Posts Tagged ‘Sanaa’

Sanaa, ” la religione non c’entra niente “… , allora l’attonito Imam ci spieghi qualcosa!

settembre 19, 2009

Mohamed Ovatiq, Imam della moschea di Pordenone, ha commentato ” attonito ” gli ultimi tragici avvenimenti che hanno visto Sanaa, una giovane ragazza appena affacciatasi alla vita, felice e innamorata, sgozzata come un vitello per ” un fatto davvero strano ( come afferma lo stesso Imam ), che noi stessi non riusciamo a spiegarci perché il delitto non ha nulla a che fare con la religione: il padre della giovane, infatti, non era affatto un musulmano praticante. Di solito beveva alcolici e non veniva mai in moschea, El-Ketawi è stato colto da un raptus di follia “. Allora tutto quanto avviene in Afghanistan, in Iraq e altrove, ogni attentato kamikaze seguito da orrende morti sono raptus di follia che  non c’entrano nulla con la religione… e allora con che cosa mai centrerà visto che i delitti avvengono in nome di Dio?… Ci spieghi meglio Mohamed Ovatiq, visto che noi non riusciamo a trovare nessuna risposta logica. (more…)

Afghanistan: missione e sofferenze bipartisan

settembre 18, 2009

afghanistanIl giorno dopo di un evento tanto temuto e, purtroppo, atteso… i nostri soldati in guerra sono bravi ragazzi, bravi italiani che aiutano la popolazione, offrono cibo e giocano con i loro bimbi… ma sono sempre soldati, nemici da abbattere prima o poi ed annoverare nel numero delle vittime di un confronto impari per entrambe le parti: gli ideali ed il professionismo da una parte, la disperazione e la determinazione dall’altra. Afghanistan, terra di tutti e di nessuno, quasi a significare l’ombelico di un mondo che ha deciso di concentrare  in quelle terre scarne e montuose, piene di insidie e prive di campi aperti dove scontrarsi e misurarsi, tutto l’odio e le differenze che emergono tra due concetti completamente opposti nel modo di interpretare la vita. E su ciò i potenti si confrontano e non si intendono, quelli visibili e …. quelli occulti: con gli uni il progresso ed il benessere che avanzano, con gli altri le tradizioni e la povertà che non retrocedono. (more…)