Posts Tagged ‘Buona Domenica’

Buona domenica dall’Italia, una Repubblica, trasformata in bisca, fondata sulla carenza di lavoro e su un’infinità di tasse in eccesso. La sovranità apparterrebbe al popolo, ma non sa esercitarla!

gennaio 26, 2014

adamo-ed-eva

Nel titolo c’è tutto: siamo fantocci inermi carnefici di noi stessi! Non ci rendiamo conto che inseguendo sogni incrementiamo la tempesta. Politici, satanassi e serpenti tentatori, ci circondano di offerte di ” Alberi di mele della conoscenza del Bene e del Male “… nelle sale bingo, nei bar, negli autogrill e nei pc. ” Non c’è lavoro, tenta la fortuna ! “… Che delusione! Lo Stato dovrebbe rappresentare il genitore a cui si affidano con fiducia i figli, in realtà ne è il despota che li sfrutta e li asciuga depredandoli, facilitandone l’autodistruzione morale e fisica.

Vorrei dedicare questa domenica alle vittime di tanta violenza ed ingiustizia, cioè a tutti noi… augurandomi che qualcuno o qualcosa sia in grado prima o poi di ispirarci ed aiutarci a ribellarci alle nostre debolezze; qualcuno o qualcosa che sia capace a convincerci che i soldi infilati nelle macchinette o investiti in lotterie varie, se spesi in qualsiasi altro modo, in vestiti, libri, cibo, hobby, regali o aiuto diretto ai meno abbienti… questi soldi verrebbero poi immessi nuovamente sul mercato creando più gioia a noi e più lavoro agli altri.

slot

Non ho molto da aggiungere se non invitarvi a meditare: io ci provo e vi assicuro che mi viene difficile, specialmente quando programmi come ” Le iene ” ci informano con nomi e cognomi di politici coinvolti in qualche modo nel business del gioco d’azzardo, a cui seguono interrogazioni parlamentari… ma il tutto rimane “ aria ” e molti di noi continuano a incrementarne i profitti, il più delle volte non tassati in modo equo e se , nelle verifiche accertate, “ noi  ”  sanando veniamo condonati solo degli interessi e non delle sanzioni, gli “ altri ” di quasi tutta la totalità dell’evaso dovuto.

Non ci sono vie di mezzo: se la violenza dei ” forconi ” è sconsigliata, il cambio di marcia dei nostri atteggiamenti va esortato. Lo Stato è una macchina vecchia e in avaria che continua la sua marcia per eccesso di olio che noi stessi gli forniamo assicurandone così la rotazione degli ingranaggi. Diminuiamo l’olio e il motore si ingripperà e sarà costretto, se non ad una  sostituzione, almeno ad una revisione totale. Buona domenica!

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

 

Adottiamo una famiglia in difficoltà: riparte ufficialmente la campagna

{img_a}… Adottiamo una famiglia in difficoltà… è un’iniziativa che invita ogni famiglia a cui avanzi qualche euro, invece di depositarlo tutto sul proprio conto corrente, ad adottare una famiglia che conosce e che sa che è in difficoltà. Può accompagnarla una volta al mese ad un supermarket ed offrirle la spesa, adottando la formula, per non offendere, ” … a buon rendere, non si sa mai… “. Otterrà due risultati: aiutare chi ha bisogno ed immettere del denaro nel mercato. Questo consentirà di vivere meglio la crisi e di facilitarne una via d’uscita. State certi che ciò che avrete dato non sarà stato sprecato ed, in qualche modo, lo vedrete restituito.

” Adottiamo una famiglia in difficoltà ” è una proposta che non avrà un adeguato appoggio mediaticoma che voi sarete in grado di far conoscere ed apprezzare con il vostro agire e con l’impegno di spargerne parola.  Noi di  Famiglie d’Italia lo ricorderemo ogni giorno da questo blog e voi, in qualche modo, fatemi sapere se l’iniziativa prenderà corpo, usando l’anonimato più discreto…grazie!

Umberto Napolitano

Famiglie d’Italia

L’Italia del muro contro muro sulla pelle dei suoi cittadini

febbraio 5, 2012

” L’articolo 18 non si tocca!… E invece si tocca !… No, è un diritto acquisito ( solo per una parte dei lavoratori ) e lo si lascia così com’è!… e allora ci rimettono i lavoratori perché le imprese non investono e non assumono!… La sicurezza dei lavoratori ( di quelli interessati dall’articolo 18 ) non deve mai essere messa in discussione!… Ma il posto fisso è monotono e non può essere assicurato a tutti, meglio la flessibilità… “

... e così via, all’infinito… Amici, come vi potete rendere conto, siamo di fronte ad un muro contro muro dal quale non so chi ne uscirà vittorioso. Non di certo noi! Troppa gente interessata ai nostri interessi, ed io non mi fido più… e molti di voi come me! Ideologie e strategie di potere stanno spartendosi il nostro futuro ed ogni protesta di chi prova a ribellarsi, giusta o ingiusta, non fa altro che ricadere sui più deboli aumentandone disgrazie e difficoltà. Siamo all’alba di grandi cambiamenti, drastici e necessari. L’ideale sarebbe che tali cambiamenti in qualche modo fossero in linea con le nostre esigenze e aspettative… ma noi deleghiamo sempre ” altri ” a decidere per noi, anche se, purtroppo, gli interessi di questi ” altri ”  non sempre coincidono con i nostri. La realtà è che il cittadino conta sempre meno per cui è inutile che spesso venga invitato ad esprimersi in referendum vari… perché il più delle volte il suo responso viene disatteso, cancellato e, praticamente, non preso in considerazione.

Non è un quadro rassicurante, ma non ci deve nemmeno deprimere o affossare: noi abbiamo un infinità di risorse nelle quali spiccano l’ingegno e la voglia di ” faticare “. Abbandoniamo le lusinghe del ” ciò ” che ci è dovuto e creiamoci da soli il “ ciò ” che ci permette di sopravvivere. Ritorniamo in braccio alla realtà che ci circonda: la terra che ci nutre e la bellezza e la storia che da sempre ci accompagnano. E’ in esse il nostro futuro insieme alle molteplici risorse racchiuse. La salvezza dell’Italia sta nell’agricoltura e nel turismo abbinati alle enormi capacità riconosciute al nostro ” made in Italy “. Se lo Stato ci vuole veramente aiutare, ci liberi dalle catene burocratiche frenanti… che al resto, ci penseremo noi. Buona domenica!

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

Buona domenica riflessiva… con un post inviatomi da un’amica di Facebook

settembre 18, 2011

Stamattina il nostro post domenicale cambia tipo di animale, nel senso che abbandona quelli umani dei giorni precedenti e sui quali mi è stato difficile trovare parole e giustificazioni a favore, per ricordare quanto di brutale invece avvenga quotidianamente nei confronti di tanti animali, domestici e non. Prendo in prestito un ” ragionamento ” pubblicato da una mia cara amica stamattina su Facebook  lo propongo alla vostra attenzione…. 

ANIMAL PEOPLE stima che 13-16 milioni di cani e 4 milioni di gatti sono macellati ogni anno per consumo alimentare umano in Asia, dal 2003.

 

“” Spesso si sente dire che i cinesi non amano gli animali.
Parlare di ” amore ” è sempre difficile ma, di sicuro, vedere i mercati di animali delle città del sud della Cina e sapere che nei piatti cinesi ci sono cadaveri di cani, e di gatti, a volte bolliti e scuoiati vivi e coscienti, porta alla conclusione istintiva che, decisamente, proprio non amino gli animali.

Anche in altre nazioni in Asia, in… Medio oriente, in America Latina esistono mercati di animali vivi, pronti per essere macellati e mangiati freschi dai clienti, che, di nuovo, smontano completamente la famosa, bellissima frase ” Se i macelli avessero le pareti di vetro, tutti sarebbero vegetariani “.

Qui è diverso, tutto è più nascosto, e i motivi sono tanti e diversi.
Forse la necessità di nascondere la brutalità dei macelli, o i metodi di produzione di una pelliccia, in alcune nazioni del mondo nasce anche dal fatto che si instaurano rapporti affettivi fra esseri umani e alcuni, più fortunati, animali definiti spesso ” animali d’affezione ” o, secondo la terminologia anglosassone, ” Pet animals “. O semplicemente ” pets “. Se si instaura il rapporto col “proprio” cane, forse si diventa più “empatici” verso tutti gli animali che, in qualche modo, assomigliano al “proprio”.
Ad esempio, negli USA, nazione di forti consumi carnei, la carne di cavallo, pet animal, è spesso considerata ” improponibile ” al pari della carne di cane.

O forse questa è solo una mia idea, forse solo un modo per cercare di capire come sia possibile amare più i cani dei maiali, più i gatti dei conigli, più i cavalli delle mucche. Per me è difficile capire da un punto di vista emotivo queste differenze e, se devo seguire un discorso razionale-scientifico, allora scopro che i maiali hanno una intelligenza più ” umana ” rispetto ai cani e, seguendo la logica specista, dovrebbero avere leggi a loro protezione migliori delle leggi a protezione del cane.

Ma la scienza non c’entra niente quando si parla di affetti, empatia, amore.

Spesso, il primo passo per smettere di mangiare animali – TUTTI gli animali, non solo i ” pets ” – è proprio questo: amare i propri animali. Il proprio gatto, il proprio cane. E fare un collegamento, semplice, ma non banale, non ovvio, non scontato: questi animali, che io amo, sono come gli altri, che io mangio. Per questo accade non di rado che chi fa volontariato in un rifugio per animali, o che si occupa di colonie di gatti liberi – quindi una persona che gli animali li ama veramente, che dedica loro tempo, energie, risorse – diventi vegetariano, o vegano. Altre volte non accade, non si fa il ” collegamento “.

Quali animali si ” amano ” e quali si ” mangiano ” è dunque, sempre solo una questione di abitudine. Non di ” cultura “, non voglio chiamare cultura lo sterminio di animali. Semplice abitudine.

Immaginate un terrificante allevamento e macello di maiali e cani; in Cina potreste vederlo, io l’ho visto. Un cinese in Italia potrà vedere un allevamento e macello di soli maiali. Un italiano, vedendo la macellazione dei cani, dirà che i cinesi non amano gli animali. Ma non rischiamo che un cinese, vedendo ammazzare i maiali, possa dire che gli italiani non sono affatto amanti degli animali, ma soltanto degli IPOCRITI, incomprensibili ipocriti? “”

 

La nostra amica non ha tutti i torti, in quanto non dovrebbero esistere animali di serie A o di serie B… ma purtroppo così va il mondo e non è facile sempre capire cosa sia giusto e cosa sia sbagliato. Qualche giorno fa, ad esempio, ho sentito la stessa Rita Dalla Chiesa, il cui sincero amore per i nostri amici a quattro zampe è ben noto a tutti, parlare a Forum, con serenità ed indicandolo come prodotto da preferire ad altri, dei cuscini imbottiti di piume d’oche  ” quasi ” le oche non soffrano ad essere spiumate, perché evidentemente lei non a conoscenza della cruda realtà ( Quanta sofferenza in un piumino d’oca « Famiglie d’Italia ), come invece da noi rappresentata in un post del 6 ottobre 2010.

L’ideale sarebbe proprio non uccidere nessun animale, usando la loro pelle al massimo dopo che questi sono morti in modo naturale, ma il mondo da che è mondo non va così. Io mi sto trasformando piano piano in vegetariano ricercando le proteine in altri prodotti ( come ad esempio il Muscolo di Grano ), ma queste sono scelte personali che non è facile trasmettere o imporre a tutti… Comunque ringrazio l’amica di Facebook che inviandomi i suoi ” ragionamenti ” mi ha permesso di offrire a questa domenica di settembre un tema di seria riflessione da condividere con gli amici che con affetto ed interesse ci seguono da tempo. Buona domenica a tutti.

introduzione e chiusura a cura di

Umberto Napolitano
 
Famiglie  d’Italia

Pensieri… della prima domenica di luglio

luglio 3, 2011

Buona Domenica amici. Oggi vi offro  due piccoli pensieri che ho elaborato rispondendo su Facebook allo sfogo di due amici. ( P.s. la foto, anche se non c’entra col post, mi è piaciuta per il messaggio contenuto nel suo interno )

 

Mauro T ( Sfogo  dovuto al dolore per l’ennesimo giovane caduto in un imboscata in Afganistan )

…  via i militari da tutte le missioni non devono morire devono vivere con i loro cari in missione andate voi politici ladri adesso e ora di finirla invece di stare a Roma a rubare i vostri stipendi sostanziosi senza fare niente anzi dormite alla camera e al senato vergognatevi ladri…

 

Risposta…

Caro Mauro, i tuoi sfoghi hanno delle fondamenta e ragioni valide, però…io preferirei che almeno noi non ce la cavassimo con le solite frasi…basta con le guerre, con gli stranieri in… casa nostra, politici andate a lavorare…etc…. perché sono sfoghi che non portano a nulla di concreto. Finché noi urliamo solamente ” loro ” se ne fregano… ma quando noi cominciamo a ragionarci sopra ed a discuterne serenamente, cercando delle proposte reali da far arrivare… ecco che cominciano a preoccuparsi… se il popolo urla, tutto va bene, ma se ragiona, ahi ahi ahi… io vorrei che noi provassimo a ragionare, a vedere prima di tutto dove abbiamo sbagliato, per esempio mandando al potere persone poco valide o avallando alcune loro decisioni sgangherate semplicemente perché influenzati dall’onda di campagne mediatiche pilotate … ecco perché io, dopo 20 anni di silenzio ho deciso di tornare a cantare, per risvegliare la mia e  le altrui coscienze, per riscoprire e riproporre insieme i valori che ci accomunano, comprendere gli errori ed, attraverso un confronto civile, cercare delle vie di uscita: informiamoci, acculturiamoci e meditiamo sui voti che spesso sprechiamo e, nel contempo, istruiamo meglio i nostri giovani, alcuni dei quali, un giorno saranno i nostri politici!  “

Fabrizio O ( commento sull’orrido pestaggio subito a Roma da un giovane musicista ad Antonella B, che si era domandata ” Cosa succede ai nostri figli ?… ” )

 ” … si seguono modelli, i giovani ancora guardano e sono incuriositi arancia meccanica………… in quel film questo facevano come hanno fatto a Roma…

Risposta…

Cari Fabrizio e Antonella… Cosa succede ai nostri figli ?… quello che sta succedendo a noi… stiamo tutti affondando lentamente in un enorme pantano di argilla ( le nostre aspettative frantumate ) e di fango ( modelli sbagliati,scandali e chiacchiere inutili ): non esistono appigli, se non la nostra ribellione nella ricerca di verità al di fuori di quelle offerte dai pacchetti preconfezionati di media manipolati… Buona domenica!

Umberto Napolitano
 
Famiglie  d’Italia

Buona domenica… con cautela ( un anno dopo )

giugno 5, 2011

Pari pari, non cambiando nemmeno una virgola, oggi vi ripropongo un post da noi pubblicato un anno fa. Come potete constatare poco è cambiato nella nostra situazione politica… noi, però, siamo cresciuti e migliorati nella conoscenza e nella consapevolezza

Buona domenica… con cautela

giugno 13, 2010

Viaggiando su Google ho trovato questa accattivante cartolina con una ” bella ” frase impressa… parole emozionanti che parlano di libertà ma che, purtroppo, suonano dissonanti con quanto accade realmente ogni giorno… da molti giorni. Tutti che parlano di  ” libertà ” e si riempiono la bocca, e su questa parola ” libertà “ si scaldano, inneggiano e la fanno propria, unica, inconfutabile.

Purtroppo, in questo modo, la nostra libertà, quella che ci appartiene veramente, non riesce neanche a finire dove comincia la loro, perché… in realtà mai iniziata! Troppe voci ci sovrastano con dettami e verità imposte fin dalla nostra nascita connettiva, quella, cioè, in cui cominciamo ad apprendere ed a capire qualcosa, assalendoci da destra a sinistra in un cerchio vorticoso che non lascia più scampo. Se ci aggrappiamo ad una verità dobbiamo difenderci dall’altra, in un rimbalzo roboante che… ci confonde, ci intossica, ci uccide… il cervello e l’anima, ovvero la coscienza pensante e quella operante.

Quindi, buona domenica a tutti con una bella frase ad ” effetto “… ma accettatela, vi prego, con cautela e senza prenderla troppo sul serio, perché in quella frase, molto probabilmente, si nasconde un ‘inganno, una sirena… che ci ammalia e ci dona una libertà tutta sua, divorandosi la nostra!

p.s.: questa mia elocubrazione è figlia del volgare scontro politico in atto ” per il nostro bene futuro ”, ma senza alcun riguardo e rispetto ” per quello presente “.

Famiglie          d’Italia

Umberto Napolitano

Chitarre contro la guerra 2011… Buona domenica!

marzo 20, 2011
MiniaturaStamattina su faceboock ho trovato il messaggio di un amico, Patrizio Iaccarino, accompagnato dal link di un mio remoto brano…  “ Buona domenica amici e speriamo che quest’altra maledetta guerra finisca presto… “. Già… la Guerra di Libia, l’ultima e l’ennesima… ed io gli ho risposto così:

 ” Caro Patrizio, era il 1966 quando scrissi e lanciai  ” Chitarre Contro la Guerra “. Mi chiamavo solo Umberto, avevo 19 anni e gli occhi ed il cuore pieni di speranze e di buone intenzioni. Sono passati 55 anni, e cosa è cambiato?…Il mondo non ascolta le voci dei popoli, ma il richiamo dei portafogli e degli interessi dei propri governi, di qualsiasi colore essi siano. L’unico modo per migliorare sta nella speranza che il popolo adulto inizi ad inculcare nei propri figli fin da piccoli la consapevolezza attraverso la conoscenza e… l’amore, senza se e senza ma!

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

Buona domenica facendo un salto indietro per meglio guardare avanti

gennaio 2, 2011

Oggi è la prima domenica dell’anno nuovo ed ho voluto offrirvi, invece del solito oroscopo propiziatorio, la replica di uno dei post più letti su questo blog nel 2010 ( 4 ottobre ). Un post nel quale meglio si evidenziano il nostro pensiero e le nostre speranze per un futuro più serio e responsabile tenuto dalla politica e dalle forze designate al timone della nostra amata Italia. Non voglio aggiungere altro e, dandovi appuntamento a domani, rinnovo quell’ augurio domenicale che spesso accompagna i vostri fine settimana.  (more…)

Buona domenica, amici… in attesa di un lunedì e un martedì migliori

dicembre 12, 2010

La domenica è il giorno ideale per rilassarsi, per cui scrivo con amore e serenità questo articolo in piena notte, in modo che al sorgere del sole spazzerò dalla mia mente ogni analisi ed ogni elucubrazione per dedicarmi totalmente al calore ed affetto dei miei cari, la mia famiglia. Lascio a voi leggere queste poche righe invitandovi a fare vostri solo i convincimenti personali, quelli reali, ma, in ogni caso, a riporli in un cassetto almeno per un giorno e godervi in santa pace i pochi momenti di relax e di sane relazioni la cui proprietà non sia stata ancora totalmente inquinata dai giochi e dalle diatribe dei nostri politici… a parte gli stenti finanziari procuratici e con i quali la maggior parte di noi deve convivere grazie a finanze aggressive e furbe insufficientemente contrastate da politiche troppo ” allegre “. (more…)

Buona domenica…

novembre 28, 2010

Cari amici, avevo preparato un articolo abbastanza impegnato e… risentito sul momento politico attuale. Mi ero sfogato, pur mantenendo il mio stile equilibrato ed educato che preferisce non eccedere mai… ma alla fine non avevo aggiunto nulla di nuovo a quanto già più volte affermato, per cui, quando me ne sono reso conto, l’ho cestinato sostituendolo con un link, su cui cliccare, relativo a due domeniche fa. Tanto la solfa è sempre la medesima, a parte i nuovi scandali in arrivo nazionali ed internazionali. Il link in questione è:

Buona domenica, famiglie… alla riscossa a colpi di ramazza!

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

Buona domenica, famiglie… alla riscossa a colpi di ramazza!

novembre 14, 2010

Sui media imperversano violentemente gli scontri politici: siamo assediati, incalzati… bombardati! Ci vogliono deprimere, affossare, succhiare anche l’anima dopo averci alleggerito stipendi e portafoglio. Per loro, nei nostri confronti, non esiste la parola ” rispetto “: non esistono feste o vacanze, cercano di mandarci tutto in malora con i loro maledetti confronti e liti di potere. Non se ne salva uno! Chi dà del ladro all’altro si dimentica di aver rubato per primo, lui è quello puro… l’altro un lestofante. E non hanno pudore, le manchevolezze dell’uno scivolano addosso in modo naturale… come mai fossero accadute, ma quelle dell’altro sono deleterie, peccaminose, inaccettabili. Che noia!!! E’ veramente stressante!!! Ogni volta che Berlusconi viene eletto scoppia la baraonda e noi… finiamo di vivere tranquilli. Viene quasi da sperare che non lo eleggano più, non perché non abbia dimostrato capacità e qualità di governo, ma così sta tranquillo lui e… soprattutto noi! Ecco, cittadini, questa è la triste realtà: una manica di politici vecchi e logorroici, attaccati alle seggiole che non intendono mollare un centimetro delle loro conquiste acquisite in tanti anni di ” onorata ” carriera.

Bene, oggi è domenica… inventiamoci una pausa: evitiamo di leggere giornali, almeno le pagine politiche, e di sintonizzarci sui Tg. Per un giorno ” spazziamo ” dalla nostra mente le loro menate depressive. Con la scopa che spazza ho aperto, e con la stessa chiudo…però, di questa ramazza ricordiamoci quando sarà il momento che ci richiameranno a votare, specialmente se, veramente, troveranno il coraggio di reinserire la vecchia regola delle preferenze da apporre sui nomi dei candidati…  ” a nostra scelta “. Largo ai giovani e buona domenica!

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

10 ottobre 2010: un’altra domenica di amara riflessione

ottobre 10, 2010

Ieri, attonita, la maggior parte di noi ha assistito all’epilogo di una storia tremenda, terminata con un mesto corteo che segue un feretro bianco, quello dove riposano i miseri resti di Sarah Scazzi. Io non ho dato spazio a questo tragico avvenimento, non ne ho volutamente voluto parlare, per non accentuare… per non esasperare: ciò che stava accadendo e che poi è accaduto era ed è sotto gli occhi di tutti. I media non hanno lesinato nei commenti e nella celerità nel saper offrire in diretta ogni particolare ed ogni sviluppo del dramma. E’ stata una soap, triste e reale, andata in onda con estrema lucidità e, a volte, freddezza. Tutti a cibarsi, quasi insaziabili, della dignitosa disperazione di una madre o dell’ipocrisia di chi il delitto ha consumato nel modo più ignobile e bestiale. (more…)

Buona domenica ai 6 italiani su 10 che non vanno in vacanza

agosto 8, 2010

Questa foto, molto indietro nel tempo,  rappresenta una coppia milanese che si accontenta di una mini-vacanza, in  una   probabile domenica assolata d’agosto, sulle sponde dell’idroscalo di Milano. Colgo spunto da questa immagine amarcord per ricordare tutti coloro che quest’anno non potranno permettersi una vacanza lontano dalla città di residenza… e che sono tanti, come appare evidente da un’indagine Censis pubblicata su Libero-news.it. Proprio a tutti questi ” meno fortunati ” dedico oggi il mio  ” Buona Domenica “, invitandoli a non disperarsi troppo ed a godere appieno delle loro città certamente più vivibili per le defezioni vacanziere. (more…)

Buona domenica… a quelli in coda per le ferie

luglio 25, 2010

Sia ben chiaro, la buona domenica vale per tutti… ma un ” pizzichino ” in più la meritano tutti coloro che in questi giorni sono stati, lo sono in questo momento e lo saranno nei prossimi giorni prigionieri di code di autoveicoli interminabili, di lamenti di bambini che si annoiano e che hanno sete o fame, di mogli o fidanzate che borbottano rimproverando i forzati del volante di non aver organizzato ” partenze intelligenti “, etc:, etc. … (more…)

Buona domenica, Marista… e grazie per esserci incontrati

Mag 30, 2010

Ieri ho ricevuto sul blog di Famiglie d’Italia la visita di un sorriso dolce e rasserenante , unito ad un commento piacevole e gradito a piè di un antico post ,” IL PERCHE’ DI FAMIGLIE D’ITALIA – LA FILOSOFIA “; il sorriso di Marista Urru, titolare, a sua volta, di un blog che porta il suo nome : Marista Urru – Home

(more…)

41 milioni di italiani al voto: che ognuno faccia il proprio dovere!

marzo 28, 2010

Finalmente è arrivato il 28 marzo… buona domenica a tutti!!! Finalmente si vota e per i prossimi tre anni non dovrebbe più accadere… meno male!!! Ciò significa la possibilità di un ritorno alla normalità da parte della politica: la maggioranza governerà e l’opposizione si contrapporrà con argomenti correttivi… ed il tutto non più per convenienze o proclami elettorali, ma esclusivamente per doveri assunti nei confronti dei cittadini. Dovrebbero quindi rasserenarsi gli animi e tutti insieme provare a far ripartire una macchina efficiente, in grado di produrre e non di distruggere.

Questo è l’augurio che si racchiude nel cuore di ognuno di noi, ma per far sì che possa uscire e venire allo scoperto, occorre che anche noi ci responsabilizziamo e partecipiamo direttamente al verificarsi dell’evento causante… e come? Andando semplicemente tutti a votare, esprimendo ognuno la preferenza per i propri candidati e per i propri partiti, in modo da fornire ai futuri eletti l’esempio di un popolo compatto e responsabile, al quale saranno obbligati in seguito a rispondere con iniziative e comportamenti adeguati. Quindi, per una volta, vale la pena di rinunciare a qualche attimo di svago per compiere quel sacrosanto dovere che a noi è permesso di assolvere … pensate a quanti popoli vorrebbero poterlo fare, ma non è loro concesso in modo democratico e libero!

Famiglie         d’Italia

Umberto Napolitano

L’economia migliora… e allora, buona domenica!

febbraio 6, 2010

L’economia mondiale migliora, ci sono buoni segnali. Bisogna continuare con gli stimoli”. E’ questo il messaggio che esce dal G7 canadese. Seguono poi il solito monito alle banche ad allentare i cordoni, tante frasi di circostanza e… l’appuntamento al prossimo incontro fra i ” grandi ” della finanza. Intanto i nostri mercati, quelli europei, sono devastati dai flop spagnoli, portoghesi e greci. Però, chi mai se lo sarebbe aspettato da Zapatero?… Questo significa che i miracoli e la bacchetta magica non esistono e, quando ci si scontra con la realtà, ecco che le fandonie e i castelli crollano per carenza di fondamenta… E da noi,in Italia?… La solita solfa: Berlusconi che ricorda come abbia eliminato l’Ici ed abbassato le tasse, Bersani che controbatte con pochi argomenti e  la solita frase ad effetto ” ma in che pianeta vive ?!?, e Di Pietro, dal palco del suo convegno, che si candida “ candidamente ” come alternativa per la guida del nostro Paese. Non male no?… Un sabato interessante e beneaugurante che, rasserenandoci, ci permette la previsione di una notte serena, cui seguirà una splendida  domenica, tranquilla e rilassante.

Messaggio notturno delle ore 23 e 48 italiane, a cavallo tra sabato 6 e domenica 7 febbraio 2010 : buona notte e sogni d’oro.

Umberto Napolitano

Famiglie d’Italia

Buona Domenica… in famiglia, con i nostri cari

novembre 15, 2009

Oggi il blog riposa e medita. Non ci sono nemmeno le partite di calcio dovute allo stop per la nazionale che, tutto sommato, ieri non ha sfigurato con gli atletici e tecnici olandesi… per cui, guardandoci intorno, anche solo fra le nostre pareti di casa, possiamo riscoprire qualcosa che ogni tanto ci dimentichiamo di possedere, spossati e stressati come siamo dall’incombere delle problematiche quotidiane: l’amore dei nostri cari, della nostra famiglia. (more…)

8 novembre 2009, una domenica per meditare

novembre 8, 2009

Estratto da una e-mail  ricevuta dal Movimento Per La Vita . La Corte Europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo ha “deliberato” che si tolga il Crocifisso dalle aule scolastiche, facendo suscitare legittime opposizioni e prese di posizione contrarie e furenti. Togliendo il Crocifisso si elimina la ragione. Ecco come lo dimostrò Gilbert Keith Chesterton nel libro La sfera e la croce, mettendo a confronto il Professor Lucifero ed il monaco Michele.

(more…)

Buona domenica di fine agosto

agosto 30, 2009

codaLa maggior parte dei vacanzieri italiani oggi è incolonnata nel traffico del lento rientro a casa. Non è stata un’estate serena a livello politico, conseguenza di una primavera turbolenta, e che un po’ ci ha avvelenato le tanto sospirate ferie. Chissà cosa ci riserverà l’autunno. Ma oggi non ho voglia di spingermi oltre, rimandando il tutto a domani. Non sarà un rientro euforico per i milanisti surclassati dai cugini interisti, del resto era un po’ prevedibile, come, purtroppo, era prevedibile, prima o poi, il primo caso grave della famigerata influenza AH1N1. Le condizioni del giovane ventiquattrenne di Monza nelle ultime ore sono leggermente migliorate. Ci aggiungiamo alle preghiere dei genitori affinché si riprenda completamente. E con questo augurio è naturale aggiungerci per chiudere bene un, tutto sommato rasserenante, buona domenica.

Umberto Napolitano

Domenica in famiglia, con la famiglia Leoni

agosto 16, 2009

famiglia leoni Ho appena finito di visitare con tranquillità il nuovo portale della famiglia Leoni, del quale vi  avevo già accennato qualcosa ieri pubblicandovi anche un link d’entrata… Devo dire che il mio amico Luca questa volta si è davvero superato: ho trovato argomenti interessanti e ad hoc per ogni nucleo familiare, dai consigli della nonna che svela i suoi segreti al già collaudato manuale di sopravvivenza, dalle ricette ” low cost ” di Anna Maria allo scambio dei libri, e tante altre sorprese e iniziative. (more…)

12 luglio 2009, Buona Domenica

luglio 12, 2009

La domenica è per la maggior parte di noi un giorno sacro e dedicato al risposo, all’attenzione alle persone che amiamo, a sistemare qualche problemino casalingo trascurato per mancanza di tempo, ad una buona mangiata, ad un buon film… insomma a qualsiasi attività che si differenzi dalla routine giornaliera della settimana. (more…)

Buona Domenica, 21 giugno 2009

giugno 20, 2009

buona Questo è il solito augurio di fine settimana che io, attraverso la mia famiglia preferita, la famiglia Leoni ( siamo amici ed è un po’ che non la nomino), estendo a tutte le famiglie d’Italia. Auguro a ognuno di rilassarsi e di non dimenticarsi di fare il proprio dovere elettorale. Per quanto concerne il referendum, non ci siamo schierati come nostra abitudine. La nostra non è un’Associazione politica ed ogni scelta viene lasciata alla personale interpretazione.

Per Famiglie d’Italia, Umberto Napolitano

” Calabria che lavora ” un premio prestigioso per un’ Italia all’avanguardia

giugno 14, 2009

Sono in viaggio, di ritorno dalla Calabria; esattamente da Vibo Valentia, dove ieri sera, all’Hotel Lido degli Aranci, ho partecipato come ospite ad una  grande serata di gala intitolata ad uno dei premi più  prestigiosi ed importanti della regione e dedicato, in particolare, agli imprenditori che si sono affermati a livello internazionale con i loro prodotti. Sto parlando del premio ” Calabria che lavora “, ideato e condotto dal noto manager artistico Franco Buccinà. Durante la premazione si sono alternati sul palcoscenico ospiti illustri, tra i quali, su tutti,  l’affiatata coppia nazionale Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi, nonché il  filosofo calabrese Bruno Gallo, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo… Buona domenica!

Umberto Napolitano

 

Buona Domenica 26 aprile 2009

aprile 26, 2009

Oggi il blog fa festa insieme a voi: vi auguriamo una domenica di riposo e di serenità con i vostri cari e le cose che più vi appassionano. A chi ha del tempo da dedicare alla lettura, consigliamo di leggere gli articoli da noi editati durante la settimana. Le rubriche dedicate alle news riprenderanno da domani. Famiglie d’Italia