Mi faccia un pieno d’olio fritto… ( Econota 63 )

by

Biodiesel

E le auto vanno con l’olio fritto

L’esperienza di una ditta modenese. Esiste da tempo la condizione necessaria affinché si utilizzino oli vegetali come carburanti per auto. La notizia non è nuova e periodicamente si rianimano le speranze di chi volentieri sperimenterebbe il biodiesel «faidate»

 

Valentina Nuzzaci by Home | Villaggio Globale

Questa volta l’Italia fa da maestra: a Modena la Havi Logistics, una multinazionale con una sede anche a Bomporto, si è lanciata nell’avventura dei Havi Logistics,, ossia di quelle fonti di energia combustibile che alimentano le nostre autovetture.

In pratica, viene letteralmente recuperato l’olio fritto delle varie friggitorie della zona e, grazie ad un processo nemmeno complicatissimo di raffinazione, si ottiene biodiesel di ottimo livello.

Il progetto è stato preceduto da uno studio durato quasi 2 anni, durante il quale sono state attuate verifiche di fattibilità tecnica ed organizzativa dei processi che si sarebbero dovuti attivare: primo fra tutti quello relativo all’impatto dell’introduzione di biodiesel sui mezzi della flotta Havi Logistics, in termini di eventuali rischi per il motore dei mezzi e per tutte le componenti in cui transita il biodiesel.

Ecco qui elencati i risultati già ottenuti dall’azienda in questione dal punto di vista sociale, economico, ambientale:

– recupero di 150 tonnellate di olio usato dai ristoranti;

– produzione di equivalenti tonnellate di Biodiesel;

– produzione di circa 600 tonnellate di mix diesel-biodiesel che permette di percorrere circa 4.000.000 Kmanno a ridotte emissioni inquinanti, pari ad una riduzione superiore a 100.000 Kgdi CO2.

Insomma, parrebbe esistere davvero un’alternativa «verde» al diesel.

Anche se il primo segno rappresentativo della possibilità concreta di viaggiare in auto in maniera eco-sostenibile ci è stato gentilmente offerto già anni fa dall’olio di colza.

Esiste da tempo, difatti, la condizione necessaria affinché si utilizzino oli vegetali come carburanti per auto.

La notizia non è nuova e periodicamente si rianimano le speranze di chi volentieri sperimenterebbe il biodiesel «faidate», facendo ressa nei supermercati per scorte improvvisate di olio di semi per la propria vettura.

Sì, perché il vero biodiesel viene prodotto principalmente con olio di colza e di girasole.

L’olio di colza è amico dell’ambiente da tanto tempo: è un olio vegetale alimentare, prodotto dai semi della pianta, che trovava uso già intorno al 1200 per l’illuminazione delle strade nei paesi del nord Europa.

Il motore di Rudolph Diesel (il motore Diesel) venne originariamente pensato alla fine dell’800 dal suo inventore per funzionare con olio vegetale, ma in seguito fu sostituito dall’olio minerale petrolchimico detto gasolio-diesel.

Oggi si è riscoperto che l’olio di colza, opportunamente trattato e trasformato in biodiesel, può essere utilizzato come biocarburante per i motori Diesel.

Costa mediamente 99 centesimi di euro al litro e inquina il 98% in meno del gasolio normale senza alterare le prestazioni dell’autovettura.

La pillola eco-impegnata di Paolo Broglio,  ovvero quelli che fanno “……o almeno ci provano

ANDREA PURIFICATORE D’ARIA. iMPIANTO PER PULIRE L’ARIA DELLA VOSTRA CASA 

di Brit Liggett

 

 

L’ Andrea purificatore d’aria è una partnership tra l’uomo e i vegetali che accelera la naturale capacità della natura di pulire l’aria al fine di disintossicare l’atmosfera all’interno della vostra casa. Abbiamo avuto la possibilità di sedersi con Tom Hadfield  per parlare di come questo gadget stupefacente è in grado di pulire l’aria in casa 1.000 volte meglio di una pianta d’appartamento normale. Guarda la nostra intervista video qui sopra!

“Andrea” è stato inventato dal designer francese Mathieu Lehanneur e professore di Harvard David Edwards come parte di un esperimento scientifico – artistico nel 2007. Il depuratore,  in vendita negli scaffali dei negozi in Nord America dal gennaio del 2010 , è in grado di amplificare la depurazione dell’aria capacità di una pianta con l’ausilio di un ventilatore meccanico che si muove l’aria passato le foglie della pianta, attraverso il suolo e le radici attraverso un vassoio d’acqua che raccoglie le tossine.

“Andrea” può lavorare con molte specie di piante della casa e unisce un design elegante con funzionalità dimostrato di catturare non solo le tossine da casa vostra ma di aggiungere anche uno stile al vostro arredamento. “Andrea unico multi-fase “, completamente naturale, garantisce un sistema di pulizia a casa sano e sicuro per la vostra famiglia. ” Oggi la gente compra depuratori d’aria  per poi uscire ad acquistare piante in vaso “, ci ha detto Tom Hadfield. ” Pensiamo che il futuro di purificazione dell’aria negli ambienti chiusi potrebbe essere una via di mezzo “.
Read more: VIDEO EXCLUSIVE: Andrea Air Purifier, a Partnership Between Man and Plant | Inhabitat – Green Design Will Save the World

rubrica a cura di:

Paolo Broglio

Famiglie  d’Italia

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

3 Risposte to “Mi faccia un pieno d’olio fritto… ( Econota 63 )”

  1. Ma la politica sa che cos’è una Famiglia? « +L'Usignolo+Veritatem invenire cum gaudio+ Says:

    […] cos’è una Famiglia? agosto 13, 2011 L'Usignolo Lascia un commento Passa ai commenti « Mi faccia un pieno d’olio fritto… ( Econota 63 )   […]

  2. top 10 porn downloads Says:

    constantly i used to read smallrr articles which as ell clear their motive,
    and that is also happening with this post which I am reading at this
    time.

  3. http://www.hanampeople.com/ Says:

    My brother suggested I might like this web site. He was totally right.

    This post actually made my day. You cann’t imagkne juust how much time
    I had spnt for this info! Thanks!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: