Il baratto, le sue origini… la sua importanza

by

Il baratto è generalmente considerato la prima forma storica dello scambio commerciale di beni, ed è dunque ben anteriore alle forme di scambio monetario. In economia, il baratto è un’operazione di scambio bilaterale o multilaterale di beni o servizi fra due o più soggetti economici (individui, imprese, enti, governi, ecc.) senza uso di moneta. Nel diritto civile, il baratto viene classificato sotto la denominazione di permuta.

Queste semplici e chiare definizioni spiegano e riassumono ampiamente il concetto del termine ” baratto “, argomento del post di oggi. Ad esse vorrei aggiungerne una personale: ” in un momento storico di difficoltà e confusione finanziaria ed economica mondiale, il baratto, nella sua forma più moderna, è l’ultimo appiglio al quale possano aggrapparsi le politiche delle famiglie per sopravvivere e sopperire alle lacune del ” sistema ” : tu mi chiedi ed io ti offro al meglio, perché anche tu lo fai con me!  “

Troppi ” passaggi ” dalla produzione al consumatore hanno gonfiato talmente i prezzi da rendere elitari prodotti di necessità primaria. Ed ecco che sono cominciate a sorgere iniziative personali, quali ad esempio la nascita de I G.A.S ( Gruppi di Acquisto  Solidale ), formati da un insieme di persone che decidono di incontrarsi per acquistare all’ingrosso, spesso direttamente alla fonte, prodotti alimentari o di uso comune, da ridistribuire tra loro. Ed insieme hanno creato una rete di informazioni che si scambiano per il raggiungimento  degli scopi prefissi.

Anche Famiglie d’Italia, attraverso la ” distribuzione ” di informazioni di vario tipo, specialmente nel campo delle energie rinnovabili ed alimentazione naturale e corretta, sta cercando di creare una rete di famiglie che colloquino tra loro interagendo e passandosi ” notizie ” varie in modo, ad esempio, che se  a un cittadino di Asti crescono un po’ di bottiglie di vino ed ad uno di Locri alcune di olio, i due si mettono in contatto e se le acquistano direttamente. Questo non significa che si vuole mettere in discussione la grande distribuzione, ma si cerca solo di intervenire presso coloro che hanno delle difficoltà, affinché riescano a trasformare il reale  ” valore finanziario ” di una bottiglia di vino di loro produzione in quello necessario per acquistare una bottiglia di olio dai loro corrispondenti nelle medesime condizioni … entrambi i prodotti necessari per sopravvivere in un modo alimentare ” decente “. Una forma di baratto moderno riesumato per fare di necessità virtù, insomma … chi vuole intendere, intenda!

 

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: