Posts Tagged ‘al servizio del cittadino’

Dai Circoli dell’Ambiente un messaggio chiaro: oltre ogni No!

febbraio 23, 2011

Il 15 febbraio sono stati presentati alla Camera dei Deputati  i Circoli dell’ambiente e della cultura rurale. L’idea dei circoli è nata a Salerno, sostenuta da giovani campani, che hanno messo in piedi una struttura di 150 sedi sparse sul territorio nazionale. I Circoli dell’Ambiente si collocano in modo nuovo e ” rivoluzionario ” rispetto alle altre associazioni ambientaliste presenti in Italia, e, benché si sia cercato immediatamente di dare loro un’ etichetta politica ben precisa, come se esclusivamente di centro destra, nel tentativo di limitarne in qualche modo l’azione solo perché fuori da schemi tradizionali che vedono cultura ed ambiente appartenenti esclusivamente ad una certa politica di estrema sinistra post sessantottina, politica che ” a prescindere ” ha preferito spesso adottare la via dei ” No a priori ” ( No al nucleare, No ai termovalorizzatori, No al Ponte sullo Stretto, ecc. ) e spesso, per conseguenza, causa di molti disagi, arretratezza e carenze attuali, … i giovani fondatori dei neo circoli ambientalistici intendono invece reagire a tanto immobilismo ormai ingiustificato e porsi agli antipodi rispetto allo sviluppo sostenibile ed alle reali esigenze del mondo di oggi offrendo un laboratorio di idee al servizio del cittadino  in modo ” politicamente bipartisan ” perché, come si evince dal loro ” Manifesto ” …  né di destra, né di sinistra e neanche di centro è il valore “Ambiente”! … Ed a sottolinearlo è stato proprio il fondatore  dei  Circoli dell’ambiente e della cultura rurale Alfonso Fimiani, che  ha così inoltre dichiarato: (more…)

Per Uno Mattino l’Ambiente conta meno dei reality e di Miss Italia

settembre 8, 2009

uno mattina Ciò  a cui ho assistito ieri mattina in qualità di spettatore durante la puntata di Uno Mattina, condotta da Miriam Leone e Arnoldo Colasanti, ha rappresentato per me un  momento molto basso di televisione di Stato al servizio del cittadino. Tre esperti ambientali sono stati convocati alle 9 e 15, due in esterna ed uno in studio ( il professor Vincenzo Pepe, presidente dell’Associazione di Stato Fare Ambiente ). Pur trattandosi di un argomento serio e vitale come quello relativo ai mutamenti climatici in atto, il tutto è stato contenuto ed esaurito  in poco più di dieci minuti frettolosi con i relatori ed esperti invitati a ” sbrigarsi ” per questioni di tempo. (more…)