La mucca Rosita clonata per produrre latte umano ( Famiglie d’Italia Horror News )

by

La notizia di oggi è stata da me catalogata fra le Horror News che sempre più spesso ci bombardano per rinsecchirci l’anima ed annientarci la ragione. Con la scusa del benessere dell’umanità la scienza sta superando ogni confine e limite umano. Sta facendo sempre più in modo di sostituirsi al Naturale Creatore, senza possederne il dono dell’equilibrio nella spartizione dei rischi e delle sofferenze. Già, sofferenze… a incominciare da quelle sopportate dalla madre, perché Rosita è nata da un parto cesareo pesando, per via della manipolazione genetica subita per trasformare il suo futuro latte di mucca in latte umano, il doppio di un vitello nascituro normale e, sempre per causa di quella manipolazione, a detta degli stessi scienziati, l’esistenza della ” mucca mamma ” sarà all’insegna di una sofferenza continuata fino alla sua morte dato che la sua percezione del dolore sarà come minimo del doppio rispetto ai suoi simili; e chissà come questo dolore influirà sulla produzione del suo latte da far bere ai nostri bambini… Se non è Horror questo, ditemi voi cos’é!

ROSITA, PRIMA MUCCA CON LATTE ” UMANO ” ( by ANSA.it )

Nata in Argentina: è il doppio di un bovino normale

ROMA – In Argentina è nata la prima mucca al mondo in grado di produrre latte materno grazie ad alcuni geni umani inseriti nel proprio Dna. L’annuncio è stato dato dal National Institute of Agrobusiness Technology, secondo cui il latte ‘potenziato’ contiene due sostanze protettive contro le infezioni che non si trovano in quello prodotto naturalmente dall’animale. “La mucca clonata si chiama Rosita – si legge nel comunicato del laboratorio argentino – è nata il 6 aprile con un parto cesareo dovuto al fatto che alla nascita pesava 45 chilogrammi, il doppio di un bovino normale, e quando sarà adulta produrrà latte simile a quello materno umano”.

Gli scienziati argentini hanno inserito nel Dna della mucca i geni che producono la lattoferrina, una proteina che rinforza il sistema immunitario, e il lisozima, un’altra sostanza antibatterica. Anche se i ricercatori dell’università di San Martin affermano che questo é il primo caso del genere al mondo, in realtà anche dalla Cina è venuto un annuncio simile pochi giorni fa: gli scienziati della Chinàs Agricultural university di Pechino hanno affermato di avere un’intera mandria di 300 mucche transgeniche che già producono un latte simile a quello umano di cui si stanno testando le caratteristiche.

introduzione a cura di

Umberto Napolitano
 
Famiglie  d’Italia
Annunci

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: