Guardiamo al 2010 con fiducia, ma con le nostre forze

by

 ” Guardiamo al 2010 con fiducia ” sono le parole che  rappresentano la sintesi ed il clou del messaggio di capodanno di Giorgio Napolitano. Bene, amici… noi rispettiamo il nostro Presidente ed apprezziamo quanto ha detto, ma  mi permetto di aggiungere una postilla molto importante: ” ma con le nostre forze ” Sì, soprattutto con tutte le nostre forze, perché dobbiamo cominciare a renderci conto che non possiamo più permetterci di progettare il nostro futuro solo seguendo i dettami e le opportunità offerte dalla politica dei nostri governi, siano di sinistra o di destra. Da essi dobbiamo pretendere ed aspettarci  delle riforme oneste e necessarie e delle manovre finanziarie adeguate e responsabili… ma niente di più. E’ finito il tempo che il lavoro ci spetti di diritto o ci cada dall’alto come una manna divina: occorre tirarsi su le maniche e cercarselo un lavoro, a costo di inventarlo.

La crisi finanziaria è stata ed è ancora tremenda: molte fabbriche hanno chiuso e molte altre chiuderanno. Il mondo sta cambiando totalmente nelle abitudini e nelle esigenze di ognuno. Molti lavori scompariranno ed altri nuovi si presenteranno. Noi dovremo stare all’erta, informarci e capire cosa sta succedendo. Gli operai sotto padrone diminuiranno per lasciar posto sempre più a tanti piccoli imprenditori di se stessi. Internet ne è uno degli esempi più significativi: attraverso la conoscenza si scoprono le novità nel campo delle idee e delle opportunità che si presentano. Nuove tecnologie e  nuovi fronti operativi… da apprendere il più velocemente possibile. Sarà una corsa a chi arriverà fra i primi per posizionarsi meglio nel cogliere le offerte del mercato. 

Una cosa, però, mi permetto di consigliarvi… tenete d’occhio come non mai la cara e tanto bistrattata Agricoltura. Essa a suo tempo è stata abbandonata da molti braccianti che hanno preferito intraprendere la via verso le grandi città delle fabbriche e delle industrie: ebbene le nuove tecnologie nel campo della sana alimentazione e delle energie alternative rappresenteranno, molto probabilmente, le reali opportunità  di lavoro per tutti coloro che se la sentiranno di cambiare le vecchie abitudini, di non dolersi troppo nel dover faticare e di tornare a tirarsi su le maniche piegando, se è il caso, anche la schiena.

Famiglie d’Italia

Umberto Napolitano

 

 P. S. Letti gli esiti delle ultime indagini riguardo allo stato di salute delle famiglie italiane, delle quali il 30 % ha difficoltà ad arrivare a fine mese, ho deciso di ridare fiato e visibilità giornaliera ad una nostra iniziativa dell’estate scorsa che riguarda esclusivamente la sfera delle conoscenze personali di ognuno di noi… e che permette di dare una mano concreta a chi la necessita, i cui effetti positivi si possono vedere immediatamente e senza bisogno di inviare sms o indire collette nazionali.


{img_a}… Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto… grazie!

Famiglie d’Italia  click on per visitare il blog

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: