Vieni via con me… e facciamo qualcosa!

by

La capacità descrittiva di Roberto Saviano nel rappresentare la parte peggiore della nostra umanità non teme confronti narrativi. E’ un’esposizione chiara e coraggiosa che pochi sono in grado di sostenere come lui, assumendosi oneri e rischi. Già era stato convincente e determinato nel suo capolavoro Gomorra, ma ancor di più lo è stato ieri, a Vieni via con me, serio e preciso nell’ elencare misfatti e nomi senza remore o titubanze. Le sue parole hanno scosso le coscienze ricordando fatti noti che anche i più temerari, al massimo, osano commentare da soli, a bassa voce, certi di non poter mai essere individuati. Ci ha raccontato di un ventennio di ” monnezza ” impunita, di un business colossale in mano alla malavita, politici corrotti ed imprenditori senza scrupoli. Un business maledetto ed inarrestabile fra Nord e Sud, causa dello scempio di una regione che fu tra le più belle del mondo, la Campania, ed ora resa marcia ed invivibile, forse… per l’eternità.

Giuro che brividi funesti hanno attraversato il mio corpo mentre l’anima soffriva per mancanza di speranza, quando sullo schermo è apparso il volto sereno e sorridente di Renzo Piano , architetto italiano a livello mondiale. Ha raccontato il significato del  verbo ” fare “, del fare bene che è un’arte complessa recepita solo da chi sia in grado prima di saper ascoltare, interpretare e, quindi, trasformare in ” fare ” per se, ma soprattutto per gli altri… come il suo fare architettura per il mondo creando luoghi di cultura ” avamposti contro l’imbarbarimento “… e con questa espressione bellissima mi sono addormentato pur se consapevole della mia impossibilità nell’emulare la sua sublime e tecnica arte del ” fare “.

Comunque, la puntata di ieri di ” Vieni via con me ” è stata intensa, scorrevole e piena di ospiti di livello, dal ministro Maroni a Corrado Guzzanti, da Ivano Fossati a Fiorella Mannoia, da Luca Zingaretti allo stesso Fazio ed altri ancora, tutti con un elenco di tante cose da declamare, raccontando o denunciando…

… per rendere, però, la serata perfetta… mi è mancato qualcuno, anche uno solo, un qualsiasi sconosciuto, che, per tirarmi su un po’ il morale, sia stato in grado di elencarmi qualche piccolo consiglio di ” cose buone da fare ” … cose da fare  per farci reagire e capaci di restituirci la forza e la volontà di continuare a vivere, offrendoci indizi concreti di quel ” cambiamento ” che in molti auspicano riempiendosi la bocca, ma che nessuno esplicitamente indica.

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

 

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “Vieni via con me… e facciamo qualcosa!”

  1. Vieni via con me… e dammi una soluzione « Umberto Napolitano Says:

    […] Vieni via con me… e facciamo qualcosa! […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: