Posts Tagged ‘buonsenso’

Politici, scendete dal podio e odorate di popolo

marzo 29, 2013

images

E’ proprio un venerdì di passione per il mondo, per l’Europa e, soprattutto, per l’Italia. Che peccato!… Un Paese così bello, geniale e pieno di risorse ora così malconcio per colpa di pochi inetti che non vogliono rendersi conto dei reali cambiamenti, del bisogno di condivisione nel bene e nel male necessario per poter continuare e non  rischiare di soccombere tutti insieme. L’immagine di ieri di un Bersani di lungo corso, che con alterigia annuncia il suo fallimento imputando colpe a tutti tranne che a se stesso, contrapposta a quella di un Papa neoeletto, Papa Francesco, che con umiltà lava i piedi ad un giovane carcerato, baciandoglieli, mi ha ricordato quella di un freddo Ponzio Pilato, consapevole del dramma che si stava consumando, che lava le proprie mani lasciando Gesù al martirio della croce, da quest’ultimo accettato con umiltà e con amore. Caro Bersani e cari politici della sua specie, come consiglia Bergoglio, il pastore deve odorare delle sue pecore se vuole condurle e pretendere che queste lo seguano con fiducia. A noi delle vostre finte mani pulite e paletti vari poco importa: scendete dal podio una volta per tutte, sporcatevi e odorate di popolo facendo in modo che questa Pasqua vi illumini e vi riporti sulla strada del buonsenso e dell’umiltà, ma purtroppo le mie parole voleranno nel vento: che Dio vi perdoni e abbia pietà di voi… e di noi!

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia
Annunci

Etica: la Politica non può parlare di etica ai propri cittadini quando ha trasformato l’Italia in un’enorme bisca

gennaio 4, 2012

Cari amici, il modo corretto di vivere un’esistenza normale e serena dobbiamo costruircelo da soli. Non dobbiamo più assolutamente prendere esempio da quanto ci viene proposto dalle Istituzioni attraverso i suoi rappresentanti politici perché rischiamo di sballare completamente ed appassire in un mondo virtuale, lontano dalla realtà e da quanto ispiratoci dalla nostra morale e dalla nostra tradizione cristiana.

I nostri politici sono esempio di rissa continuata, spesso colti in flagranti reati di peculato, appropriazione indebita, soprusi e favoritismi vari. Ci riempiono di balzelli senza compassione ( la nostra benzina costa quasi il 20 % in più rispetto agli altri Stati dell’Unione Europea ), riducono gli stipendi magri di un popolo depresso, e non toccano un euro dei loro sfarzosi emolumenti… hanno trasformato l’Italia in un’enorme bisca, 24 ore su 24!

Dal vecchio Gioco del Lotto una volta alla settimana, Totocalcio, Totip e qualche Lotteria Nazionale…sono passati ad un Lotto ufficiale 3 volte alla settimana, abbinato al Superenalotto conseguente, più Gratta e Vinci e Lotti istantanei continuati, Bingo e Slot Machines su tutto il territorio e su Internet, e dulcis in fundo… Poker e Casino con Roulette e campione completo di tutti i giochi, grazie ad internet, senza interruzione… a casa tua ed, ora, anche su iPad e cellulari. Giochi tassati alle origini,e, ultimamente, anche sulle vincite. CHE SCHIFO!!! Non invidio il mio omonimo Presidente Giorgio Napolitano, che non so con quale spirito si appresti ogni giorno a rappresentare senza ansia una Nazione in così galoppante degenerazione.

Ma noi nelle Istituzioni dobbiamo continuare a credere perché sono sacre e senza di esse nemmeno esisteremmo!… Come potete vedere io uso sempre le iniziali maiuscole quando le nomino. E’ la generazione politica attuale che le rappresenta che è cariata: gli interessi personali hanno causato una serie di errori che ci hanno portato sull’orlo del default ed i soldi invece di andarli a pretendere prima di tutto da coloro che lo hanno causato ( politici incapaci, troppo accondiscendenti per strategie elettorali, conniventi con finanzieri e bancari speculatori, etc. ), si attaccano senza ritegno e misura su di noi, cittadini inermi e pazienti.

E noi dobbiamo, ancora una volta, dare il buon esempio… e come?

Usiamo il buonsenso e la nostra intelligenza. Riprendiamo fiducia in noi stessi. Non attendiamo inerti le soluzioni da chi dovrebbe darcele e guardiamoci attorno cercando di capire cosa possa esserci utile per sopravvivere e resettarci. E’ una vita che lo scrivo: noi non siamo una Nazione industriale… lo siamo diventati per interessi altrui.I lavoratori di tale settore non sono che una piccola parte: rispettiamoli creando loro delle vie d’uscita, degli sbocchi dove confluire quando gli ammortizzatori sociali non saranno più in grado di sostenerli…e già loro sono fortunati ad averli per un certo periodo, perché la totalità di coloro che sono fuori dai loro settori, la maggior parte dei lavoratori, se perdono il posto non hanno meno diritti e devono risolversi da soli i problemi. Ed allora ritorniamo a ciò che di noi ha fatto un popolo autosufficiente ed emergete. L’Agricoltura, il Turismo e la forza e la qualità del nostro Artigianato! Siamo ancora in tempo: il cibo viene dalla terra e di questa ne abbiamo a iosa; il sole, le montagne, il mare e la Storia ci avvolgono in una coperta ampia e rassicurante, la qualità del nostro ingegno è riconosciuta in tutto il mondo: forza, volgiamo a queste risorse i nostri sguardi, perché esse sono reali.. le altre sono sirene virtuali che oggi ci danno un illusione e nel tempo ci distruggono definitivamente!

 
Umberto Napolitano
 
Famiglie  d’Italia

Oggi è il 25 aprile…che sia di tutti!

aprile 25, 2009

Da Famiglie d’Italia a chiunque ci legge.

Oggi è il 25 aprile, una data importante per tutti noi, la data che dovrebbe veramente rappresentare l’inizio di una nuova storia, di una riconciliazione totale…basta con lo stare  ognuno  sulle proprie posizioni, giudicare dall’alto, criticare e  chiudere ad ogni possibilità di dialogo. (more…)

Buon fine settimana, all’insegna del buonsenso

marzo 14, 2009

https://i1.wp.com/lasimo.blog.deejay.it/files/photos/uncategorized/2007/06/29/buon_fine_settimana.jpg

E’ stata una settimana all’insegna dello scontro dialettico fra maggioranza e opposizione, tra Franceschini e Berlusconi. Su tale argomento quello che c’era da dire è stato ampiamente esposto, per cui vorrei invitare i nostri lettori che non hanno trovato il tempo di visitarci durante la settimana, di dare ora una sbirciatina agli articoli pubblicati e tenersi informati. Il nostro essere trasversali ci ha permesso di esprimerci liberamente, dalla delusione per le politiche dell’ opposizione apparse obsolete ed, a volte, irritanti… al consigliare alla maggioranza di non perdersi in inutili chiacchiere giustificative ed insulti di rimando, ma di continuare ed, anzi, intensificare l’impegno per portarci fuori dalla crisi nel modo più veloce e indolore. Noi di Famiglie d’Italia tifiamo e tiferemo sempre per i governi in carica, qualsiasi sia il loro colore, perchè rispettosi delle scelte elettorali. Questo non significa che ci offriamo inermi nell’accettare qualsiasi decisione, però ci pare giusto e onesto permettere lo svolgere del proprio lavoro in modo sereno a coloro che sono stati  demandati dall’esito delle urne…Anche perché, ogni problema presenta sempre diverse soluzioni, per cui è difficile stabilire in partenza quale sarà quella giusta. E siccome è impossibile che tutti  concordino all’unisono sulle direttive da intraprendere, mi pare doveroso e sensato dare precedenza, fino a prova contraria, a quelle suggerite da coloro che ne hanno acquisito democraticamente il diritto e il dovere. E tutto questo al fine di non perdere del tempo prezioso e sprecare energie ed entusiasmi in polemiche e diatribe dannose alla salute e al portafoglio.

 Del resto, quelli che hanno governato fino a ieri con risultati mediocri, per non dire scadenti, non possono improvvisamente ergersi a detentori della giusta formula risanatrice; però se apportano un contributo positivo, offrendolo in modo pacato e non altezzoso a chi li ha sostituiti al timone della Nazione, noi italiani, come più volte ripetuto, non siamo scemi e sappiamo apprezzare il lavoro ben fatto, da qualsiasi parte venga eseguito. Una cosa, però, non sopportiamo più: la baruffa accompagnata dall’arroganza di chi propone e da quella di chi rifiuta. Non esistono geni infallibili, e lo sta dimostrando il mondo intero. Esistono, però, i delinquenti tipo il Madoff americano, capaci di mandare in rovina migliaia e migliaia di famiglie. Quelli sì che vanno stanati ed abbattuti, spogliati fino all’ultimo calzino in loro possesso o imboscato da parenti e prestanome; dopo di che, vanno chiusi e lasciati a marcire in una galera, a lavorare per guadagnarsi la michetta…altro che a spese dello Stato. Ma questo fa parte di un qualcosa del passato, chissà perché, in disuso. Infatti, un cittadino onesto senza lavoro rischia di morire di fame e di freddo, o perché dato a fuoco su una panchina mentre dorme, un delinquente, invece, può permettersi di sopravvivere a lungo con un pasto e una cena assicurati giornalmente, per non parlare della ricreazione e degli svaghi garantiti, gratis.

Buon fine settimana amici, all’insegna del buon senso e di una consigliata… sana meditazione.

Umberto Napolitano