Halloween è un osanna al diavolo… così parlò padre Gabriele Amorth

di

 

 

Per l’esorcista della Santa Sede, il modenese Gabriele Amorth, presidente   dell’associazione internazionale degli esorcisti, la festa di Halloween è un osanna al diavolo.

Penso che la societa’ italiana stia perdendo il senno, il senso della vita, l’uso della ragione e sia sempre piu’ malata. Festeggiare la festa di Halloween e’ rendere un osanna al diavolo. Il quale, se adorato, anche soltanto per una notte, pensa di vantare dei diritti sulla persona. Allora non meravigliamoci se il mondo sembra andare a catafascio e se gli studi di psicologi e psichiatri pullulano di bambini insonni, vandali, agitati, e di ragazzi ossessionati e depressi, potenziali suicidi ”.
I macabri mascheramenti, le invocazioni apparentemente innocue altro non sarebbero, per l’esorcista, che un tributo al principe di questo mondo: il diavolo. ” Mi dispiace moltissimo che l’Italia, come il resto d’Europa, si stia allontanando da Gesù il Signore e, addirittura, si metta a omaggiare satana ”, dice l’ esorcista secondo il quale ” la festa di Halloween e’ una sorta di seduta spiritica presentata sotto forma di gioco. L’astuzia del demonio sta proprio qui. Se ci fate caso tutto viene presentato sotto forma ludica, innocente. Anche il peccato non e’ piu’ peccato al mondo d’oggi. Ma tutto viene camuffato sotto forma di esigenza, liberta’ o piacere personale. L’uomo – conclude – e’ diventato il dio di se stesso, esattamente cio’ che vuole il demonio ”. Ma ricorda anche che in molte città italiane, sono state organizzate in contrapposizione, le “ feste della luce “, una vera e propria controffensiva ai festeggiamenti delle tenebre, con canti al Signore e giochi innocenti per bambini.

Bene, io credo che padre Gabriele Amorth, con tutto il rispetto per il suo operato con successo in oltre 70.000 casi di possessione, e, secondo lui, solo cento realmente ascrivibili all’opera satanica… non solo esagera, ma si dimentica che se il diavolo è furbo, Dio gli è per fortuna immensamente superiore. A pensarci bene, posso capire le sue preoccupazioni visto l’ oberante e pericoloso mestiere che esercita… quello che però non capisco è perché padre Amorth non si preoccupi altrettanto del diavolo che si annida negli oratori e nelle sacrestie quando, attraverso alcuni preti, insidia ed oltraggia piccoli fanciulli inermi. La notte di  Halloween io, come tanti, regalo caramelle ai bambini per farli sorridere e non per abusarne sessualmente… e penso di essere anche un buon cristiano, non tanto perché vado a messa la domenica e faccio regolarmente la comunione, ma per l’amore che continuamente ho nel cuore e che cerco di trasmettere agli altri.

Per concludere, le tentazioni che subiamo nella vita sono infinite ed il pericolo del peccato ci insidia giornalmente, ma credo che per i ministri di Dio la fede sia più facile diffonderla e difenderla più con esempi santificanti che con moniti terrificanti, per cui… W sempre Gesù e buon Halloween a tutti!

Umberto Napolitano

 
Famiglie  d’Italia
About these ads

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 31 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: