le capacita’ del cervello vanno di pari passo con il tasso alcolico

by

Da una ricerca della Brown University, diretta dal dottor Peter Snyder e pubblicata su “Experimental and Clinical Psychopharmacology“, risulta che il dopo sbronza dura molto più del previsto, per cui pensando al rientro massiccio di vacanzieri di questo fine settimana, mi è parso opportuno mettervi in guardia da qualsiasi partenza prima di aver smaltito totalmente gli effetti dovuti ai brindisi dell’ ultima notte per salutare la fine dell’estate. E per meglio ” convincervi “, vi propongo un post pubblicato da:

Milano – Quando qualcuno vuole rimettersi al volante dopo una sbronza perché è convinto che gli sia passata, probabilmente il suo cervello non è ancora pronto per guidare. Lo afferma uno studio statunitense, pubblicato da Experimental and Clinical Psychopharmacology, secondo cui anche quando si ha la sensazione di stare bene ancora non si è in grado di affrontare performance cognitive complesse. I ricercatori hanno chiesto ad alcuni volontari di bere alcolici in modo da portare il tasso nel sangue da 0 a 0,1, per poi farlo tornare a zero. Durante tutto il percorso sono stati fatti compiere ai soggetti alcuni test cognitivi, ed è stato chiesto loro di descrivere il proprio stato fisico. Il risultato è stato che il numero di errori nei test tendeva a salire e scendere con il tasso alcolico, e rimaneva alto anche quando i volontari si dicevano convinti che la sbronza fosse passata.

Pericolo al volante “Le funzioni che abbiamo testato sono quelle fondamentali quando si guida – spiega Peter Snyder, neurologo dell’università del Connecticut – quindi la conclusione che si può trarre è che è rischioso affidarsi soltanto alle proprie sensazioni per rimettersi alla guida, perché il cervello riprende le sue normali funzioni solo quando non c’è più alcol nell’organismo”. Secondo alcuni studi basta un tasso dello 0,02% di alcol nel sangue per raddoppiare la probabilità di incidenti negli uomini sotto i 20 anni, mentre la percentuale dello 0,1% aumenta il rischio di 52 volte.

 

Chiaro, no? E questo vale anche e soprattutto per ” i ragazzi della notte ” che spesso trasformano in tragedie allegre serate passate in compagnia.

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

Annunci

Tag: , , , , , , ,

Una Risposta to “le capacita’ del cervello vanno di pari passo con il tasso alcolico”

  1. Occhio ragazzi, quando vi mettete al volante « Umberto Napolitano Says:

    […] Occhio ragazzi, quando vi mettete al volante le capacita’ del cervello vanno di pari passo con il tasso alcolico […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: