Posts Tagged ‘Matrix’

Immigrati Rosarno: noi e loro accomunati nello stesso ghetto, l’Italia

gennaio 13, 2010

L’immagine con cui apro questo post può sembrare forse offensiva per tutti quei  poveri esseri che sono stati orrendamente trucidati ad Auschwitz, i quali, entrandovi per la prima volta, venivano accolti da un’insegna tragicamente lusinghiera e traditrice: il lavoro rende liberi… State attenti e non giudicatemi superficialmente dato che, per descrivere in qualche modo lo stato di rabbia e d’ incertezza in cui vive attualmente la maggior parte di noi, italiani e non, sto riesumando fantasmi di un passato su cui sarebbe meglio far calare un rispettoso e pietoso velo di oblio, ma che, rappresentando esso l’esempio più estremo della desolante raffigurazione di un ghetto, solo così mi permette di  descrivervi la lugubre sensazione che provo quando mi sveglio al mattino e mi sento addirittura rinchiuso come in un campo di concentramento  virtuale, o lager per usare il termine più appropriato, nel quale, lentamente, ” qualcuno ” sta meticolosamente portando a termine il progetto dello sterminio programmato di ogni piccolo lembo della mia anima autonomamente pensante e reagente ( sono due anni che  ci martellano senza pietà sullo stesso argomento per convincerci a pensarla in un modo o nell’altro )…

(more…)

A Ballarò si discute su Berlusconi e Fini, a Bari con Asita si parla di scelte energetiche e di compatibilità ambientale.

dicembre 2, 2009

 ” In Puglia, nodo nevralgico del commercio e dei contatti politico-culturali con l’Est e il Mediterraneo, sede e crocevia di antiche civiltà, ASITA celebra quest’anno la tredicesima Conferenza. Nessuna sede può, meglio di Bari, interpretare l’esigenza di internazionalizzare le attività scientifiche e culturali; da Bari parte la sfida per dare al nostro Paese il ruolo che gli compete nel Mediterraneo. “… Come Famiglie d’Italia, noi siamo presenti dall’1 al 4 dicembre con la Consulta Geodomotica Lombarda e con Fare Ambiente Lombardia ( grazie a  Giorgio Pastorino, Paolo Francesco Rodogna e Mauro Langfelder ) in tre sessioni poster delle ventitrè previste. Il che per confermare che non tutti in Italia si limitano a presenziare a dibattiti e polemiche televisive, tipo quelle di ieri sera a Ballarò, per non tralasciare Porta a Porta ( caso Brenda-Marrazzo ) e Matrix ( no a nuovi minareti in Svizzera ), bensì esiste, per fortuna, una parte attiva che lavora e si adopera per trovare soluzioni a problemi che ci riguardano immediatamente o che lo faranno in un futuro molto prossimo. (more…)

Sesso droga e politica nella morte di Brenda

novembre 21, 2009

Ieri sera la puntata di Matrix, condotta da Alessio Vinci, ha affrontato lo scabroso tema relativo alla misteriosa morte di Brenda. Devo ammettere che sono rimasto molto scosso per la naturalezza con cui si parlava di interessi sessuali e di  ” vizietti ”  personali dei politici nell’uso allegro della cocaina, emersi soprattutto con il caso Marrazzo. Ma la cosa che più mi ha turbato sono state le allusioni velate sull’altra morte ” misteriosa “, quella dello spacciatore ed autore di un video ” compromettente “, avvenuta in settembre ed ufficialmente, in un primo momento,catalogata per overdose. (more…)

Pericolo elezioni anticipate: Schifani ammonisce

novembre 18, 2009

Era chiaro e prevedibile (…  tanto va la gatta al lardo che…  ); questa legislazione, che pur sembrava nata sotto i migliori auspici, ha manifestato quasi subito i sintomi dei mali che ne avrebbero causato l’inevitabile avvelenamento : odio ed interessi personali al di sopra di tutto e di tutti. E purtroppo per noi cittadini diventa sempre più difficile capire questa politica  decadente, perché orfana della sua credibilità deceduta con tangentopoli e mai più risorta. Sì, i nostri politici assomigliano ormai, nel sostegno dei propri ruoli, a  guitti interpreti di un teatro ancor più decadente… Un anno fa, agli albori di questo blog, mentre già la battaglia infuriava fuori e dentro il parlamento, decisi di scrivere un post che vi ripropongo ora tale e quale, tristemente tale e quale,come se il tempo si fosse fermato e nulla migliorato, anzi! (more…)

Franceschini-Berlusconi: una questione di stile

giugno 5, 2009

https://i1.wp.com/quotidianonet.ilsole24ore.com/politica/2008/02/22/66733/images/86964-berlusconi.JPGSto scrivendo questo articolo mentre assisto alla puntata di Matrix. La poltrona bianca che ieri ha accolto Dario Franceschini, questa sera ospita Silvio Berlusconi. Noto l’imbarazzo con cui Alessio Vinci incalza il Premier snocciolando tutti i fatti che in questa campagna elettorale, se definita ” bestiale ” è solo un complimento, (more…)

Matrix/Porta a Porta: diciannove anni dopo

aprile 22, 2009

Il delitto di via  Poma, diciannove anni dopo, il caso si riapre. Ci sono delle prove nuove?…Sembrerebbe di no, se non alcune tracce di saliva contenute in un reggiseno ritrovato in un sacchetto sigillato e dimenticato da anni ( riconducibili al fidanzato (more…)

Pupi e marionette

dicembre 19, 2008

pupi-e-marionetteA tutte le ore, dai palcoscenici dei più importanti network televisivi, va in onda lo spettacolo deprimente di una politica sempre più allo sbando e alla ricerca disperata di se stessa e  di una propria, sempre meno credibile, collocazione.

Si comincia poco dopo l’alba con Omnibus su La7 per terminare, a notte fonda con i vari Anno Zero, Matrix e Porta a Porta.

I fatti che vengono analizzati variano di giorno in giorno, ma gli interpreti e il pubblico sono sempre gli stessi: politici irascibili, stupiti,persi…e noi, persi, stupiti ed… incazzati!

Scusate il termine, non è nel mio  stile e mai lo sarà, però rende l’idea!

E’ una carrellata frenetica; chi urla, chi si lamenta, chi si giustifica, chi fa la vittima, chi accusa, chi si difende, chi risponderà coi fatti e chi si rifugia sfoggiando sprazzi di kafkiana  cultura e noi… lì ad ascoltare, a cercare di capire, a provare a giustificare, a trovare una ragione…ma la ragione di chi ha torto non varrà mai tanto scempio!

Lo scempio della perdita di lucidità e di personalità di chi ci governa e, maggioranza e opposizione, lo scempio della perdita del nostro tempo che stiamo ad ascoltare inerti, mentre i nostri figli si drogano e si ubriacano, i nostri stipendi sono sempre più insufficienti con le esigenze sempre più eccessive, e la nostra dignità e credibilità sempre più a fondo…ma chi, mai, abbiamo  votato! ( e questo vale per tutti, senza distinzione di colori o appartenenza ).

Credo sia arrivato il momento di una pausa e di una attenta riflessione: i tempi sono quelli che sono, pieni di insidie e di delusioni all’orizzonte. Ma non possiamo arrenderci ed assistere impotenti alla nostra autodistruzione. Dobbiamo, invece, darci tutti una calmata...sì, tutti…a cominciare da noi per dare l’esempio agli altri e ai nostri politici. Quando li abbiamo eletti,con le nostre preferenze ad una coalizione o ad un partito, noi non abbiamo eletto delle entità, ma degli uomini fatti di carne e di ossa; con i loro pregi e con le loro debolezze. Forse non abbiamo scelto bene o forse loro partivano nel giusto e si sono modificati durante il percorso.

Il compito di tutti, ora, non è limitarsi a giudicare restando sulle proprie posizioni. Qui, abbiamo tutti torto  e ragione! Dobbiamo ricompattarci, dare il buon esempio. Spingere i nostri rappresentanti ad  avere l’umiltà di fare autocritica e pubblica ammenda, ad eliminare le scorie ed a riprendere il cammino che era stato programmato. Rimediare agli errori e ricominciare!

Forse i nostri figli non faranno a tempo a goderne i frutti, ma i loro…certamente sì! E, soprattutto, dobbiamo evitare che essi un giorno possano trovarsi nelle nostre stesse condizioni attuali, addebitando, a loro volta, l’origine dei propri fallimenti ad una generazione che li ha procreati, composta solo da pupi e marionette “.

Umberto Napolitano