Spagna: matador fuori pericolo; corno entra da gola ed esce da bocca, ma la stupidità violenta rimane… nel cuore e nel cervello

by

 

Durante una corrida all’arena di Las Ventas, Madrid.
E’ “fuori pericolo” Julio Aparicio, il torero spagnolo incornato oggi nell’arena di Las Ventas, a Madrid, e poi sottoposto a due interventi chirurgici nel giro di sei ore. La salvezza di Aparicio sembra un miracolo a chi ha assistito alla scena. Dopo averlo gettato a terra, il toro lo ha caricato senza pietà: il corno destro è penetrato dal collo, sotto la mandibola, ed è uscito dalla bocca, fra le grida degli spettatori presenti. Ricoverato d’urgenza, in condizioni definite immediatamente “molto gravi” dai sanitari, il matador, 41 anni, presentava una ferita “con ingresso nella regione cervicale anteriore e penetrazione del cavo orale, con la frattura della mascella”. Aparicio è stato anche sottoposto a una tac che ha escluso lesioni cerebrali. Adesso “si trova in stato cosciente”, scrive il sito online del quotidiano El Mundo, “con le funzioni vitali stabili”. Un suo collega ha detto che secondo i medici Aparicio non subirà conseguenze gravi, né presenterà situazioni critiche”. Sarà solo “una questione di pazienza”, con un recupero molto lento. ( fonte Apcom )

 

Commento:

pur non volendo mancare di rispetto alle tradizioni di una grande Nazione come la Spagna , non posso esimermi dal considerare che l’evoluzione di un popolo si evince anche dal saper comprendere ciò che del ” passato ” sia saggio “ sacrificare ” per meglio confrontarsi ed integrarsi nel percorso comune con altre Nazioni, dove violenze barbare ed inaccettabili cercano di essere bandite e dimenticate per sempre.

Il sangue di un toro assassinato deve fare orrore e dispiacere come quello del suo esecutore ferito e a volte ucciso dalla bestia, nel tentativo naturale di difendersi per non soccombere.

 

 

Scusate la violenza della foto, ma tragico e violento è l’argomento oggi  trattato, come dimostra chiaramente quella proposta in alto: si sono ravveduti persino gli indigeni cannibali, rinunciando per sempre a riti antichi e banchetti tribali. E’ davvero incomprensibile che oggi, in pieno 2010, la Spagna non sia capace di rinunciare alla rappresentazione di una ” morte in diretta ” da offrire ad un pubblico, benché  gli orrori vissuti in un passato recente, ancora troppo assetato di sangue e di violenza: é una morte inutile, perché figlia maledetta di una lotta impari… tanto stupida, quanto crudele!

 

Famiglie   d’Italia

Umberto Napolitano

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “Spagna: matador fuori pericolo; corno entra da gola ed esce da bocca, ma la stupidità violenta rimane… nel cuore e nel cervello”

  1. marina salvadore Says:

    … per nono parlare di ciò che avviene nelle “perreras” ai cani abbandonati ed accalappiati, spediti a morire in massa, quasi immediatamente… Molti animalisti italiani si occupano, infatti, dell’adozione in Italia – con non senza estreme DIFFICOLTA’ – di queste povere creature; soprattutto dei purissimi levrieri ormai inservibili per le corse degli scommetitori!…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: