Posts Tagged ‘Bruno Vespa’

Porta a porta: a cosa serve se denuncia e nulla cambia?

gennaio 23, 2015

porta-a-porta-prima-serata-stasera-in-tv

Il 23 gennaio è un giorno importante nell’era moderna: forse non tutti sanno che in questo giorno, nel 1973 Il presidente statunitense Richard Nixon annunciò che era stato raggiunto un accordo di pace per il Vietnam. Quel giorno sembrava determinasse la fine definitiva di ogni guerra sul pianeta, ma purtroppo non era così. Con la guerra conviviamo ancora adesso e, ogni giorno. Sì, anche in Italia. Ieri sera a Porta a Porta ci hanno mostrato lo scempio dell’economia perpetrato a livello tassazione sul nostro paese. Imprenditori che arrivano a pagare l’85 per cento di tasse, per cui chiudono, vanno all’estero e mettono i lavoratori sulla strada. Bruno Vespa è stato abile a mettere insieme un tavolo completo tra imprenditori, investitori, economisti e politici. E’ apparso chiaro a tutti che con questa tassazione lo stato incamera di meno a livello fiscale e l’Italia muore …  e l’assurdo è che tutti sanno, e nessuno prende provvedimenti. Appare evidente una sola realtà, ovvero la politica dello spolpa subito e quel che accadrà,… chi se ne fotte! Viviamo una guerra sofisticata … tentano di annientarci attraverso un sistematico impoverimento finanziario e morale. Ci vogliono portare alla rassegnazione in modo da incamerarci senza quasi che ce ne accorgiamo. Un popolo svenduto e lasciato al proprio destino.
Italiani, dobbiamo essere forti e resistere! Restare uniti nei nostri affetti e nelle nostre speranze. Penso che qualcosa che possa invertire la tendenza ancora sia possibile e forse si stia già muovendo … e questo accade per fortuna grazie a molti ” piccoli “che si stanno rimboccando le maniche. Per ora non ho molto altro da aggiungere, ma non dimentichiamoci mai che, se vogliamo, noi siamo un popolo pieno di risorse, un araba fenice in grado di risorgere più volte dalle proprie ceneri, perché la maggior parte di noi è pulita dentro e prima o poi riuscirà a scrollarsi di dosso tutto il marciume che le fa ombra.

Umberto Napolitano

Annunci

L’Italia affonda sotto attacco finaziario… e a Porta a Porta la politica ride

novembre 10, 2011

La puntata di ieri sera di Porta a Porta ha fornito l’immagine chiara e definitiva della pochezza di coloro ai quali sono affidate le sorti del nostro presente e futuro. Un manipolo di politici, diventati ormai divi del talk show, che, ben orchestrati e diretti da un Bruno Vespa sfavillante, hanno offerto la reale immagine di se stessi: guitti istrioni di un cabaret di basso taglio, quello della politica attuale.  Mentre  l’Italia affonda, essi hanno avuto il coraggio di contrapporsi in modo scanzonato in un’atmosfera stranamente rilassata ed idilliaca, come non si respirava da qualche anno… La Russa che prendeva in giro la Bindi con frasi del tipo “ ora la patata bollente ve la prendete voi, noi ci facciamo da parte, e approvate tutti quei provvedimenti succhia sangue che l’Europa ci impone “… e lei che rispondeva sghignazzando ” ma neanche per idea, così i nostri elettori si arrabbiano e non ci votano più “… IMBARAZZANTE EH !?!… ma questo teatrino è avvenuto proprio sotto i nostri occhi. E Di Pietro?… stranamente calmo e sorridente, sembrava addirittura un alleato del centro destra, tanto da  affermare ” governo di transizione mai…elezioni subito ! “… Solo Alfano ( ma si vede che è un nuovo entrato ) cercava di mantenere le distanze politiche e proporre un po’ di contraddittorio serio… ma proprio ” ‘nanticchia ” ( appena un po’ ), come amava dire un mio zio del Sud.

Insomma, è stato veramente uno spettacolo deprimente, come del resto quello degli ultimi tempi… talmente evidente che gli speculatori di tutto il mondo si sono dati appuntamento per fare cassa alla faccia dei nostri risparmiatori. Questi furbacchioni senza scrupoli ben sanno che i nostri titoli sono oro colato, per cui quale occasione migliore per farne salire al massimo i rendimenti ed ingrassare alla nostra faccia, e noi?… come sempre poveri disgraziati alla mercè di tutti e senza difesa ormai, se non quella di tirarci ulteriormente su le maniche, stavolta fino alle ascelle, e cercare di rimediare, come al solito, da soli e senza versare troppe lacrime: pedalare e non recriminare!

Mi sa che la moneta unica sia stata veramente una fregatura per noi: ci ha depredato gli stipendi in passato ed ora ci fotte pure il futuro. Sono certo che dietro questi speculatori ci sia anche lo zampino di qualche Nazione furbetta… che da noi meriterebbe proprio un bello scherzetto, del tipo  uscire dall’Euro optando ad esempio per il dollaro ( gli americani sono certo che non ci respingerebbero ) o, meglio ancora, tornare alla nostra vecchia Lira, consolidare il debito per qualche tempo, esclusi i titoli in mano ai nostri risaparmiatori, naturalmente… e rendere loro pan per focaccia.

Scusate quest’ultima mia fanta-riflessione, ma a volte… a pensar male non sempre si commette un peccato!

Umberto Napolitano
 
Famiglie  d’Italia

Porta a Porta conferma L’Infedele

settembre 15, 2010

Anche Bruno Vespa  nella puntata di ieri sera di Porta a Porta ha in qualche modo confermato quanto emerso la sera prima con Gad Lerner: la politica italiana in questo momento ha principalmente due antagonisti in campo, due destre che si osteggiano, ovvero berlusconiani e finiani. L‘anomalia sta nel fatto che entrambe dichiarano, benché le divergenze, di voler continuare in ogni caso a camminare a braccetto  ed a mangiare  nello stesso piatto , indipendentemente dalle botte che si sono date e che continueranno a darsi. E la sinistra?…

Beh, quella, se c’è ancora, si limita ad osservare e ad aspettare, insomma,… tira a campare, per cui ogni nostro ulteriore commento rispetto al post precedente appare superfluo, mentre la tristezza continua ad aumentare.

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

Da Omnibus ad Anno Zero, la guerra dei media è ripartita parlando di Silvio e di… pace

aprile 16, 2010

Ieri mattina ho aperto gli occhi e mi sono trovato immediatamente di fronte ad un annuncio mediatico di Omnibus su La7  che suonava come un’ oscura minaccia per tutti noi, evidenziata nel titolo in basso: AAACercasi premier per il 2013

Perché una minaccia?… Perché mi è parso il funesto annuncio di tre anni futuri  di scontri e polemiche dedicati ancora ed esclusivamente alla solita solfa, ovvero a Silvio Berlusconi ed al modo di come abbatterlo politicamente pronosticandone, giorno dopo giorno, i vari possibili successori… un incubo! (more…)

Tra caso Morgan e Berlusconi, come passare un tranquillo giovedì serale in tv

febbraio 5, 2010

Mentre mi accingo a scrivere su Rai2 sta per  terminare  Anno Zero, appuntamento settimanale durante il quale è andato in onda il solito processo a Berlusconi e al suo entourage: ma la cosa più inquietante, per non dire terrificante, è che, con il sorriso tra le labbra dei contendenti che ormai si fronteggiano da lungo tempo ed hanno quasi fraternizzato, fra una battuta e l’altra, una parte ( Travaglio e De Magistris ) ha affermato quasi con certezza che l’Italia è governata da un mafioso, corruttore, stragista e chi più ne ha ne metta…e l’altra ( il solito Ghedini ) ha controbattuto affannandosi nel contrapporre alle accuse delle prove documentate, almeno da lui e a ” quanto pare ” . Il tutto, in un  salotto la cui atmosfera appariva sempre più stanca ed  annoiata nella sua routine ormai scontata. (more…)

La tv dei processi e le sue anomalie

gennaio 29, 2010

Ieri sera è stato raggiunto il top per quanto concerne l’uso politico della televisione  a seconda degli orientamenti di partito o di idee dei conduttori e dei produttori dei programmi in onda. Sul secondo canale con Anno Zero abbiamo assistito alla solita arringa d’accusa del pm Michele Santoro, coadiuvato dal suo assistente Marco Travaglio, nei confronti del governo in carica e di parte dei suoi componenti a cominciare dal leader Berlusconi, mentre sul primo canale a Porta a Porta, subito dopo, è seguita quella dell’ancor più solita difesa, condotta da un Bruno Vespa all’altezza anche senza l’aiuto di nessun assistente. Niente di strano o di anormale…l’anomalia sta nel constatare come ormai processi e comizi politici siano entrati a far parte della nostra quotidianità, che subiamo passivamente come una droga che ci soddisfa al momento ma che ci lascia in bocca un amaro permanente, dal quale è difficile liberarsi. (more…)

Riforma Fiscale e Giustizia, si fa sul serio?…

gennaio 14, 2010

Per me no, ed anche oggi niente di nuovo da aggiungere, per cui proverò a spiegarmi  meglio…  ” dopo un’indagine interna fra  componenti ed amici del nostro movimento, è venuto fuori qual’é il pensiero degli italiani in generale “, senza bisogno di affidarci a Luigi Crespi, Nando Pagnoncelli, Renato Mannehimer ed alle loro indagini. Dalle discussioni di pianerottolo e di bar abbiamo concluso quanto segue: (more…)

L’amore vince sempre contro l’odio… nelle favole a lieto fine

dicembre 16, 2009

L’amore vince sempre contro l’odio: questo il messaggio del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che appare sulla prima pagina del sito ufficiale del Pdl (www.pdl.it)… l’amore vince sempre, e vissero tutti felici e contenti… grazie Presidente, ci spero tanto, ma ci credo poco. Capisco che da una corsia d’ospedale, specialmente dopo averla scampata per un pelo, sia più naturale avere una visione super ottimistica della realtà, ma noi che siamo fuori e viviamo ogni evento da spettatori e da protagonisti negli effetti, più negativi che positivi, non riusciamo purtroppo ad essere così ottimisti… perché appena ci proviamo, come ho fatto nel post di ieri dove mi è parso di vedere un certo abbassamento dei toni, a parte Di Pietro e un  po’ la Bindi, veniamo smentiti immediatamente il giorno dopo. Quello che è uscito ieri sera, maggiormente da Ballarò e solo un po’ meno da Porta a Porta, conferma che i toni stanno tornando quelli del giorno prima dell’attentato a Berlusconi, se non più esasperati. (more…)

Senza se e senza ma… verso la riconciliazione

dicembre 15, 2009

Ieri sera a Porta a Porta è sembrato finalmente che il mondo politico si sia reso conto di aver sorpassato quella famosa ” linea di non ritorno “, sfociata con l’aggressione di  Silvio Berlusconi da parte di Massimo Tartaglia, un esaltato dilaniato dall’odio e da problemi psichici che lo debilitano da anni. Ora è stata la volta di uno psicologicamente instabile, ma domani potrebbe essere la volta di qualcuno più deciso ed organizzato e l’Italia rischierebbe di ritrovarsi in un dramma che la riporterebbe in un passato che nessuno di noi ha intenzione di rivivere; un passato cosparso di sangue che ci ha seganti come in un incubo e dal quale è stato difficilissimo uscirne. (more…)

Sesso e droga: le origini del male

novembre 22, 2009

Augurandovi una buona e serena domenica, mi permetto, a seguito del post di ieri, di riproporvi un post editato su questo blog il 25 marzo di quest’anno, immaginando che ne farete buon uso comparativo.

Sesso: Uomini e donne, vittime e complici

Ieri sera a Porta a Porta la puntata, come al solito sapientemente condotta da Bruno Vespa, è stata dedicata agli stupri ed agli eccessi di alcol e stupefacenti. (more…)

Caso Battisti, l’Italia si unisce

novembre 19, 2009

Tra meno di un mese ricorrerà il quarantennale della strage di piazza Fontana, avvenuto a Milano in un pomeriggio del 12 dicembre 1969, esattamente alle 16  e 37. Mi ricordo di quel giorno perchè mi trovavo incolonnato nel traffico di via Larga, a meno di 300 metri dalla sede della Banca Nazionale dell’Agricoltura, quando improvvisamente la mia auto tremò come si trovasse nell’epicentro di un devastante terremoto in contemporanea, o quasi, al fragoroso boato di una terribile esplosione. Era scoppiata la bomba, la prima di cinque attentati di quel giorno coordinati nel giro di un’ora a Milano e a Roma,  che avrebbe sancito definitivamente la guerra fra lo Stato italiano ed una frangia estremista del suo popolo: avvisaglie già riscontratesi nel 1968 e che per molti anni videro l’Italia sotto assedio continuato nell’incubo e nelle ferite devastanti di oltre 140 attentati. Ferite che il tempo non ha ancora del tutto rimarginate e che l’estradizione di Cesare Battisti, ex terrorista dei Nuclei Proletari Armati per il Comunismo ( Pac ) dovrebbe in qualche modo contribuire a risanare in parte. (more…)

Il segreto della vita: essere noi stessi e scegliere di amare

ottobre 7, 2009

angelaDal 1947 al 1956 Angela Volpini, che qui vediamo in un’immagine di quand’era bambina, fu protagonista di una serie di apparizioni della Madonna che scossero le coscienze di gran parte di coloro che si stavano rialzando lentamente da un’orrenda guerra che era stata capace di trasformare l’intera umanità da vittima a carnefice e viceversa. Quella bambina fu artefice di un grande messaggio di speranza e di amore e che ieri sera a Porta a Porta, da donna matura, ha rinnovato nel contesto di una trasmissione durante la quale Bruno Vespa ha cercato di stabilire un compromesso fra chi crede o no all’esistenza dei miracoli. (more…)

Berlusconi indagato per i voli di Stato: eurorassegnamoci, non ne usciremo mai!

giugno 4, 2009

https://i0.wp.com/www.rainews24.it/ran24/immagini/berlusconi_Brambilla.jpgIeri sera a Porta a Porta Silvio Berlusconi ha spiegato a Bruno Vespa e a tutti gli italiani le sue ragioni. Purtroppo, abbiamo assistito all’ennesima giustificazione, anche se ormai non più richiesta dalla maggior parte degli italiani, in quanto chi si è fatta un’idea non credo si faccia a questo punto influenzare (more…)

Niente di nuovo sul fronte maggioranza-opposizione

maggio 27, 2009

Ieri sera a Ballarò il dibattito è continuato sui soliti temi relativi al Gossip Silvio Berlusconi-Letizia Noemi, con Dario Franceschini che, pur ribadendo la sua volontà di volersi misurare con l’opposizione sui contenuti dei temi politici, ha insistito sui tema  delle 10 domande a Berlusconi in attesa di risposte, appoggiato naturalmente da Ezio Mauro, il direttore di Repubblica. (more…)

Il sangue dei vinti e dei vincitori

maggio 15, 2009

Scrivo da un paese che non esiste più… con queste parole Giampaolo Pansa apriva il suo reportage da Longarone subito dopo il disastro del Vajont del 9 ottobre 1963… e invece io, adesso, scrivo da un Paese che non vuol tornare a  esistere. (more…)

Adesso parlo io… nel Paese degli Sciocchi (forse).

maggio 5, 2009

Famiglie d’Italia, mercoledì 6 maggio 2009. La caciara scoppiata in questi giorni è terrificante! La politica italiana si riduce ad un gossip da serve dove i protagonisti, buoni o cattivi che siano, recitano la loro parte davanti ad una platea che ormai li segue più per curiosità che per convinzione, assuefatta com’è da polemiche alimentate da accuse e giustificazioni che si susseguono imperterrite, senza sosta…senza rispetto per un popolo che si attenderebbe e meriterebbe ben altro. (more…)

A A A leader Pd cercano identità

aprile 28, 2009

Assistendo ieri sera alla puntata di Porta a Porta, tra una chiacchiera e l’altra, tra uno slogan e l’altro, tra una critica e l’altra , tra un  proposito e l’altro, tra qualche proposta e…nient’altro, mi sono reso conto che il problema nel Pd non è Franceschini, e nemmeno tanto lo è stato Veltroni che lo ha preceduto…ma è il progetto intero che non sta in piedi. (more…)

Il paese dei manganelli…e delle parole, no?

aprile 24, 2009

L’opposizione in parlamento non esiste, e di questo, purtroppo, ce ne siamo resi conto tutti. L’opposizione attraverso i media…meno che mai! Trasmissioni, come quella di ieri sera, che intitolano ” Il paese dei manganelli “… e che continuano a dire e a sputare quello che vogliono, non sulle politiche di chi governa, ma su come questi sia arrivato a governare, ormai interessano solo per curiosità.  (more…)

Matrix/Porta a Porta: diciannove anni dopo

aprile 22, 2009

Il delitto di via  Poma, diciannove anni dopo, il caso si riapre. Ci sono delle prove nuove?…Sembrerebbe di no, se non alcune tracce di saliva contenute in un reggiseno ritrovato in un sacchetto sigillato e dimenticato da anni ( riconducibili al fidanzato (more…)