Prime pagine quotidiani… ma l’Informazione, che considerazione ha di noi italiani!?!

by

Cari amici di Famiglie d’Italia e non… c’è qualcosa che non quadra! La situazione internazionale non è delle migliori, ma quella in Italia è ancora peggio. Ci sarà pure un motivo? Nel mondo quando qualcosa non funziona tutti cercano di accantonare screzi e differenti ideologie per cercare insieme di trovare soluzioni riparatrici. Da noi ciò non esiste! La disfatta di una fazione fino alla morte ( così ormai ho deciso di chiamare gli schieramenti politici ed i loro promotori mediatici ) equivale alla sopravvivenza dell’ altra, indipendentemente dal fatto che molti di noi vengano trascinati incolpevoli in questa morte. Non esiste possibilità di colloquio e coesione in nessun caso…mai!!! … Anzi!!! Tanto se la maggior parte di noi va in malora nessuno di ” loro” patirà mai la fame, e nemmeno la ghigliottina, perché quei tempi sono passati, e per fortuna… anche se in certi casi queste ultime parole vengono  sospirate in modo non sempre convinto. Non c’è nessuna possibilità di collaborazione fra queste due fazioni ed i loro sicari: vi pubblico un link, apritelo!… Vi renderete conto che nelle informazioni che arrivano sui giornali quotidianamente, qualcuno di sicuro bara! Troppa discordanza nell’enfasi di una parte e nella totale assenza dell’altra nel riportare i fatti italici. Il link è il seguente:

Prime Pagine QUOTIDIANI Nazionali

Leggete i titoli di queste prime pagine, di tutti…confrontateli e capirete che noi e la nostra intelligenza …  contano meno di un 2 di picche a briscola chiamata!

Umberto Napolitano
 
Famiglie  d’Italia
Annunci

Tag: ,

3 Risposte to “Prime pagine quotidiani… ma l’Informazione, che considerazione ha di noi italiani!?!”

  1. manuelafraboni Says:

    si umberto siamo un pò tutti strumentalizzati ma io credo che sia per il bene sociale .. la psicologia vera può tanto umberto… e va oltre molte volte a quella ufficiale! questo un pò mi da la forza di resitere! sono completamente daccordo con lei per il resto. buona giornata

  2. Giacomo Carone Says:

    Riagganciandomi a quanto riportato nell’articolo, ho alcune domande alle quali ultimamente non riesco a dare una risposta:
    1. “Esiste una maggioranza ed una opposizione in Italia?”
    2. “I politici, specialmente in Italia, lavorano per il bene del Popolo che essi dovrebbero rappresentare?”
    3. “Che influenza ha il Vaticano sulla politica e la legiferazione in Italia (a tutti i livelli)?”

    Ma la domanda che mi lascia con molti dubbi è:
    “Anche se stravolgessimo il sistema politico attuale, saremmo poi in grado di produrre quei cambiamenti che sono necessari per migliorare il nostro Paese?”.

    Per 5 anni ho potuto assaporare in prima persona i poteri ed i giochini della politica, motivo per i quali ne sono uscito e non intendo più ritornarci.

    E’ facile criticare l’operato di chi ci governa, ma noi Italiani tutti, siamo maturi per guidare un cambiamento con perizia e lungimiranza, che apporti modifiche sostanziali nel mondo del lavoro, al benessere sociale, all’economia, al sistema sanitario ed a quello pensionistico e chi miù ne ha, più e metta?

    Troppi anni di intrallazzi, di favoritismi, di media guidati come marionette (l’articolo in questione ne è la prova concreta), di mazzette, di soprusi, di gabelle, di favoritismi, di distruzione della sanità ed istruzione pubblica (a favore di quella di altra gestione “estera” o “privata di parte”), di impoverimento strutturale delle Forze dell’Ordine e delle Amministrazioni Comunali, degli investimenti spropositati nel cemento ieri e nel pseudo-green oggi (stranamente chi tirava le fila ieri, se si va a vedere attentamente sono gli stessi di chi le tira oggi), ha mandato in metastasi l’intero sistema-Italia.

    Si fa lo “scudo fiscale” e chi ci guadagna?
    si fa il “condono edilizio” e chi ci guadagna?
    si fanno gli “incentivi ad hoc” e chi ci guadagna?
    si pilotano le “crisi” e chi ci guadagna?

    L’economia insegnata nelle università ha cannato brutalmente, però vengono ancora fatti i “Festival dell’Economia” assieme alle banche che hanno generato (o perlomeno coadiuvato) il crollo dell’economia stessa a livello mondiale attraverso varie azioni non sempre molto chiare, continuano ad essere supportate economicamente e ad avere sgravi fiscali a livello globale.

    A noi cosa resta? Il lamentarci ed il subire.

    Con tutto il rispetto per Beppe Grillo, che considero un buon comico, penso che sobillare un popolo già di suo incavolato rischia di far degenerare la situazione.

    Sono però convinto che ci siano delle Persone che sono in grado di prendere le redini ed aiutarci a capire come tirare su la testa con criterio, con metodi costruttivi e produttivi; è di queste Persone che l’Italia ha bisogno ora.

    Gente indipendente dalla politica e dal Vaticano che sappia gestire problemi complessi ed aiuti tutti noi a rimboccarci le maniche, motivandoci e responsabilizzandoci per una ripresa lenta ma effettiva.

    Siamo molto vicini all'”orizzonte degli eventi”, ma non ci siamo ancora dentro.

    Famiglie d’Italia lo considero uno strumento, uno dei migliori, per raccogliere questo messaggio, e sono convinto che tra i suoi lettori ci sia qualcuno che come me vuole rimettere in moto questo meraviglioso Paese che Dio ci ha reso la grazia di donarci.
    Io sono pronto a rimettermi in gioco, ma non in politica. Voglio lavorare al fianco di altri Italiani che invece di lamentarsi, hanno idee e progetti concreti e concretizzabili.

    Giacomo Carone

  3. Giacomo Carone, autore de ” Il Tassello Verde – La Giacomite ” commenta un nostro post… « Famiglie d’Italia Says:

    […] Famiglie d’Italia per dire che ci siamo « Prime pagine quotidiani… ma l’Informazione, che considerazione ha di noi italiani!?… […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: