I racconti di Natale non hanno sempre un lieto fine

by

La pedofilia è come un cancro sociale perchè al di là della perversione individuale, dobbiamo combattere le persone ed a volte anche le istituzioni intere che, dietro la loro funzione sociale legittima e rispettata, proteggono e quindi cauzionano la pedocriminalità in tutte le sue forme. Il cammino della verità è lungo quando la giustizia non è libera!…

Queste parole sono tratte da uno dei tanti ed inascoltati appelli di una madre disperata per la sorte delle sue bimbe, Fiona e Milla.

Famiglie d’Italia si aggiunge al coro di tutti coloro che  negli ultimi due anni stanno denunciando e raccontando la cronaca di un delitto orrendo e perpetrato con il consenso di cavilli legali che ne legittimano assurdamente la reiterazione continuata. Fiona e Milla sono due bambine strappate da più di due anni all’amore della madre e consegnate da una incomprensibile sentenza di un tribunale ai loro aguzzini, il padre ed il nonno, pur avendo gli stessi a loro carico gravi indizi di abusi e violenze sessuali sulle piccole ed indifese vittime.

L’appello più recente è quello pubblicato nel Post del 22 Dicembre 2009 da  Marina Salvadore red. La Voce di Megaride e immediatamente fattomi pervenire dalla mia amica affinché ne facessi buon uso. Vi consiglio di leggerlo attentamente e di documentarvi ulteriormente su internet cliccando anche  su Fiona e Milla, abusate e dimenticate | censurati.it 

oppure su www.facebook.com/l/fda0a;www.associazioneprometeo.org/pilot.php?action=new_pg&cl=0&ip=1&iv=1&im=223

Vi avverto che verrete a conoscenza di particolari sconvolgenti della storia, che però reputo giusto che voi sappiate per meglio comprendere che la vita non è quel giardino fiorito di amore e giustizia sul quale noi vorremmo sempre camminare e che i racconti di Natale, purtroppo, non hanno sempre un lieto fine, a meno che…

Famiglie d’Italia

Umberto Napolitano

 

 P. S. Letti gli esiti delle ultime indagini riguardo allo stato di salute delle famiglie italiane, delle quali il 30 % ha difficoltà ad arrivare a fine mese, ho deciso di ridare fiato e visibilità giornaliera ad una nostra iniziativa dell’estate scorsa che riguarda esclusivamente la sfera delle conoscenze personali di ognuno di noi… e che permette di dare una mano concreta a chi la necessita, i cui effetti positivi si possono vedere immediatamente e senza bisogno di inviare sms o indire collette nazionali.


{img_a}… Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

Famiglie d’Italia  click on per visitare il blog

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: