Sacrifici ai calciatori, un atto di giustizia e di equità

by

I soldi che guadagnano divi, manager e calciatori sono sempre troppi e volgarmente spropositati: sono un perenne insulto alla crisi, ai disoccupati, ai cassaintegrati ed agli stipendi decurtati. Ma la colpa principale è nostra, perché quando un nostro idolo si lamenta di guadagnare solo un milione di euro all’anno…  invece di invitarlo ad  ” andare a lavorare ” veramente, noi gli diamo ragione e lo commiseriamo, come fosse ridotto in mutande. Come pure accettiamo le più grandi stravaganze da parte di  ” star ” nazionali ed internazionali, quasi fossero comportamenti naturali e fosse loro doveroso perdonare tutto. Benché le nostre tasche vuoteci commuoviamo per una madre ed il proprio bambino sbattuti giù da una barca sequestrata ad un noto manager…  ” come si sono potuti permettere una simile crudeltà? “… E versiamo lacrime su storie di dive del passato che, avendo allora guadagnato miliardi, ora sopravvivono a stento con 510 euro di pensione: come la ” povera ” Laura Antonelli, nella stessa situazione, e, a volte peggio,vivono centinaia di migliaia di ” poveri ” pensionati, i quali non hanno nemmeno avuto la soddisfazione di vivere anni di gloria e di agiatezza e di non aver potuto, quindi, sperperare soldi in vizi inutili e dannosi alla salute… essi ora non hanno neanche un ” buon samaritano “, come l’attore Lino Banfi,  che possa reclamare per loro un assegno vitalizio da parte di uno Stato pietoso e riconoscente. Il nonno nazionale è un brav’uomo sulla scena e nella vita, ma alcuni di noi non sono in grado di capire ” distinzioni ” che a volte possono apparire ingiuste.

Una frase oggi pomeriggio mi ha colpito non poco, trascinandosi nel mio cervello per molte ore: in un bar, dove stavo sorseggiando un caffè, un cliente, leggendo la cronaca sportiva, commentava a voce alta l’importante  cifra guadagnata da Francesca Schiavone in due settimane con la vittoria del Roland Garros, ovvero oltre un milione e mezzo di euro, … ed il barista, dopo aver fatto dei conti con una calcolatrice, commentava asserendo ” Io per guadagnare quella cifra devo lavorare 88 anni, senza fermarmi un giorno!

Qui sta l’iniquità della nostra vita, ma quel che mi sorprende ancor di più è che se un politico ( Roberto Calderoli ), solo perché l’abbia pensato o detto prima della parte avversa, prova ad asserire che forse i nostri calciatori che stanno apprestandosi al prossimo mondiale farebbero bene a rinunciare ad una quota dei loro proventi per contribuire in parte al risanamento finanziario nazionale, questi venga tacciato di ” pura demagogia d’accatto “ ( Stefano Fassina – Pd ) o di promozione di  ” uno spot per distrarre i cittadini e far dimenticare i sacrifici di una manovra che colpisce i più deboli e taglia servizi essenziali ” ( Massimo Donadi Idv ).

Ebbene, io penso che sia arrivato veramente il momento di fare un po’ di ordine e cominciare a mettere un po’ di puntini sulle “ i “: i calciatori, parlo di quelli affermati, sono una categoria privilegiata che se paga le tasse, non se ne accorge. I loro ingaggi sono calcolati al netto, per cui sono le società che versano il dovuto. Uno che guadagna esentasse cifre con sei zero, per un diritto di equità, dovrebbe essere tassato ulteriormente… anche del 50%: i suoi guadagni sarebbero sempre volgarmente esagerati, ma almeno si sentirebbero sulla pelle la mannaia del fisco che si abbatte inesorabilmente. E ciò vale anche per  manager e per tutti coloro che per meriti e “ non ” guadagnano cifre ” assurde “: in questi casi sarebbe giusto che devolvessero allo Stato anche il 75% dei loro introiti… tanto ciò che rimarrebbe loro alla fine dell’anno, rappresenterebbe sempre un’infinità di vite lavorative di un onesto e semplice barista.

 

Famiglie         d’Italia

Umberto Napolitano

 

Annunci

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: