Posts Tagged ‘Stefania Petraccone’

Vitoria-Gasteiz, ” Capitale verde europea 2012 ” ( Econota 57 )

Mag 7, 2011

 

Le città fabbriche di inquinamento… ma non tutte. «Gli effetti negativi potrebbero essere minimizzati se nelle città attuassero una giusta politica ambientale» basata sulla sostenibilità. Un esempio virtuoso è la città basca Vitoria-Gasteiz

di Stefania Petraccone

Nell’ultimo rapporto rilasciato dall’UN-Habitat, un Programma delle Nazioni unite per gli Insediamenti umani, è stato costatato che la città è diventata la più grande fonte di inquinamento ambientale a livello mondiale, e che la quantità di emissioni di gas serra che si generano nelle città rappresentano circa il 70% delle emissioni totali di gas serra globali. E il segretario delle Nazioni unite Joan Clos ha messo in evidenza che questi effetti negativi che nascono dalle città e che influenzano drasticamente sui cambiamenti climatici potrebbero essere ridimensionati se solo le città attuassero una giusta politica ambientale basata su «un sistema efficiente di trasporto urbano e una pianificazione razionale, fornendo contemporaneamente opportunità di sviluppo economico e sociale ai cittadini». (more…)

Progetto «Intamap», l’inquinamento in tempo reale ( Econota 42 )

dicembre 8, 2010

Mappe d’inquinamento in tempo reale (www.vglobale.it )

Grazie al software Intamap ora è possibile l’elaborazione di mappe dell’inquinamento di una determinata area in tempo reale. Utile ai decisori ma anche ai cittadini per scegliere il tragitto a piedi o in bicicletta «più pulito».

Dopo tre anni di ricerca (dal 2006 al 2009) sono ora disponibili le mappe in tempo reale sullo stato dell’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo grazie ad un software 100% open-source, messo a punto da un team di ricercatori di nove centri di ricerca provenienti da Austria, Belgio, Germania, Grecia, Paesi Bassi e Regno Unito. Questo progetto «Intamap», è stato finanziato nell’ambito del Sesto programma quadro (6°Pq) di ricerca dell’Ue con 1,8 milioni di euro. L’acronimo sta per Interoperability and automated mapping (Interoperabilità e mappatura automatizzata). «L’applicazione dei risultati della ricerca Information and communication technology (Tic) a beneficio dei cittadini e delle imprese dell’Ue è uno degli elementi fondamentali dell’Agenda digitale per l’Europa, adottata dalla Commissione nel maggio 2010» ha spiegato la Commissione Ue. (more…)