IL TELERISCALDAMENTO DI CAVENAGO BRIANZA CASE HISTORY A GREENERGY

by

COMUNICATO STAMPA

Energon Esco di Modena al convegno promosso da RSE S.p.A.

Cogenerazione da olio vegetale a Cavenago Brianza:

fra le migliori case history al Greenergy Expo 2010

Domani ( oggi per i legge ), 17 novembre, alla Fiera di Milano la relazione di Luca Pedani

Milano, 16 Novembre 2010 – La cogenerazione da biomassa dell’impianto di Cavenago di Brianza realizzato da Energon Esco di Modena si consacra fra le best practice a livello nazionale per l’utilizzo di energie rinnovabili in ambito residenziale. L’esperienza sarà oggetto di una relazione nel corso della sessione, dedicata alle esperienze di cogenerazione e rigenerazione a biomassa in realtà urbane per contesti residenziali, organizzata da RSE S.p.A., società controllata da GSE, gestore dei servizi energetici a livello nazionale, nell’ambito di EXPO 2010 GREENERGY – Produrre energia risparmiando il pianeta, grande salone nazionale dedicato alle energie rinnovabili, evento che vanta più di 400 espositori per 30.000 metri quadrati di superficie espositiva, che si terrà dal 17 al 19 novembre 2010 presso i padiglioni di Fiera Milano a Rho.  

Domani, giorno di apertura della kermesse è interamente dedicato alla sfida della cogenerazione, “il futuro su cui investire”, con approfondimenti sotto il profilo tecnologico, di politica energetica, finanziario, del rendimento e dell’ecosostenibilità. L’esperienza di Cavenago di Brianza verrà presentata a partire dalle 14:00, nella sessione coordinata da Omar Perego di RSE S.p.A., dall’ingegner Luca Pedani, consigliere delegato di Energon Esco, la società modenese che a partire dal 2009 ha realizzato la centrale di teleriscaldamento a cogenerazione e biomassa e la relativa rete a Cavenago di Brianza. Basata su tecnologie ad alta efficienza, alimentata da fonti rinnovabili a biomassa, quali l’olio vegetale, il progetto di Cavenago di Brianza è il primo di questo tipo attivata in Lombardia; inaugurato nell’ottobre 2009 conta oggi su una adesione dell’utenza potenziale di oltre il 75%, dato che premia la politica ambientale di lungo termine dell’amministrazione comunale, presieduta dal sindaco Sem Galbiati, e gli sforzi dell’azienda Energon Esco che ha dato vita ad una forte campagna di informazione, anche con un concorso che ha coinvolto le scuole di Cavenago, sulle caratteristiche tecniche dell’impianto, sui vantaggi ambientali e di risparmio per l’utenza.

 

Sotto il profilo strettamente tecnico la centrale di teleriscaldamento a cogenerazione e biomassa e la relativa rete di Cavenago di Brianza, con oltre 5 km di tubazioni previste, una volta ultimata avrà una potenza installata di produzione di oltre 12 MW di energia termo-frigorifera in grado di alimentare il nuovo polo residenziale, comprensivo di aree sportive, attività economiche e strutture del terziario (scuole, piscine) e privati cittadini.  La rete di teleriscaldamento è in grado di sostenere ulteriori sviluppi della domanda ed è predisposta per essere soggetta a continui ampliamenti. 

 

Per quanto riguarda il successo del progetto è stato fondamentale dotarsi di un piano di comunicazione, denominato  “Nuova energia per Cavenago”, che ha coinvolto le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie del comune di Cavenago di Brianza in un percorso didattico di educazione ambientale. Ha fatto parte integrante del progetto una lezione/incontro con Luca Novelli, scrittore, giornalista e divulgatore scientifico per ragazzi, autore di “Lampi di Genio”, collana di  libri e serie TV RAI, per la sua attività di scrittore ha ricevuto il Premio alla Carriera assegnato da Legambiente e il Premio Andersen come miglior autore di divulgazione scientifica.

Il percorso didattico “alla scoperta dell’acqua calda” rivolto alle scuole di Cavenago, tra i primi edifici ad essere collegati alla rete di teleriscaldamento cittadina, si è proposto di far sperimentare ai ragazzi un doppio sistema attraverso cui conseguire un vantaggio ambientale: l’utilizzo di “carburantiecocompatibili, come la biomassa, e la realizzazione di sistemi di produzione e di distribuzione dell’energia più efficienti, come le reti di teleriscaldamento e le centrali di cogenerazione. Buone pratiche che hanno un alto impatto sulla compatibilità ambientale delle abitazioni.

La scommessa di Cavenago non sarebbe stata possibile senza la volontà dell’Amministrazione Comunale, a partire dal sindaco Sem Galbiati, che ha permesso di realizzare un’ampia area residenziale con standard di consumo energetico in linea con la media europea, a cui per prime si sono collegate le scuole comunali, dando poi a tutti i cittadini la possibilità di collegarsi. Al riguardo, essendo in corso lavori di ulteriore ampliamento della rete, Energon  Esco rende noto che, per chi abita nella zona interessata ai lavori e aderirà al teleriscaldamento entro il 31 marzo 2011, non ci saranno costi di allacciamento.

L’intervento permette al Comune brianzolo di raggiungere l’obiettivo posto dal patto dei sindaci italiani, ovvero la riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.

 

********************************************************************

“La nostra azienda opera nel settore energetico impiegando tecnologie all’avanguardia basate su fonti rinnovabili, non fossili, e crede fermamente nelle opportunità offerte dalla cogenerazione” – spiega Luca Pedani, consigliere delegato di Energon EsCo – “La nostra mission fa propri i capisaldi della green economy: differenziare le fonti energetiche, privilegiare lo sviluppo delle rinnovabili, dare sostegno alle scelte delle amministrazioni pubbliche che  promuovono piani di sviluppo abitativi e commerciali dotati di tecnologie in grado di abbattere le emissioni di CO2. L’esperienza di Cavenago premia sia la nostra scelta di dotarci di tecnologie ad alta efficienza a sostegno dei progetti di cogenerazione a biomassa, sia la stretegia basata sulla diffusione delle buone pratiche voluta dall’amministrazione di Cavenago, in particolare del sindaco Sem Galbiati.”

 

********************************************************************

 

E’ inoltre possibile chiedere chiarimenti ed esprimere opinioni, iscrivendosi al gruppo che Energon Esco ha aperto sul network sociale Facebook dal titolo Nuova Energia per Cavenago, aperto in occasione dell’inaugurazione della rete di teleriscaldamento.

 

Energon Esco è una E.S.Co., Energy Service Company, società di servizi energetici accreditata nell’Albo appositamente istituito dall’Authority per l’Energia in cui figurano attualmente circa 200 società.

L’azienda ha sede a Modena, vanta uno staff di tecnici, ingegneri e progettisti di primario livello. Tra i clienti figurano scuole, centri sportivi, piscine, case di cura e di riposo, ospedali, centri commerciali e direzionali, banche e assicurazioni, lavanderie industriali, salumifici, concerie, centri residenziali e condomini con riscaldamento centralizzato.

Tra nuove realizzazioni e riqualificazioni, Energon Esco vanta ben 35 impianti energetici in Italia.

 

 

Per info: Ufficio stampa Negrini&Varetto 059 359841, Maria Grazia Neri 340 5972463

Oppure alla Sala stampa on line al link www.negrinievaretto.com/salastampa/cavenago/cavenago.htm

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “IL TELERISCALDAMENTO DI CAVENAGO BRIANZA CASE HISTORY A GREENERGY”

  1. Mariangela Says:

    Perche’ a Cavenago Brianza si paga un fisso oltre al costo dell’energia consumata?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: