Posts Tagged ‘cuore’

La Giornata Mondiale del Cuore, check-up gratuiti ( Famiglie d’Italia news )

settembre 24, 2011

La Giornata Mondiale del Cuore, prevenzione la parola d’ordine

 

Domenica 25 settembre si celebra la Giornata Mondiale del Cuore. Questa la locandina

Domenica 25 settembre si celebra l Giornata Mondiale del Cuore. Numerose le iniziative in tutti i Paesi e check-up gratuiti.

In tutto il mondo, domenica 25 settembre è la Giornata Mondiale del Cuore, un evento organizzato dalla Word Heart Federation in collaborazione con l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), l’UNESCO, la United Nations Sport for Development and Peace Initiative e l’International Year of Sport and Physical Education.Obiettivo della Giornata è sensibilizzare a un corretto stile di vita come arma per la prevenzione delle patologie cardiovascolari. Patologie come per esempio l’ipertensione, le coronopatie e le conseguenze come infarto e ictus, che hanno il triste primato di essere la principale causa di morte o invalidità nei Paesi industrializzati. Complici uno scorretto stile di vita che comprende lo scarso movimento – abbinato spesso a un’alimentazione eccessiva e inadeguata -, il vizio del fumo o dell’alcol e così via. Tutte situazioni che sono l’anticamera di fattori di rischio come, per esempio, quelli che fanno parte della sindrome metabolica.

Se si tiene conto che, soltanto in Italia, ci sono circa 12 milioni di persone affette da malattie cardiovascolari e che, ogni anno, si verificano in media 195mila casi ictus e 160mila infarti, va da sé che la prevenzione diventa la speranza di sopravvivenza di molti.
A motivo di ciò, la Giornata Mondiale del Cuore offre la possibilità a tutti di informarsi sulle ultime ricerche e linee guida per sapere come prevenire questo tipo di patologie. Allo stesso modo sarà possibile sottoporsi a un check-up gratuito presso gli ambulatori della propria zona che aderiscono all’iniziativa.
[lm&sdp]

 

BenessereLASTAMPA.it ( fonte post )

 
 
 Famiglie  d’Italia

Ridere 15 minuti al giorno leva il medico di torno… ( Famiglie d’Italia news )

agosto 30, 2011

Agosto se ne va ma ci regala una bella notizia. Alcuni ricercatori dell’Università di Maryland hanno scoperto che il buon umore è il toccasana migliore per il nostro cuore. Quindici minuti di risate al giorno sono meglio di qualsiasi ginnastica alternativa. Da tutto ciò si deduce che noi italiani saremo destinati a vivere in eterno… con tutte le risate che gi regala il cabaret della politica con le sue incredibili ” battute ” quotidiane!?!… Io penso che lo stesso Matusalemme dovrà cominciare presto a prendere in considerazione la possibilità di perdere prima o poi il proprio primato mondiale di longevità. Tra le varie proposte sull’argomento vi pubblico un post edito da Excite Italia

Ecco perchè ridere fa bene al cuore

Secondo una ricerca condotta dall’Università del Maryland, i cui risultati sono stati presentati al Congresso della Società Europea di Cardiologia in corso a Parigi, ridere fa bene la cuore. Proprio così, il buonumore ha effetti benefici sulla salute in generale e sul cuore in particolare. La scarica positiva di una risata ha sulle arterie lo stesso effetto benefico dell’attività fisica o delle statine, i farmaci anti-colesterolo.

Da tempo si è detto che lo stress e il cattivo umore sono cattivi alleati del cuore, mentre il buonumore produce effetti altamente positivi. Adesso arrivano dei dati che quantificano la dose minima di buonumore utile a proteggere il cuore dall’infarto. Ecco duqnue scoprire che 15 minuti di risate, intense e coinvolgenti, al giorno proteggono il nostro cuore.

La ricerca dell’Università del Maryland, che ha permesso di definire la dose minima di risate, è stata condotta sottoponendo i volontari alla visione di film comici e drammatici. Il prof. Roberto Ferrari, past president della European Society of Cardiology (ESC) e presidente della ‘Fondazione Anna Maria Sechi per il Cuore’ (FASC) ha spiegato: ‘Per star meglio basta un buon film comico: lo studio ha messo a confronto l’espansione dell’endotelio, il rivestimento interno dei vasi sanguigni, nelle stesse persone in seguito alla visione di uno spettacolo divertente e di uno drammatico, dimostrando che la risata provoca la dilatazione dei vasi fino al 50 per cento in più, aiutando così a prevenire aterosclerosi, infarti e ictus‘.

Nel corso del Congresso si è parlato anche della cardio-tossicità dello stress indotto dalla crisi economica. Lo scorso anno uno studio irlandese aveva registrato un aumento dei ricoveri nelle unità coronariche del 12 per cento e le prevsioni per il 2011 non sono rosee. Si stima infatti che nel 2011 l’attuale crisi porterà a un aumento almeno del 15 per cento dei pazienti ricoverati nelle unità coronariche nel Vecchio continente. Maggiormente a rischio le persone fra i 40 e i 60 anni. Le ragioni essenzialmente due: le persone incluse in questa fascia di età hanno un sistema cardiovascolare che potrebbe essere già minato da qualche deposito arteriosclerotico e sono più esposte alle conseguenze della crisi economica sotto forma di stress lavorativo, incertezza occupazionale e riduzione del livello economico.

introduzione a cura di

Umberto Napolitano
 
Famiglie  d’Italia

Inquinamento: a rischio polmoni e cervello ( Famiglie d’Italia news )

luglio 8, 2011

 Oggi parliamo di inquinamento e di ulterori danni che esso cagione alla nostra salute: non solo sono più in pericolo il cuore ed i polmoni ma, da un recente studio di alcuni ricercatori statunitensi, risultano gravi anomalie anche e soprattutto al cervello ed alla sfera psichica. Fra i non molti articoli usciti in materia, ne ho scelto uno abbastanza informativo scritto  ieri da Miriam Cesta per conto di  Salute 24

Con l’inquinamento memoria in pericolo e rischio depressione 

Non nuoce solo a cuore e polmoni: l’inquinamento fa male anche al cervello, e può essere responsabile dello sviluppo di depressione, deficit di apprendimento e problemi di memoria. A sostenerlo è uno studio pubblicato su Molecular Psychiatry dai ricercatori della Ohio State University, negli Usa, da cui emerge che le polveri sottili potrebbero causare, a lungo termine, cambiamenti reali nella struttura cerebrale.

Gli studiosi guidati da Laura Fonken hanno sottoposto un gruppo di topi ad aria inquinata da polveri prodotte da automobili e macchine industriali per sei ore al giorno, cinque giorni alla settimana, per 10 mesi. Quantitativi paragonabili, spiegano i ricercatori, a quelli a cui sono esposti gli uomini che vivono o lavorano in aree urbane inquinate, spiegano i ricercatori.

Hanno poi confrontato i loro comportamenti con quelli dei topi del gruppo di controllo che, per lo stesso periodo di tempo, erano stati esposti ad aria pulita: ed è emerso che i topolini che avevano respirato gas inquinanti mostravano tendenzialmente comportamenti più ansiosi e depressivi e peggiori livelli di apprendimento e di memoria (messi in un labirinto mostravano più difficoltà a ritrovare la via d’uscita che era stata loro precedentemente insegnata) rispetto ai loro «colleghi» che avevano respirato aria «buona».

I ricercatori hanno quindi osservato che nei topi «inquinati» l’ippocampo – l’area del cervello associata ad apprendimento, memoria e depressione – presentava dendriti (le fibre che si ramificano a partire dal neurone) e spine dendritiche (responsabili della trasmissione dei segnali nervosi da un neurone all’altro) più corti e, in generale, una conformazione delle cellule nervose di minore complessità.

di Miriam Cesta  (07/07/2011)

introduzione a cura di

Umberto Napolitano
 
Famiglie  d’Italia

L’amore fa bene alla salute della mente… e del cuore ( Famiglie d’Italia news )

gennaio 5, 2011

Bene, con il nuovo anno ricomincia la ” caccia ” di Famiglie d’Italia alle news interessanti ed importanti che, per una strana magia malefica mediatica, chissà perché, non ricevono quell’attenzione dovuta e necessaria. Oggi, con un articolo preso da Salute 24, voglio ricordare a tutti come la stabilità nei rapporti affettivi sia uno degli ingredienti essenziali per meglio alimentare il motore che ci permette di affrontare la vita quotidiana al top delle proprie possibilità. (more…)