La nostra è… ” l’Italia che canta “

by

Buona domenica a tutti… e che sia una domenica serena, in famiglia, attorno ad un tavolo con le persone amate. Liberi e senza pensieri, senza penarsi più di tanto per cosa affermerà Gianfranco Fini alla sua prima uscita pubblica, dopo tanto rumore e tanta vacanza. Si è litigato troppo… o meglio l’hanno fatto gli altri, coloro che con l’esempio dovrebbero rasserenarci invece di surriscaldare oltremodo gli animi, paventando futuri oscuri ed innestando violenze incontrollate e meschine nelle loro volgari contestazioni. Tutto ciò aiuta ad alimentare la sciatta immagine di un’ Italia che non è… L’Italia non è in quei 20 ragazzini che impediscono un incontro democratico tra due politiche contrapposte che cercano qualche timido segnale per parlarsi e non odiarsi… si fanno chiamare simpaticamente  ” grillini “, ma ben poco hanno del vero grillo, quello ” parlante “, che con tenerezza e con amore parlava al suo Pinocchio e che, se sembrava non fosse ascoltato e a volte preso a martellate, in realtà si insinuava lentamente nell’anima del monello, contribuendo pian piano a cambiarlo, a rinnovarlo… a farlo crescere. Urla e schiamazzi non servono più, non sorprendono più, non impressionano più! … Le  “ pecore ” che prima seguivano intimorite chiunque alzasse per primo la voce, ora si sono acculturate e fatte furbe. Siamo capaci di comprendere e di saper scegliere da soli. L’Italia che ci vogliono rappresentare forse appartiene a loro, ma non agli italiani, quelli veri, quelli con dei valori, degli interessi e degli affetti. Lo vogliano o no, la nostra non è un Italia che urla, è un ‘Italia che pensa, che lavora, che ama… e soprattutto è un ‘ Italia  che Canta , la  ” musica “ delle sue tradizioni e le ” parole “ dei suoi grandi uomini.

Quello che intravvedete sulla destra sono io, Umberto Napolitano, in versione cantante. Una volta era il mio lavoro, ora la faccio ogni tanto per “ gioia “, come accadrà stasera. Ho accettato  di partecipare come ” giurato ” ed ospite ( forse canterò una o due canzoni ) alla fase finale estiva di un festival canoro che con modestia e senza “ combine ”  ha preso piede fra  gli amanti della parte più pura della musica, quella che si fa per  se stessi e per amore, magari sognando, ma senza pretendere un successo immediato di massa. Sto parlando del festival ” L’ Italia che canta “, giunto alla sua quinta edizione e che proprio stasera presenterà la fase finale estiva. Per chi volesse seguirlo potrà sintonizzarsi dalle ore 22 in Eurovisione su RTB , canale Sky 829.

La manifestazione sarà presentata da Stefano Renga, fratello del famoso Francesco… e, visto che siamo su un sito libero e indipendente, rendiamo onore agli artisti finalisti nominandoli uno ad uno e in ordine alfabetico per nome:

Alexio, Anita Zanetti, Diana Guarino, Fabiana Tignonsini, Filippo di Carlo, Francesco Amoruso, Maria Lorenzini & Lorenzo Iannaccaro, Massimiliano Musella, Michela BavieraValentina Bersini e Veronica Mella

Cliccando sui nomi dei finalisti entrerete in uno loro profilo artistico e potrete conoscerli meglio. L’Italia che Canta  è una manifestazione semplice, ma dignitosa e che fa le cose per bene e molto seriamente. Non pretende di fare concorrenza al Festival di Sanremo, ma opera con professionalità e, soprattutto con onestà ed amore… quell’amore che è innato nel cuore musicale del suo patron e ideatore. Sto parlando del mio amico, Sasà Massarelli ( nella foto ) che, al contrario di me che ad un certo punto della mia carriera, vent’anni fa, ho preferito staccare ed ” appendere al chiodo ” le corde vocali e tutti i suoi annessi e connessi, lui, invece , ha continuato con tenacia per sé e per gli altri, fino a creare  questo festival che si è guadagnato in questi anni un posto importante nel mondo musicale ed un punto di riferimento essenziale per le nuove leve che si accingono a varcare le porte ambite e misteriose di un mondo affascinante, come quello della musica leggera…genuina.

Quindi, morale della favola, molto meglio stasera ascoltare le voci di giovani interpreti che sognano e si esibiscono con passione e amore, che seguire le urla di prezzolati e scafati politicanti, la cui passione da anni hanno sotterrato nei meandri reconditi delle loro coscienze… per dare l’immagine di un’ Italia pulita, un’ Italia che sogna, un’ Italia che ci prova, un’  ” Italia che Canta. “

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “La nostra è… ” l’Italia che canta “”

  1. Buona domenica a tutti con ” L’Italia che canta “ « Umberto Napolitano Says:

    […] Buona domenica a tutti con ” L’Italia che canta “ La nostra è… ” l’Italia che canta “ […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: