Posts Tagged ‘extracomunitari’

Il silenzio degli innocenti

gennaio 18, 2012

Come vi sarete senz’altro accorti, e ciò vale soprattutto per coloro che ci seguono fin dalla nostra nascita, questo blog ha sempre più difficoltà giornalmente a proporsi con post che non trattino argomenti che non siano scontati e, il più delle volte, rappresentino il solito insieme di parole e lamentele destinate a disperdersi nel vento e ad aggiungersi ad altre, giuste e spesso giustificate nella rabbia espressa, ma lasciate regolarmente senza risposte o iniziative e proposte risolutrici. E’ sotto gli occhi di tutti la tragica situazione finanziaria nella quale stiamo annaspando grazie a politiche speculative, delle quali noi siamo innocenti… ma ne paghiamo le conseguenze, e, la maggior parte di noi, in silenzio perché le parole e le incazzature sono perdita di tempo e di energie se non supportate adeguatamente da azioni intelligenti e comuni in grado di portare a qualche risultato positivo.

Gli operai hanno i sindacati, molte categorie come tassisti, camionisti, farmaceutici, etc., i mezzi per creare confusione e danno oltre al rumore per far valere le loro ragioni, anche se il più delle volte, ormai, anche queste azioni raramente raggiungono l’effetto sperato… ma la maggior parte dei cittadini, quelli non rappresentati e che giornalmente convivono con restrizioni e disagi, sono costretti a subire ed a vedersi incrementati gli stessi, destinati a convivere con uno stato di difficoltà che per molti si trasforma in povertà e disperazione assoluta.

Ora, il panorama appare abbastanza preoccupante e depressivo per cui, non me la sento di sottolineare ulteriormente una realtà che è sotto gli occhi di tutti: cerco invece, insieme ai miei collaboratori, di studiare e offrire indicazioni per qualche possibilità di sbocco. E’ da tempo che da questo blog si invita tutti a riscoprire il valore, noi addirittura usiamo il termine ” la scienza  del lavoro manuale “… ebbene, alcune notizie positive arrivano; molti italiani si stanno riappropriando, per necessità, di questi mestieri che avevano lasciato troppo frettolosamente solo agli extracomunitari. Noi di Famiglie d’Italia siamo convinti che da questi lavori, specialmente quelli più vicini ai frutti che può darci madre terra, riprenderà il cammino della nostra Nazione… e su questo stiamo preparando delle proposte con progetti abbinati, che speriamo di presentare e mettere in atto al più presto. Ecco, il nostro silenzio sul blog su argomenti inerenti alla delicata fase politica e finanziaria attuale del nostro Paese… non deve essere considerata come il chiudere gli occhi e far finta di niente, bensì l’urlo del silenzio degli innocenti che intendono reagire cavandosela da soli,  ” creando ”  e non ” sprecando ” ulteriori energie in polemiche infruttuose.

Umberto Napolitano

Famiglie  d’Italia

Mensa scolastica: debito saldato… ma io non ci sto

aprile 14, 2010

Adro ( Bs ) Un imprenditore del paese ha saldato tutto il debito pregresso, quasi 10 mila euro, versando il denaro all’associazione di genitori che gestisce la mensa. L’imprenditore intende rimanere anonimo e ha spiegato il proprio gesto in una lettera. “…

E’ stato un bel gesto che, secondo me, sarebbe stato bellissimo se alla serena umanità dell’ atto fosse seguita una lettera altrettanto umanamente serena, e invece… (more…)

Italiani ancora razzisti… con alcuni ” distinguo “

gennaio 12, 2010

Ho voluto aprire con questo manifesto perché sia chiaro che il messaggio dentro racchiuso “ unite against  racism ” valga una volta per tutte, per tutta l’umanità e non solo per una parte di essa.Io accetto e appoggio pienamente l’appello di Benedetto XVI durante la preghiera della domenica in San Pietro. Il Pontefice ha chiesto rispetto per lo straniero“, accoglienza e attenzione per chi sta peggio di noi… ed io penso che ciò accada nella maggior parte del nostro Paese. Io vivo da 10 anni a Desenzano del Garda, in provincia di Brescia, una delle province italiane con la più alta presenza di extracomunitari. Io non ho mai visto atti di razzismo ne contro Rumeni, Albanesi, Ucraini, Musulmani o chicchessia, anzi! 

(more…)

NON ABBASSIAMO LA TESTA DAVANTI AL CRIMINALE STUPRATORE

febbraio 20, 2009

stupro1

Si sta cercando di fare polemica, come sempre, per creare un bel polverone, una di quelle nuvole dense, che nasconde ai più la reale verità, e la strada che si sta percorrendo per arginare o fermare il problema.
Mi riferisco al fatto che c’è qualche extracomunitario, che si sta indignando perchè viene tacciato, additato come uno stupratore. Amico: se hai la coscienza pulita, sei regolare, quindi cittadino italiano, di cosa ti preoccupi?
Prova ad immedesimarti per un attimo nella ragazza, mi verrebbe da dire BAMBINA, quattordicenne, che festeggia felice con il suo primo morosino la festa di San Valentino, nel silenzio del parco, per poter cogliere ogni sentimento di quei gesti, semplici, che ricorderà per tutta la vita. Forse il primo bacio, forse il primo amore. Forse anche noi pensandoci, riusciamo a ricordare: una panchina, un’onda che si frange sulla sabbia, una radio che suona, gli occhi di chi amiamo davanti a noi, e le sue labbra così vicine da tendere leggermente il collo, per sentirsi in paradiso.

stuprobig-thumbInvece no! no abbiamo sbagliato tutto, oggi c’è CSI CRIME, RIS 5-6-7-ECC. e quindi il nostro attimo nascosto d’amore non può rimanere illeso, deve per forza trasformarsi in un inferno, nel thriller più scatenato. Dai cespugli, escono di corsa due energumeni, lerci, sudati, cattivi, perchè erano lì fermi in agguato per tanto tempo. Come due leoni affamati, scattano tenendo fissi gli occhi sulla preda. Le mani avvolgono il più forte e reattivo, il BAMBINO cade di schiena, lo immobilizzano, calci e pugni volano, si rompe un labbro, esce il sangue, mentre tutto questo accade, la BAMBINA impietrita urla a squarciagola, aiuto…aiuto….Fermateli AIUTOOOO…..

Niente… Silenzio…non è successo niente, il BAMBINO è annullato per terra, trema per lo shock e le botte ricevute, la BAMBINA viene raggiunta da uno dei MOSTRI, che ha tutte le intenzioni di distruggerle il bellissimo ricordo del San Valentino, catapultandola verso il futuro, costringendola con la brutale forza, a diventare donna, SENZA POSSIBILITA’ DI SCELTA, SENZA AFFETTO NE CAREZZE MA BOTTE, DISTRUGGENDO LA SUA COSCIENZA, TRAMUTANDOLA IN UNA DONNA FERITA, CHE NON POTRA’ PIU’ RIVIVERE IL MOMENTO DELLA PRIMA VOLTA, CHE RICORDERA’ PER SEMPRE COME UNA COLTELLATA IL RICORDO DELLE DUE BELVE CHE LE HANNO STRAPPATO LA VERGINITA’.
stupro3-thumbAMICO ti senti ancora indignato? ma chi se ne frega!, davanti a questa violenza non esiste giustizia alcuna. Basta! essere schiavi dei media, di questo buonismo sconsiderato verso il prossimo, perchè il prossimo a cui noi tutti vogliamo bene, vogliamo aiutare, vogliamo inserire nella comunità: NON E’ UN MOSTRO CHE STUPRA I NOSTRI BAMBINI.
Per gli Amici che si sentono in dovere di difendere o di schierarsi con campagne a favore di chi STUPRA i nostri figli, noi rispondiamo NO! a prescindere dalla razza o dalla religione, l’Italia che noi VOGLIAMO, che noi VIVIAMO, non è: il campeggio d’Europa, dove chiunque si ferma fa i suoi sporchi comodi, sporca, stupra, delinque, e poi se ne va via, lasciando agli Italiani, il compito di pulire, aiutare chi è stato danneggiato, pagare per tutti.

STRANIERO, se vuoi essere cittadino italiano, unisciti a noi contro i delinquenti, hai solo da guadagnare, diventare parte di uno Stato che da generazioni, e questo possiamo GRIDARLO, perchè sono i nostri avi che lo hanno fatto, SI BATTE IN DIFESA DEI POPOLI E DEI DEBOLI, FACENDO GUERRE CHE NON SONO LE NOSTRE. Purtroppo, e c’è un purtroppo; i nostri soldati vanno a morire in Pakistan, Afghanistan, Iran, Iraq, Serbia, ecc. ma non combattono mai per le guerre che i cittadini italiani, i nostri figli, vivono quotidianamente sul suolo italiano.

ATTENZIONE, non prendete queste parole per RAZZISMO, perchè non lo sono, sono il riassunto degli ultimi 12 stupri in 10 giorni fatti sempre da CLANDESTINI, ed in special modo Rumeni.
Se vi sentite indignati pensate ai vostri figli, provate ad immaginare di dovervi svegliare al mattino, con un solo pensiero: come consolare vostra figlia guardandola negli occhi, cosa potrete dirle per dimenticare? NIENTE perchè il male si ricorda per sempre, ed è per questo che indistintamente quando accadono fatti di tale gravità, bisogna creare un paese nuovo, e non polemizzare sempre sulle nuove leggi, o se i militari dovranno girare a fare le ronde, L’OBIETTIVO E’ DI GARANTIRE LA SICUREZZA DEI NOSTRI BAMBINI, a tutti i costi, e con tutti i mezzi a nostra disposizione.

Mai avrei pensato di dover aprire il Gruppo su FACEBOOK con parole così pesanti da annientare tutti i buoni propositi, ma Famiglie d’Italia nasce per dare aiuto, e quindi mi perdonerete se accendendo la tv, ho visto di nuovo altri due occhi di bambina, che domani dovrà fare i conti con la propria vita, perchè la sua vita da bambina, questo pomeriggio è stata uccisa da l’ennesimo stupratore, e quindi domani il suo numero verrà sommato a quello delle donne stuprate in Italia.
Affinché non rimanga solo un numero, invito tutti voi ad informare di questo gruppo le vostre amiche ed amici, perchè da domani il nostro Presidente, Umberto Napolitano, formerà il Comitato DONNE di Famiglie d’Italia, e la vostra voce sarà la colonna sulla quale migliaia di donne che hanno vissuto lo stupro, si sorreggeranno per guardare avanti, cercando una luce per continuare a vivere nella nostra Bella Italia.

ANDREA BEN LEVA