Posts Tagged ‘media’

Pensieri… della prima domenica di luglio

luglio 3, 2011

Buona Domenica amici. Oggi vi offro  due piccoli pensieri che ho elaborato rispondendo su Facebook allo sfogo di due amici. ( P.s. la foto, anche se non c’entra col post, mi è piaciuta per il messaggio contenuto nel suo interno )

 

Mauro T ( Sfogo  dovuto al dolore per l’ennesimo giovane caduto in un imboscata in Afganistan )

…  via i militari da tutte le missioni non devono morire devono vivere con i loro cari in missione andate voi politici ladri adesso e ora di finirla invece di stare a Roma a rubare i vostri stipendi sostanziosi senza fare niente anzi dormite alla camera e al senato vergognatevi ladri…

 

Risposta…

Caro Mauro, i tuoi sfoghi hanno delle fondamenta e ragioni valide, però…io preferirei che almeno noi non ce la cavassimo con le solite frasi…basta con le guerre, con gli stranieri in… casa nostra, politici andate a lavorare…etc…. perché sono sfoghi che non portano a nulla di concreto. Finché noi urliamo solamente ” loro ” se ne fregano… ma quando noi cominciamo a ragionarci sopra ed a discuterne serenamente, cercando delle proposte reali da far arrivare… ecco che cominciano a preoccuparsi… se il popolo urla, tutto va bene, ma se ragiona, ahi ahi ahi… io vorrei che noi provassimo a ragionare, a vedere prima di tutto dove abbiamo sbagliato, per esempio mandando al potere persone poco valide o avallando alcune loro decisioni sgangherate semplicemente perché influenzati dall’onda di campagne mediatiche pilotate … ecco perché io, dopo 20 anni di silenzio ho deciso di tornare a cantare, per risvegliare la mia e  le altrui coscienze, per riscoprire e riproporre insieme i valori che ci accomunano, comprendere gli errori ed, attraverso un confronto civile, cercare delle vie di uscita: informiamoci, acculturiamoci e meditiamo sui voti che spesso sprechiamo e, nel contempo, istruiamo meglio i nostri giovani, alcuni dei quali, un giorno saranno i nostri politici!  “

Fabrizio O ( commento sull’orrido pestaggio subito a Roma da un giovane musicista ad Antonella B, che si era domandata ” Cosa succede ai nostri figli ?… ” )

 ” … si seguono modelli, i giovani ancora guardano e sono incuriositi arancia meccanica………… in quel film questo facevano come hanno fatto a Roma…

Risposta…

Cari Fabrizio e Antonella… Cosa succede ai nostri figli ?… quello che sta succedendo a noi… stiamo tutti affondando lentamente in un enorme pantano di argilla ( le nostre aspettative frantumate ) e di fango ( modelli sbagliati,scandali e chiacchiere inutili ): non esistono appigli, se non la nostra ribellione nella ricerca di verità al di fuori di quelle offerte dai pacchetti preconfezionati di media manipolati… Buona domenica!

Umberto Napolitano
 
Famiglie  d’Italia

Madre Teresa e Sarah Scazzi: la speranza è scritta nei loro sorrisi

ottobre 25, 2010

Madre Teresa era geniale. Diceva: ” Non prenderò mai parte a una manifestazione contro la guerra, ma se ne organizzate una a favore della pace… invitatemi. ” ( Jack Canfield ). …  ” La gente crede che per eliminare davvero una cosa sia necessario concentrarsi su di essa. Ma che senso ha per noi dare tutta la nostra energia a quel particolare problema anziché focalizzarsi sulla fiducia, sull’amore, sul vivere nell’abbondanza, nella cultura o nella pace. ” ( Lisa Nichols ).

Ho voluto aprire questo post in un modo un po’ inusuale, ma efficace. Stiamo vivendo un momento pesante e violento. Pesante, perché i problemi ci accompagnano giornalmente presentandosi ai nostri occhi nella loro tragica realtà, senza farci sconti o donarci illusioni. Violento, perché la violenza è ormai palese ovunque, nelle strade, nelle istituzioni, nelle nostre famiglie. I Media ci informano con ossessiva puntualità fornendoci un dettagliato resoconto su tutto ciò che di più aberrante giornalmente accade, tralasciando o occultando abilmente ciò che di positivo a fatica affiora e che potrebbe rincuorarci e spingerci a reagire e a guardare al futuro con un pizzico di fiducia in più.

In particolare due drammi ci accompagnano da mesi: (more…)

Sono innocente, grida Sabrina… ma lo siamo anche noi, che non centriamo nulla

ottobre 20, 2010

E’ molto difficile in questi giorni scrivere qualcosa di sensato ed equilibrato su questo blog senza farsi sopraffare dallo scoramento susseguente a quanto di marcio e violento si sta abbattendo inesorabilmente su di noi: siamo alla mercè di un mondo i cui valori sono in caduta libera e la vita umana conta sempre meno. Si uccide per un nulla… per una lite alla stazione, per un dissidio familiare, per interesse personale, per l’onore infranto da una parola di troppo, per un cagnolino sfuggito al controllo del padrone, per una presa di posizione politica, per nascondere un imbroglio, per egoismo, per gelosia, per desiderio di sopraffazione, per un pugno di euro… (more…)

Riforma fiscale: Bersani, non ci deluda anche lei

gennaio 10, 2010

Caro Bersani, dopo le sue dichiarazioni di ieri, a seguito delle intenzioni di Berlusconi di effettuare una riforma fiscale con la speranza della introduzione di sole due aliquote… ho cominciato a tremare: non si ripeterà per caso la politica perdente e stressante attuata dai suoi predecessori, Veltroni e Franceschini, che erano soliti dire sempre no ad ogni barlume di proposta accennata da parte della maggioranza, senza neanche sapere esattamente quale fosse?… Speriamo di no, perché io ho letto ed ascoltato le ” intenzioni ” del Presidente del Consiglio, propositi  forse anche interessanti, ma nulla di preciso e di concreto che possa essere seriamente discusso, criticato o osannato. Con la sua elezione a Segretario del Pd, Onorevole Bersani, considerandola una persona preparata ed equilibrata, la maggior parte di noi ha sperato che finalmente l’Italia potesse riappropriarsi del diritto  ad una opposizione in grado di colloquiare con la maggioranza, suggerendole le proprie indicazioni migliorative o contrastandola, quando è il caso anche in modo fermo e duro, con proposte alternative reali ad altre reali e non solo ipotizzate. Ora, il sentirla affermare che  ” è una proposta sbagliata perché aiuta i ricchi ”  mi provoca uno stato di disagio perché non ne capisco il significato; lei non approfondisce e si limita a ripetere le solite cose, taglio dell’Irap, lotta all’evasione, studi di settore, etc., che controbattono le ” chiacchiere ” con altre ” chiacchiere “. (more…)

La voce delle famiglie italiane… riprende

ottobre 9, 2009

Mentre sui media prosegue imperterrita e violenta la ” Guerra d’Italia “, oggi soprassiedo con i commenti , tanto credo di aver poco da aggiungere, e, per ricordare ai politici belligeranti sulle disgrazie altrui la vera realtà nostrana, riprendo la pubblicazione ” fedele ” delle voci disperate di famiglie in cerca d’aiuto  per dare loro più risalto, compreso lo stato d’animo di chi scrive con fatica, e permettere, a chi lo volesse,  di intervenire contattandole direttamente via mail.                          Umberto Napolitano (more…)