Il 25 aprile è passato: liberiamo in noi l’Italia dalle chiacchiere e dalla violenza

by

Ogni celebrazione importante, come quella di ieri, è motivo di scontro e di polemica: c’è chi grida ” pace!… ” violentando tutto e tutti, e c’è chi tace indifferente  perché ormai stanco e defilato. C’è chi grida  ” fascista!… ” con i modi del fascismo, ma cosa sia il fascismo nemmeno lui lo sa, gli suona bene e fa tendenza e riassume in un solo motto tutto il suo odio, sempre più profondo e rabbioso per incapacità e debolezza… ma chi gli risponde ” brigatista!… “, lo fa soltanto perché ignaro o dimentico del suo triste significato. Questa è l’Italia, l’Italia di adesso! Una Italia di chiacchiere e di violenze inutili, perché figlie della confusione e della totale assenza di una dignità propria e credibile. Uomini con la pancia piena che predicano sbraitanti a sicari insoddisfatti, per cui drogati e mal pagati, altri con le tasche vuote che assistono e subiscono sempre più impotenti ed annoiati.

Liberiamoci da tutto ciò riappropriandoci di noi stessi. Siamo anime pensanti con testa e cuore indipendenti: la ragione di chi ha torto non varrebbe mai un morto e noi, lentamente, se non ci ribelliamo ai suoni e reagiamo in concretezza, piano piano… moriamo tutti dentro!

Umberto Napolitano
 
Famiglie  d’Italia
Annunci

Tag: , , , , , , , , ,

4 Risposte to “Il 25 aprile è passato: liberiamo in noi l’Italia dalle chiacchiere e dalla violenza”

  1. Aldo Cannavò Says:

    L’assuefazione ad una società superficiale ed immorale è già segno di morte psichica.

  2. famiglieditalia Says:

    Concordo con quanto sopra da lei puntualizzato, aggiungendoci… falsamente moralista e bacchettona: a significare che questo blog non è schierato ne a destra ne a sinistra ( i componenti dell’associazione scelgono liberamente secondo le loro preferenze ), ma a favore della logica e dell’onestà ” morale ed intellettuale”. Le false sirene lasciano il posto alle vere problematiche la cui risoluzione non arriva dall’alto, ma dal sudore e dall’impegno personale. Quando la politica, ” TUTTA ” , ritroverà dignità e coerenza, allora sarà riaccolta con un gioioso ” era ora!… ). Per ora… lasciamo perdere!
    Umberto Napolitano

  3. Aldo Cannavò Says:

    Essere moralisti e bacchettoni è una difesa del proprio ego dal proprio super ego (usando i concetti di Freud). Difficilmente un’immorale si riconosce tale,per timore del suo super ego che lo rimprovera.Si difende allora inconsciamente nell’illusione degli atteggiamenti moralistici e bacchettoni.Così hanno inizio certi tipi di complessi.

  4. spiegazioni..pasquali.. « +L'Usignolo+Veritatem invenire cum gaudio+ Says:

    […] Lascia un commento Passa ai commenti « Allergie, un filtro nasale per bloccare il polline Il 25 aprile è passato: liberiamo in noi l’Italia dalle chiacchiere e dalla violenza […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: