Fini Berlusconi: ” fare pace, fare finta? ” La cosa non ci tange più di tanto… però, ci preoccupa

by

Scusate, non vogliamo mancare di rispetto, ma non vogliamo nemmeno come cittadini sentirci invischiati oltre in polemiche che poco ci riguardano in momenti in cui i nostri pensieri vanno in altre direzioni… attraversano i confini e si specchiano… in Grecia, in Portogallo… per soffermarsi infine in Spagna. La politica del nostro governo, quindi la politica della maggioranza, ci ha salvaguardati in momenti di turbolenza in modo cosciente ed adeguato: la turbolenza non si è ancora acquietata, anzi!.. Silvio Berlusconi ne è più che consapevole per questo cerca di rimediare in qualche modo alla squallida bagarre andata in onda qualche tempo fa davanti agli occhi dell’intero popolo italiano, invitando il Presidente della Camera a mettere da parte rancori e pruriti personali  per concentrarsi totalmente sui problemi nazionali ed a remare insieme nella direzione più consona a tirarci fuori dai marosi finanziari.

Nel nostro rispecchiarci nei problemi della Spagna e nelle misure ” drastiche ” adottate da Zapatero ( tagliati gli stipendi pubblici del 5 % ; eliminato l’assegno di 2.500 euro per i cittadini, senza distinzione di reddito, che avevano un figlio; sospensione della rivalutazione delle pensioni per il 2011, escluse le minime; tagli di 600 milioni di euro allo sviluppo e di oltre 6 miliardi agli investimenti pubblici; etc. ), qualcuno ha cercato di immaginare cosa potrebbe succedere se ciò dovesse prospettarsi anche in Italia… Credo che la sommossa della Grecia in confronto a quel che accadrebbe da noi verrebbe declassata a semplice  ” corteo di protesta pacifista “. Da noi le orde capitanate da Epifani & c. si abbatterebbero su Montecitorio con la stessa furia dei francesi che assaltarono la Bastiglia.

Quindi, non scherziamo oltre, perché qui su cosa scherzare è rimasto ben poco. L’Italia sta reagendo alla crisi meglio di tutti gli altri Stati europei, e non… il nostro fatturato è in crescita, come in crescita è l’attività industriale con buon pro per il nostro Pil… e allora?! Vogliamo mandare tutto in malora  per screzi da oratorio?… Direi che non è proprio il caso, anche se a parlare non è un critico esperto in politichese o un giornalista in qualche modo schierato. Sono semplicemente un cittadino come tanti, cantante-autore ieri, Presidente di una nascente Associazione oggi, nonché titolare di un blog di opinione ” trasversale “, più portato a discutere su temi e problematiche reali che su “chiacchiere ” da bar che forse appassionano, ma ben poco contribuiscono a riempire le tasche vuote, perciò…

Con ossequio,

Famiglie                           d’Italia

 Umberto Napolitano
Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: