Agricoltura, artigianato e turismo: il nostro futuro e la nostra salvezza

by

In Italia si parla troppo dei politici al governo e poco della politica di governo. Anche ieri sera a Ballarò i problemi del lavoro sono stati appena sfiorati per lasciare spazio alle solite chiacchiere su chi ha abbassato o no le tasse, su chi ha sbagliato di più, sulle rivelazioni del ” non pentito ” Ciancimino Jr, ecc.. Qualcuno di voi si sarà accorto che da un po’ di tempo cerco di limitare sempre più i commenti sui soliti  ” argomenti e dispute nazionali ” per lasciare più spazio alle informazioni culturali, specialmente quelle relative alle tematiche ambientali, che penso ci interessino e riguardino più da vicino… Il mondo sta mutando, ma sembra che qualcuno non se ne voglia proprio accorgere. 

Stanno cambiando usi ed abitudini e, di conseguenza, esigenze e necessità. La globalizzazione ha lasciato spazio a nuove realtà le quali, più affamate, hanno aggredito i mercati con prodotti similari e meno costosi, creando  ” nuovi ricchi e nuovi poveri “. L’Italia non è stata risparmiata, anzi! Il suo ingegno è stato copiato e riprodotto senza ritegno e punibilità. Le politiche di tutti i governi nostrani, di ieri e di oggi, non sono state in grado ne di prevenire ne di rimediare e le prospettive future non sembrano  migliori.

Ecco perché è necessario che noi, popolo, ampliamo il nostro grado di conoscenza nei campi che più ci riguardano da vicino. Non possiamo più accontentarci di accettare tutto ciò che ci viene proposto, fidandoci e basta… Il futuro non avrà pietà degli ignoranti e dei poco previdenti. Famiglie d’Italia sta cercando di far comprendere come sia essenziale capire e cogliere le opportunità ragionando con la propria testa. Andatevi a rileggere la  ” filosofia ” del progetto di questa Associazione e di questo blog… ” Se lo Stato è debole in un momento della sua esistenza storica,la famiglia ha l’obbligo di intervenire con iniziative proprie tendenti alla creazione di “ servizi reciproci “ in modo da porre le premesse che consentano il riproporsi delle condizioni atte a facilitare l’opera di risalita propria e dello Stato stesso “.

Mai come adesso lo Stato sta dimostrando i suoi limiti e la sua ” confusione “, debilitato com’è da una guerra fratricida senza fine tra opposizione e maggioranza: noi non possiamo far finta di niente, perché se lo abbandoniamo con la nostra indifferenza… abbandoniamo noi stessi. E per essere più utili alla causa comune dobbiamo informarci ed apprendere il più possibile per cercare altrove opportunità e sbocchi che non ci sono più ” dovuti ” e che, se vogliamo sopravvivere, dobbiamo crearci da soli… Ripercorriamo il nostro passato e vediamo di ritrovare ciò che ci è stato più utile, riproponendolo migliorato ed adeguato ai giorni nostri: l’Italia ha basato la sua crescita su tre elementi certi, ovvero, agricoltura, artigianato e turismo. Ed è su queste tre certezze che noi dobbiamo riporre la nostra attenzione, indipendentemente dalle iniziative politiche: meglio anticipare che…aspettare. Le nuove tecniche basate sulle energie rinnovabili, se colte ed attuate, sono in grado di fornire soluzioni innovative e a costi molto inferiori. La madre terra, benché sfruttata e maltrattata, è ancora in grado di fornirci il nutrimento essenziale, se rispettata ed incentivata ” onestamente “. La qualità del nostro ingegno creativo, che in tutti i campi ha dettato spesso mode ed indirizzi, può essere rinnovata con un’ azione coordinata e diretta del nostro artigianato, con i singoli che abbattono i costi alleandosi e cooperando direttamente, con minori intermediazioni. Ed infine, la bellezza e la storia del nostro ” Bel Paese ” sono tali che, con un po’ di impegno e di creatività comune, non sarà difficile riportarli all’attenzione mondiale, favorendone l’interesse con proposte nuove ed economicamente appetibili.

La nostra Associazione in questo suo primo anno di vita ha realizzato  un progetto in merito a quanto detto e, se Dio ci aiuterà, molto presto vi informeremo di tutto cercando di renderlo operativo ed attuabile nel migliore dei modi.

Umberto Napolitano

Famiglie d’Italia

 

Appuntamenti prossimi:

Febbraio 2010 . Caffescienzamilano e la mostra Green LifeCostruire Città Sostenibili ” presentano un ciclo di 2 incontri-caffescienza su: Clima, Energia, Città .  

 Primo incontro: Martedi 16 Febbraio 2010 ore 18-20 Triennale di Milano  ( Saletta Lab, Viale Alemagna 6 – Milano ) . VARIAZIONI CLIMATICHE E METROPOLI Urban warming e global warming a confronto, con:  

Maria Berrini e Luigi Mariani dell’Istituto di Ricerche Ambiente Italia Università degli Studi di Milano . Conduce: Daniele Balboni Caffescienzamilano .  

” L’urbanizzazione altera il clima in modo persistente, con effetti sensibili su radiazione solare, temperatura, umidità relativa, precipitazione, vento. La lotta alle isole di calore urbano costituirà sempre più un elemento chiave per garantire la vivibilità delle nostre città. D’altra parte le variazioni climatiche globali possono influire in maniera significativa sui processi di crescente inurbamento della popolazione mondiale. Quali sono le dinamiche che legano tra di loro questa molteplicità di fenomeni e quali gli strumenti per innescare circoli virtuosi volti a indirizzare al meglio un nuovo, intenso ciclo di espansione dello sviluppo mondiale? che importanza deve avere ad esempio una visione integrata tra lo sviluppo della città e quello agronomico del territorio? ”  

Secondo incontro: Martedi 23 Febbraio 2010 ore 18-20 Triennale di Milano ( Saletta Lab, Viale Alemagna 6 – Milano ). NUOVE ENERGIE PER NUOVI TERRITORI Dalle politiche energetiche europee a quelle locali, con:  

Gianluca Alimonti e Edoardo Croci dell’Università degli Studi di Milano IEFE – Università Bocconi . Conduce: Daniele Balboni Caffescienzamilano .   

” Fotovoltaico, solare termico, idroelettrico, geotermico, risparmio energetico, efficienza energetica …; e poi: direttive, incentivi, obblighi, detrazioni…. Le nuove opportunità tecnologiche nella produzione e consumo delle energie e le politiche di indirizzo e incentivazione che le istituzioni con crescente determinazione stanno adottando mettono alla prova le capacità di orientamento di molti cittadini, imprese, amministratori. Sarà una bella sfida e richiederà molte energie creare un concerto di azioni e di dialogo tra i diversi attori coinvolti. Qual è lo stato dell’arte sulle tecnologie e su quanto si sta già realizzando concretamente? quali modelli di sviluppo sono immaginabili per rendere realistica la transizione verso nuovi assetti produttivi e nuovi modelli di consumo? ”   

I caffè-scienza sono occasioni per incontrarsi e discutere in compagnia di persone esperte. Sarà dato ampio spazio a domande e interventi del pubblico.  

Per maggiori informazioni: www.caffescienzamilano.it

P. S. Letti gli esiti delle ultime indagini riguardo allo stato di salute delle famiglie italiane, delle quali il 30 % ha difficoltà ad arrivare a fine mese, ho deciso di ridare fiato e visibilità giornaliera ad una nostra iniziativa dell’estate scorsa che riguarda esclusivamente la sfera delle conoscenze personali di ognuno di noi… e che permette di dare una mano concreta a chi la necessita, i cui effetti positivi si possono vedere immediatamente e senza bisogno di inviare sms o indire collette nazionali.


{img_a}… Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediatico, ma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qgrazie!ualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto…

Umberto Napolitano

Famiglie d’Italia  click on per visitare il blog

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: