L’acqua piovana, una risorsa in più ( Econota 82 )

by

Con le Green Street l’acqua piovana si trasforma in risorsa

       Potland, esempio virtuoso di “water management”

Sfruttando la pendenza di numerose aree verdi la città di Portland ha dato vita ad un sistema naturale di filtraggio delle acque meteoriche in grado di purificare almeno 140 milioni di litri di acqua piovana ogni anno

(Rinnovabili.it) – Salvaguardare le risorse è uno dei punti cardine della maggior parte delle agende ambientali, ma quello che non tutti sanno è che ad essere sfruttata con enormi vantaggi ambientali è anche l’acqua piovana. Un esempio pratico si puo’ osservare in Oregon, nella città di Portland, dove il water management, come riportato e diffuso in Italia dal Rapporto sui Diritti Globali 2011 pubblicato da Ediesse Editore, è una delle politiche ambientali di maggiore successo. Sfruttare la pioggia è infatti un vantaggio che oltre a ridurre i disagi causati dalle precipitazioni più intense si trasforma anche in un miglioramento della qualità della vita. A rivelarlo sono i dati del Portland Bureau of Environmental Services che descrive le Green Street, letteralmente le strade verdi realizzate per aumentare il livello di filtraggio delle acque meteoriche grazie alle quali la città riesce a gestire ogni anno circa 140 milioni di litri di acqua piovana e la cui implementazione potrebbe portare a livelli di raccolta di molto superiori. Raccogliere e ripulire l’acqua piovana non è però l’unico vantaggio del progetto ambientale di Portland che riesce anche a purificare l’aria migliorando la qualità della vita nei quartieri e aumentando la superficie di aree verdi dando a pedoni e ciclisti maggiore possibilità di spostarsi in sicurezza contribuendo ad un’aria più salubre. Inoltre il vantaggio del recupero delle acque piovane porta ad una minore affluenza di acqua sporca nella rete fognaria e di conseguenza limita l’inquinamento da particolato e polveri sottili dei fiumi e dei torrenti. Evitando che l’acqua piovana defluisca nel sistema fognario, il sistema di raccolta di Portland riesce a raccoglierla per poi purificarla e riutilizzarla. Servendosi di tetti giardino e delle già citate strade verdi, in grado di assorbire e filtrare l’acqua convogliandola in sistemi poco invasivi di depurazione, e sostituendo a numerosi elementi architettonici impermeabili dei piccoli spazi erbosi si riesce quindi, senza rovinare il paesaggio, a dar vita ad un sistema di filtraggio utile ed  economico da gestire. Vengono infatti realizzate ad esempio ai bordi delle strade delle aiuole che grazie alla pendenza convogliano l’acqua verso un’apposita area dove viene filtrata e depurata per poi essere indirizzata direttamente nella falda acquifera e risfruttata.

La pillola eco-impegnata di Paolo Broglio,  ovvero quelli che fanno “……o almeno ci provano

 

Costruire un pannello solare termico con meno di 5 euro

 

Questo articolo mostra come realizzare un pannello solare termico con un budget molto ridotto.

 

 

Pannello termico di mestiere

Il sole è una fonte di energia molto potente. Può produrre acqua molto calda, in questo modo, quindi prestare attenzione al rischio di bruciature. Questo modello permette più una sperimentazione con il principio che realizzare un vero e proprio impianto può riscaldare l’acqua. Ma è indispensabile costruirlo per creare un modello funzionale su larga scala.

Attrezzatura necessaria:

  • acqua
  • qualche piccole parentesi
  • trapano
  • forbici
  • una sega
  • pezzi di legno
  • un vetro
  • la serpentina posteriore di un piccolo frigorifero
  • una buona lunghezza del tubo utilizzato per le pompe da acquario
  • Quale struttura di rinforzo ( una vecchia porta ? )
  • viti per legno
  • foglio di alluminio (tipo di alimento in alluminio)
  •  nastro adesivo 
  • Fresa

Tempo occorrente: circa 3 ore per la costruzione

Fase 1: recupero hardware

Il punto focale del progetto, il recupero di calore del circuito e la circolazione dell’acqua, è in realtà la griglia posteriore ( serpentina ) di un vecchio frigorifero. Attenzione: non smantellare un singolo frigorifero! Il circuito di raffreddamento contiene gas molto dannosi, sia per l’ambiente e per voi! Ci sono aziende specializzate nel recupero dei gas! Utilizzate solo serpentine abbandonate già vuote !

 

 Serpentina del frigorifero

Assicuratevi di conservare una buona lunghezza del tubo dal compressore alla griglia, per facilitare le operazioni future.

 

Scambiatore di calore

Bene, avete recuperato la griglia. Ora  prepariamo il quadro di supporto

Il quadro

Il quadro è usato per delineare il pannello solare e lo consolida. Si può fare con pezzi di legnodi scarto.

Quadro

Per dimensionare correttamente la vostra struttura prendere le dimensioni della griglia circondandola di legno

Montaggio della griglia e il quadro

Una volta fatto il quadro mettere un foglio di alluminio tra essa e la parte inferiore del vostro pannello. Questo foglio servirà come specchio per evitare troppo riscaldamento dal basso e aumentare la quantità di energia che riceverà il circuito dell’acqua.

 

Isolamento del sistema 

Aggiungere altri strati per appendere facilmente il pannello.

 

Installazione di rinforzi

Utilizzare il nastro adesivo per collegare il collettore del quadro, determinazione del quadro di alluminio, per collegare i buchi dove l’aria poteva sfuggire troppo facilmente. Meno scambio di calore c’è  più calore rimane all’interno del pannello rendendolo più efficace! L’uso di vetro per coperchio è perfetto: passa facilmente alla luce ma molto meno calore. Crea quindi una mini serra in cui si snoda la nostra acqua!

Pensate anche a fare 2 fori per il passaggio dei tubi di raccolta.

 

Passaggio dei tubi

Notare l’abbondante uso di nastro adesivo.

 

Montaggio del quadro

Finiture

Collegare i tubi tipo “acquario” ai tubi della serpentina.

 Fluido refrattario

Noi ora dobbiamo fissare il vetro ( se volete antrimenti anche senza ) alla parte inferiore del pannello con nastri biadesivo.

 

Panoramica del pannello di controllo

Ecco fatto il  pannello è finito !

Prima della prova, è necessario riempire il circuito con acqua e poi aspettare che il sole faccia il suo lavoro !

 

Visualizzazione del pannello finito

Questo è un modello di “prova” ma attenzione l’acqua può raggiungere una temperatura davvero importante quindi attenzione alle ustioni ! Il sistema può anche essere chiuso con un circuito di circolazione naturale di circolazione : sarà sufficiente attaccare ad uno dei tubi un piccolo rubinetto quasi chiuso per far arrivare una giusta quantità di acqua e poi raccogliere in uscita acqua calda. Se aumentiamo la portata dell’acqua la temperatura finale raggiunta diminuirà, se la diminuiamo aumenterà. Buona doccia calda gratis !

Fonte: energies2demain.com con aggiustamenti di Paolo Broglio

rubrica a cura di

Paolo Broglio

Famiglie  d’Italia

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: