Riforma Fiscale e Giustizia, si fa sul serio?…

by

Per me no, ed anche oggi niente di nuovo da aggiungere, per cui proverò a spiegarmi  meglio…  ” dopo un’indagine interna fra  componenti ed amici del nostro movimento, è venuto fuori qual’é il pensiero degli italiani in generale “, senza bisogno di affidarci a Luigi Crespi, Nando Pagnoncelli, Renato Mannehimer ed alle loro indagini. Dalle discussioni di pianerottolo e di bar abbiamo concluso quanto segue:

– sulla Giustizia…

gli elettori di sinistra sono convinti che Belusconi sia un ” monello  e concordano pienamente  con Bersani e Franceschini  che egli non debba godere della scappatoia di leggi ad personam ma, come è d’obbligo per tutti gli italiani inquisiti, si presenti davanti ai giudici e si faccia processare…

… quelli di destra, che sono abbastanza in maggioranza ( esclusi coloro che non si pronunciano più perché ormai in pieno caos confusionale e smarrimento d’identità ), sono convinti esattamente del contrario: il Premier fa bene a difendersi con tutti i mezzi a disposizione in modo da non porsi come agnello sacrificale al cospetto di chi non conosce altri mezzi per abbatterlo…

Morale: nessuno è vergine e nessuno è colpevole, con bugie da entrambe le parti, per cui la partita si gioca, se c’è la volontà di tutto il governo, in parlamento con la vittoria presumibile della maggioranza. Noi restiamo in attesa e, fedeli al ruolo della trasversalità che ci distingue, che vinca uno o l’altro a questo punto, dopo uno stress infinito dall’ inizio della legislatura, quasi non ci importa più tanto… basta che la partita si chiuda definitivamente!

– sulla Riforma Fiscale…

mentre scrivo sta andando in onda Porta a Porta, dove il buon Bruno Vespa si sollazza tra Giulio Tremonti, ministro delle Finanzeed Enrico Letta, vice segretario del Pd ebbene, benché i loro toni calmi e civili, anche qui non mi pare si profili una grande distensione all’orizzonte… la diversità delle opinioni esistono e spaccheranno nuovamente l’ Italia in due, ed anche in questo caso, si presume, che si procederà con le solite risse parlamentari furibonde e richieste continuate  di voti di Fiducia.

Ok, non me la sento di continuare a seguire oltre Porta a Porta perché stanno dando troppi numeri e percentuali ed il mio mal di testa, dovuto ad un raffreddore violento, non mi concede una giusta attenzione, per cui, dopo aver programmato la pubblicazione di questo post per le prime ore del giorno nuovo, quello in cui ora qualcuno di voi starà probabilmente leggendo, andrò a dormire immediatamente confidando, per una volta, in una notte serena e senza incubi

Famiglie d’Italia

Umberto Napolitano

P. S. Letti gli esiti delle ultime indagini riguardo allo stato di salute delle famiglie italiane, delle quali il 30 % ha difficoltà ad arrivare a fine mese, ho deciso di ridare fiato e visibilità giornaliera ad una nostra iniziativa dell’estate scorsa che riguarda esclusivamente la sfera delle conoscenze personali di ognuno di noi… e che permette di dare una mano concreta a chi la necessita, i cui effetti positivi si possono vedere immediatamente e senza bisogno di inviare sms o indire collette nazionali.


{img_a}… Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qgrazie!ualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto…

Famiglie d’Italia  click on per visitare il blog

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “Riforma Fiscale e Giustizia, si fa sul serio?…”

  1. marina salvadore Says:

    …eh!… c’hai ragione da vendere, Umberto! Sai perchè ci viene l’emicrania? Perchè “questi” vorrebbero frullarci il cervello, renderlo poltiglia… Sinistra, destra… centro… nord, sud, est, ovest… sopra, sotto… SONO TUTTI UGUALI! La POLITICA non esiste più! Esiste il mundialismo con i suoi ghetti di schiavi sul globo e pochi imperatori che facciano gli interessi della Banca Centrale Europea, dell’ONU… e di Rotchild e Rockefeller! Mo’ si sono inventati pure una nuova BANCA DEL SUD… ma se avevamo il glorioso BANCO DI NAPOLI!!! … fagocitato dai piemontardi risorgimentisti del San Paolo di Torino…. Ce la cantiamo e ce la suoniamo sempre da soli: sempre, la stessa canzone! Io so solo che alle riunioni del Bilderberg hanno partecipato tanto Prodi quanto Tremonti !!! Tutto il resto è NOIA!… come dice Califano!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: