrastano gli inquinanti atmosferici. Isolatori sismici conterranno le sollecitazioni e ridurrà il panico agli  occupanti. RFid, ( Radio Frequency Identification ) per maggiore monitoraggio e fruibilità.

Impianti elettrici ed illuminazione – Illuminotecnica funzionale alla didattica ed ai pertinenti spazi di raccordo, pedonabilità verso le serre e spazi esterni. Impianti specifici a LED ed Agro-Lampade, con ridotti carichi elettrici e dimensioni impianti. Il monitoraggio visibile/infrarosso potenzierà le funzioni didattiche ed il presidio a distanza.

Domotica – Innovativa connettività, georeferenziazione, comunicazioni tecnologiche tra apparati per condizionamento ambienti e servizi diversi, azionamento automatico ed anticipato di aperture e servizi, tele-soccorso, localizzazione.

Risparmio di Energie Primarie – Attuare elevati comfort (ACS, Riscaldamento e Raffrescamento), in uffici e spazi operativi, provvedendo all’intero bisogno di condizionamento igro-termico, da sole fonti rinnovabili, ricorrendo a filiere corte. Impatto ZERO con tecnologie esenti da produzioni di gas clima-alteranti, perseguendo indipendenza energetica ed economica.

Gestione Acque e Rifiuti organici  La raccolta e gestione acque piovane, integrata alla fitodepurazione dei reflui ed al trattamento dei rifiuti umidi in loco, tutti volti ad una drastica riduzione dell’impronta ecologica del sito.

Serre, Km-Zero ed agro-industria Attività manuali, di giardinaggio e con propensione alle auto-produzioni come momento educativo e di consolidamento delle fondanti relazioni interpersonali.

Palestra e Piscina Palestra, Piscina e Serra per consentire interazioni tra gli operatori dediti al trattamento dei disabili con condivisione di intenti e metodologie innovative. Il filosofo greco Talete trova nell’acqua il ” principio primo di ogni cosa “.

Ecosostenibilità e LEED Metodico coordinamento e monitoraggio, dalla progettazione alla realizzazione e consegna di un immobile. Rafforzamento della filiera dell’edilizia con divulgazione della mission attraverso formazione ed informazione.

L’ISOLA CHE NON C’E’  è, quindi, il progetto di un  prototipo di un centro per l’Autismo che può essere replicato, come ci conferma Danilo Filippini ( nella foto )  ” n ” volte in ogni regione d’Italia per far fronte ad una patologia i cui numeri sono in preoccupante crescita. Come abbiamo potuto constatare il progetto pilota nel dimensionamento della sua struttura prevede la presenza di 20 pazienti  e di 20 operatori con spazi destinati ad attività didattiche, sportive e terapeutiche oltre naturalmente a servizi e uffici.

ESAE srl ( Energy Savings for Agricolture and Environment ), spin-off associato all’Università degli Studi di Milano specializzato nell’applicazione di nuove tecnologie per generare  nuovi prodotti e della quale vi racconterò prossimamente,    è subentrata all’associazione Mitopolis nell’iniziativa contribuendo come General Contractor a definire in dettaglio ogni aspetto esecutivo dal punto di vista strutturale, impiantistico, terapeutico e gestionale, in modo di garantirne e certificarne una notevole qualità esecutiva finalizzata all’abbattimento dei costi di gestione, al risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni di CO2.

L’intenzione sarebbe di proporre un modello edilizio assolutamente innovativo, replicabile peraltro in ogni settore pubblico e privato,  partendo proprio dalla struttura, con l’impiego di elementi prefabbricati antisismici, realizzati con calcestruzzo SCC ( autocompattante ), trattati con prodotti fotocatalitici, per garantire una durata bicentenaria  , quindi con notevole risparmio di risorse e materie prime nel tempo ed appunto l’abbattimento degli inquinanti atmosferici, peraltro nel rispetto di norme rigorose della UE, che dovrebbero entrare in vigore nel 2010.

L’ISOLA CHE NON C’ E’ …  e che presto ci sarà per dimostrare ancora una volta l’ infinita capacità umana nel saper trasformare in positivo anche effetti devastanti dovuti ad un evento catastrofico, quale è stato il terremoto dell’Aquila, affinché mai qualsiasi sacrificio sia avvenuto invano.

Umberto Napolitano

Famiglie d’Italia  click on per visitare il blog

Annunci

Tag: , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “L’isola che non c’è… ma che presto sorgerà a L’Aquila”

  1. Dario Verzulli Says:

    Grazie davvero per la diffusione della notizia. Spero si possa davvero avviare questa opera indispensabile, stupefacente per gli aspetti tecnici e innovativi. Vera struttura pilota per il futuro di una città semidistrutta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: