Sacchetti di plastica… un divieto all’italiana ( Econota 48 )

by

Sacchetti di plastica, dal primo gennaio divieto all’italiana. Ancora un anno per smaltire le scorte ( by Blogeko.it | Il blog che ama il pianeta )

Col primo gennaio è scattato il divieto dei sacchetti di plastica non biodegradabili. Ma la novità di oggi è che si tratta di un divieto all’italiana.

Per l’effettiva sostituzione c’è un anno abbondante di tempo: fino al 31 dicembre 2011. Così ha stabilito il Consiglio dei Ministri.

Il ministro per l’Ambiente Prestigiacomo ha dichiarato di essere soddisfatta. Alcuni ministri volevano infatti far slittare di un anno il divieto dei sacchetti. Così invece slitta di un anno “solo” il termine per smaltire le scorte.

La norma sui sacchetti di plastica è contenuta nel decreto Milleproroghe, approvato stamattina. Non c’è bisogno di insistere sull’impatto degli shopper: si usano per pochi minuti ma sono praticamente indistruttibili.

In teoria, le buste di plastica dovevano già essere vietate in Italia dall’inizio del 2010: così prevedeva la Finanziaria 2007. In pratica alla fine dell’anno scorso è arrivata la proroga di 12 mesi. Ed ora arrivano altri 12 mesi per smaltire le scorte.

In particolare, le grandi strutture di vendita avranno tempo fino al 31 agosto e i piccoli negozi fino al 31 dicembre. Ovvero, un altro anno in compagnia della plastica.

Blogeko.it

 

La pillola eco-impegnata di Paolo Broglio,  ovvero quelli che fanno “……o almeno ci provano

  

Plastica addio, con il 2011 solo sacchetti biodegradabili. Davvero “naturali”? Non è detto ( by Blogeko.it )

 

 

I sacchetti di plastica hanno i giorni contati. Confermato l’annuncio: dal primo gennaio 2011 potranno essere prodotti e commercializzati solo sacchetti biodegradabili, anche se ai negozi verrà concesso di smaltire le scorte. Però attenzione. Noi comuni mortali possiamo pensare che un prodotto biodegradabile sia “naturale”, si dissolva da sè, torni alla terra. Invece non è detto. Tutt’altro.

La legge riconosce due tipi di biodegradabilità: “primaria” ed “ultima”.

Solo la biodegradabilità “ultima”prevede “la decomposizione di un composto chimico organico da parte di microorganismi, in presenza di ossigeno, in anidride carbonica, acqua  e sali minerali di qualsiasi altro elemento presente (mineralizzazione) e nuova biomassa o, in assenza di ossigeno, in anidride carbonica, metano, sali minerali e nuova biomassa”. Il ritorno totale alla terra e alla natura, appunto.

Un polimero semplicemente dotato di biodegradabilità “primaria”, invece, è “progettato per andare incontro a cambiamenti di struttura chimica, ad opera  di organismi viventi come batteri, funghi, alghe, che hanno come risultato la perdita di alcune proprietà”. Alquanto diverso dal totale e spontaneo ritorno alla natura.

E non solo. E’ anche ammesso che la biodegradabilità avvenga solo in “particolari ambienti”, tipo i digestori per il compostaggio. Una sorta di pentoloni al cui interno le condizioni sono ben diverse rispetto a quelle degli ambienti naturali.

Non viene specificato se, dal primo gennaio prossimo, i sacchetti per la spesa dovranno possedere solo biodegradabilità “ultima” o se (come temo di intuire) basterà la biodegradabilità “primaria”. Nel qual caso la sporta di tela continuerà ad essere di gran lunga il mezzo migliore per fare la spesa.

a cura di:

Paolo Broglio

Famiglie  d’Italia

Annunci

Tag: , , , , , , , , , ,

2 Risposte to “Sacchetti di plastica… un divieto all’italiana ( Econota 48 )”

  1. Carla Says:

    Ahaa, its nice discussion on the topic of this paragraph here at this web site, I have read all that, so now me also commenting here.

  2. ipad repair cheras Says:

    It is not my first time to go to see this website, i am visiting this website dailly and obtain nice data from here all the time.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: